Archivi del mese: maggio 2012

Lettera al Prefetto di Sondrio: solidarietà alle vittime dell’attentato di Brindisi

Presidio a Morbegno

Pubblichiamo, qui sotto, la lettera consegnata al Prefetto della Provincia di Sondrio al termine della manifestazione tenutasi ieri, domenica 20 maggio, a Sondrio e a Morbegno in solidarietà alle vittime dell’attentato di Brindisi e alle loro famiglie.

Al Prefetto
della Provincia di Sondrio

Le forze politiche, sociali, le OO.SS, le istituzioni locali, i cittadini gli studenti della provincia di Sondrio sono oggi nelle piazze per esprimere la solidarietà alla famiglia di Melissa Bassi e a tutte le famiglie, ai ragazzi e agli studenti della scuola “Morvillo Falcone” di Brindisi vittime di un attentato aberrante, un attacco vile e criminale.
Siamo di fronte ad un atto di una violenza senza precedenti che colpisce dei giovani studenti all’ingresso della scuola intitolata a “Morvillo-Falcone” di Brindisi.
Un attentato che ferisce profondamente il Paese per la barbarie che ha colpito ragazzi inermi che andavano a scuola per costruire i loro sogni. Un futuro spezzato e infranto da una violenza cieca e criminale.
Da Sondrio, da Morbegno e da molte altre piazze, vogliamo riaffermare con determinazione, con la chiarezza e la fermezza delle parole il nostro NO alla violenza, alle mafie, al terrorismo e respingere ogni forma di intimidazione per difendere i principi della democrazia e della legalità.
Diciamo NO a chi, da Genova a Brindisi, vuole approfittare della difficile situazione politica e sociale per rigettare il Paese nel ricatto e nella paura.
Respingiamo con forza questa strategia criminale e delirante che va isolata con la forza dei cittadini, della democrazia e la reazione ferma dello Stato e delle forze dell’ordine.

Vogliamo chiudere questo appello, per la difesa della democrazia, con una frase di Giovanni Falcone:
«La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni.»

PD, PdL, Lega Nord, Rifondazione Comunista, Partito Socialista, Sinistra Ecologia Libertà, Italