Archivi tag: pedemontana

Pedemontana faccia a faccia

La realizzazione della Pedemontana sarà rinviata? Sono stati sbloccati i fondi necessari alla realizzazione o è ancora tutto appeso ad una firma che manca? Si imporranno i pedaggi sulle tangenziali di Varese e Como dopo che il progetto iniziale non li aveva previsti ? Ho richiesto un’audizione del viceministro alle infrastrutture Roberto Castelli e dell’assessore regionale Raffaele Cattaneo. Entrambi saranno presto invitati a presenziare in commissione Territorio del Consiglio regionale della Lombardia. La richiesta di audizione è stata infatti fatta propria dalla commissione e recepita dal suo presidente Giorgio Pozzi. La commissione deve vederci chiaro, per questo abbiamo chiesto l’audizione. La Pedemontana non è ulteriormente rinviabile e occorre capire quali sono gli aspetti critici su cui il Governo sta tergiverdando. Attendiamo con impazienza il faccia a faccia con Castelli e con Cattaneo. Un’opera tanto attesa non ammette ulteriori colpevoli lungaggini. Se ci sono problemi li risolvano senza perdere altro tempo e soprattutto senza mettere a rischio la realizzazione dell’infrastruttura. In questi giorni si è parlato del pedaggio: non pensino di cavarsela con un aumento delle tariffe che si aggiungerebbe ai vari balzelli introdotti da Regione e Governo, dagli aumenti del trasporto pubblico alla tassa sui biglietti del cinema. La pazienza dei cittadini ha un limite.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato | Lascia un commento

Pedemontana ferma

Cantiere Pedemontana

Incredibile ma vero! L’infrastruttura lombarda più attesa rischia di subire uno stop per gli inghippi e le lentezze della burocrazia capitolina, proprio nel mese della vittoria del sedicente federalismo. Incredibile, oppure fin troppo credibile, con un Governo ormai prigioniero delle vicende del Premier e dimentico dei problemi del Paese.

Ecco come la vicenda Pedemontana è raccontata dallo stesso Giornale di famiglia (B).

Roma mette, ancora una volta, i bastoni tra le ruote di Milano. E questa volta sono quelle dei 350mila veicoli che ogni giorno dovranno (o a questo punto dovrebbero) percorrere la Pedemontana, gli 87 chilometri da di nuova autostrada da Dalmine a Malpensa. Una mega opera che ha aperto i cantieri giusto un anno fa, ma che ora rischia di subire uno stop per gli inghippi e le lentezze della burocrazia capitolina.

Se il governo bloccherà la Pedemontana i cittadini lo prenderanno a calci, e noi del Pd saremo con loro. E’ questo è il commento del nostro Consigliere regionale Stefano Tosi alla conferma del mancato sblocco dei finanziamenti per la Pedemontana da parte del Governo. Tutto rimane in stand-by almeno fino al 25 febbraio, data dell’ennesima riunione in cui a Roma si discuterà del futuro dell’ opera. Nello specifico, il problema è nato sul “debito residuo” (per chi vuole entrare nello specifico, si tratta di un passivo da saldare pari a 1,2 miliardi di euro sui 5 miliardi di investimento totale, che ricadrà sulle tasche di chi si aggiudicherà la gara per la nuova concessione).

La Pedemontana è un’opera tanto attesa che non ammette ulteriori colpevoli lungaggini, tanto più se un ulteriore rinvio rischia di far slittare la realizzazione oltre il 2015, quando ci sarà l’Expo. Se ci sono problemi li risolvano senza perdere altro tempo e soprattutto senza mettere a rischio la realizzazione dell’infrastruttura. Ma non pensino di cavarsela con un aumento delle tariffe che si aggiungerebbe ai vari balzelli introdotti da Regione e Governo, dagli aumenti del trasporto pubblico alla tassa sui biglietti del cinema. La pazienza dei cittadini ha un limite.

 

Pubblicato in Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento