Gli obiettivi per i prossimi cinque anni

Oggi, a Milano, si è svolto il nostro convegno su lavoro, impresa e sviluppo. Abbiamo presentato le idee base, quelle su cui ci muoveremo quando saremo al Governo in Italia e in Lombardia. In primo luogo occorre coordinare le politiche fiscali industriali e del lavoro a livello lombardo e nazionale. Federalismo significa dare le risposte territoriali più efficaci senza sovrapposizione di competenze e senza sprechi di risorse, prendendo le distanze dalle scelte fatte dal Governo negli anni scorsi. Crediamo che ridurre la pressione fiscale sul lavoro e l’impresa; pagare le imprese per i lavori eseguiti per la pubblica amministrazione; prevedere il credito di imposta e stanziare investimenti per ricerca e sviluppo; siano obiettivi perseguibili sia a livello nazionale che regionale.
Non interverremo sulla legislazione del lavoro se non per i temi riguardanti gli esodati e per aumentare gli incentivi per l’avvio al lavoro dei giovani, delle donne e degli over 50. Puntiamo concretamente a far passare il tasso di occupazione dal 65 al 70%, con 300 mila nuovi posti di lavoro e con l’avvio a 150 mila giovani apprendisti nella nostra regione tra cinque anni.
Nell’incontro di oggi abbiamo dato voce alla drammaticità delle trasformazioni sociali e della crisi economica che stiamo vivendo, ma abbiamo anche fatto capire quale e quanta sia la nostra determinazione nel voler costruire un nuovo clima di consapevolezza e di fiducia.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Lavoro e sviluppo priorità della Lombardia

Domani, dalle 9.30 alle 13, al palazzo delle Stelline di Milano di corso Magenta, il Pd articolerà le proposte per lo sviluppo, il lavoro, la legalità e l’impresa.
Trra i relatori, sarà presente Umberto Ambrosoli, il candidato presidente della Regione Lombardia ed Enrico Letta, vicesegretario nazionale del Pd. Io coordinerò l’incontro.
Sarà una bella occasione per parlare di democrazia e di partecipazione. Del ruolo della Lombardia nello sviluppo, la competizione e la solidarietà. Di trasparenza, legalità ed etica per quanto riguarda le regole ed i comportamenti del sistema economico e degli appalti. Di come rilanciare gli investimenti e sostenere la ricerca e l’innovazione.
Vi aspetto numerosi.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

12 miliardi in meno alla faccia del federalismo

Il sacrificio finanziario richiesto agli enti territoriali lombardi tra il 2009 e il 2013 è stato complessivamente di 11,9 miliardi di euro (di cui 4,7 miliardi solo nel 2013, pari al 12% della spesa corrente di comuni, province e regione Lombardia).
Prelevando risorse dai comuni sono stati cumulati 4 miliardi di euro, due terzi dei quali derivanti dal progressivo inasprimento del Patto interno di stabilità e il resto dal taglio dei trasferimenti erariali.
La reale autonomia finanziaria degli enti territoriali è dunque stata stravolta e svuotata dalle manovre di finanza pubblica via via varate dal governo Pdl-Lega Nord tra il giugno 2008 e il novembre 2011.
Il governo Berlusconi – sostenuto dalla Lega Nord e nel quale Roberto Maroni era ministro dell’Interno (con delega anche per la finanza degli enti locali) – verrà dunque ricordato come uno dei più centralisti della storia della Repubblica, nel quale gli squilibri nella distribuzione di risorse ereditate nel passato sono rimasti inalterati.
Le conseguenze più rilevanti di questo sacrificio sono stati la crescita della pressione fiscale regionale e locale e la drastica riduzione degli investimenti e delle risorse per i servizi pubblici.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Umberto Ambrosoli, il lavoro e la legalità

Questa sera, alle 21, al teatro Dal Verme di Milano, parte la campagna elettorale di Umberto Ambrosoli, candidato presidente per la regione Lombardia. Si tratta di un incontro importante per presentare i contenuti del programma elettorale e per stendere le basi del patto civico con gli elettori.
I tempi sono maturi per adottare un nuovo stile di governo e Ambrosoli è l’uomo giusto per imprimere la svolta: il suo curriculum e la sua sensibilità dimostrano l’orientamento alla legalità, alla trasparenza e alla giustizia.
Ambrosoli è il leader di una coalizione aperta: le sue caratteristiche “naturali” lo aiuteranno a dare una spinta alla Regione dopo questi anni degradanti.
Lo ascolterò con interesse, con la consapevolezza che è prioritario mettere al centro i temi che ci stanno più a cuore: occupazione, sanità e mobilità.
Vi invito a partecipare all’incontro, sarà bello vedere una nuova idea di Lombardia iniziare a prendere forma.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

In bocca al lupo

Ieri sera è stata approvata la lista dei candidati alle elezioni regionali per il Pd.
Alfieri Alessandro, Antonello Letizia, Castelli Renata, Gilardoni Nicola, Marchesin Vincenzina, Pasin Jimmy, Taricco Fabrizio fanno una bella squadra.
Stanno per arrivare giorni intensi di campagna elettorale. Il mio consiglio è quello di essere molto concreti parlando dei temi prioritari per i cittadini, come il lavoro, la sanità, i trasporti. L’obiettivo è quello di vincere e ce la dobbiamo fare con le caratteristiche che ci contraddistinguono: chiarezza, trasparenza e confronto con gli elettori.
E’ una campagna elettorale, ma prima di tutto è un modo per stare sul territorio, ascoltando le persone, dicendo come vogliamo risolvere i problemi nel piccolo e nel grande, sempre pensando agli altri prima che a noi stessi, nell’ottica della politica come servizio.
Per chi è in corsa sta per iniziare un’avventura intensa e coinvolgente che, comunque vada, lascerà il segno. A tutti va il mio grande “in bocca al lupo”.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

2012: cose da buttare, cose da conservare.

Addio 2012. Sei stato un anno caratterizzato dalla crisi. Ma anche da un forte desiderio di rivincita perseguito con grandi sacrifici.
Speriamo che andandotene porterai con te i dati economici che sono terribili, la crisi che coinvolge un po’ tutti gli ambiti, il clima brutto creato nel mondo del lavoro e nelle case di molte famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese. Auspico, invece, che anche nel 2013 rimanga la voglia di partecipare alla vita del Paese dimostrata dai tanti elettori del Pd nelle consultazioni primarie.
Affido al 2013 i miei desideri, che immagino essere comuni a molti: uscire dalla crisi economica, dare un po’ di tranquillità all’Italia, avere fiducia nelle nostre possibilità.
Come ogni 31 dicembre bisogna fare qualche buon proposito. Il mio è quello di non far mai venir meno la buona volontà, perché è rimboccandoci le maniche che riusciremo a decollare.
A tutti un augurio di serenità. L’anno inizia portando con sé tante sfide che dovremo cogliere e vincere per aprire un’altra fase della storia del Paese. Secondo me possiamo farcela.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

In bocca al lupo per le primarie

Domani si voterà per indicare la composizione della lista per la Camera e il Senato per il partito democratico. Ringrazio i sei candidati che stanno affrontando questa sfida in modo assolutamente positivo, cercando di presentare le proprie caratteristiche e le proprie idee. Personalmente, per tutto il lavoro che abbiamo fatto insieme, mando un grande in bocca al lupo a Daniele Marantelli e a Erica D’Adda. Pensando a loro mi viene in mente tutto l’impegno che abbiamo messo nella costruzione del Pd e nella formalizzazione di una proposta di governo che ha vinto in molti enti locali in provincia di Varese.
Spero che domani sia un’altra bella giornata di partecipazione, che dia un bel messaggio politico per la ricostruzione dell’Italia.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Tutti alle Parlamentarie

Sabato, dalle 8 alle 21, a Varese, ci saranno le Parlamentarie.
Si tratta del quarto appuntamento di consultazione democratica indetto in pochissime settimane. In questo caso, non essendo cambiata la legge elettorale per Camera e Senato (il Porcellum), il Pd ha deciso di aprire la consultazione agli elettori che hanno partecipato alle primarie nazionali per far scegliere loro i componenti della lista della Camera del Senato. Un appuntamento importante perché, anche se i tempi sono molto stretti, conferma il nostro progetto di partecipazione per ricostruire il Paese. Ringrazio i 300 volontari che rendono ancora una volta possibile la consultazione nei 73 seggi e invito tutti a esprimere la loro preferenza. Questo perché credo sia giusto valorizzare, anche in questa occasione, chi ha contribuito con i fatti a rafforzare nelle nostre comunità locali il ruolo del partito democratico.
Valorizzare il lavoro non è solo un obiettivo programmatico, deve essere anche il metodo con cui si selezionano le candidature.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Treni e ammortizzatori sociali

La mobilità e le politiche del lavoro, insieme alla sanità, sono temi prioritari in Regione e nel confronto politico di questi giorni.
Siamo tutt’ora impegnati per superare la situazione drammatica del trasporto ferroviario.
Questa mattina, dalle 7 alle 9, siamo stati alle stazioni di Varese per verificare la qualità del servizio, che immaginavamo peggiorato anche per le avverse condizioni meteorologiche.
Abbiamo appurato che la situazione era critica, ma non drammatica come nei giorni scorsi. I ritardi erano mediamente di 15 minuti. Sono stati soppressi due treni, uno diretto a Milano e l’altro a Laveno.
Abbiamo chiesto di fare ogni sforzo possibile per riportare la situazione alla normalità e di prevedere da gennaio, come risarcimento, l’abbonamento gratuito per i pendolari.
Proprio ieri è stato sottoscritto il nuovo accordo sugli ammortizzatori sociali per il 2013. Anche il prossimo anno sarà difficile per il lavoro. La cassa integrazione potrà coprire solo i primi mesi, per cui occorrerà intervenire a livello regionale e nazionale per adeguare la disponibilità finanziaria e verificare l’adeguatezza degli strumenti di ricollocamento e di sostegno dei lavoratori.
Trasparenza, sanità, trasporti e lavoro sono i temi centrali delle primarie regionali di domani. Partecipiamo per una nuova Regione Lombardia.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Trasporti drammatici

Continua la situazione drammatica del trasporto ferroviario in Lombardia. Ritardi, cancellazioni, confusione alle stazioni. Siamo di fronte a un’emergenza che deve essere affrontata come tale, con misure eccezionali.
E invece, purtroppo, i pendolari rischiano ancora giorni di crisi del servizio ferroviario. Le previsioni meteorologiche, che danno nevicate nei prossimi giorni, non fanno altro che complicare ulteriormente la situazione. Occorrono decisioni forti, così da ripristinare un minimo di credibilità negli orari e nel traffico ferroviario. Il caos di questi giorni è veramente inconcepibile e ingiustificabile.
 

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento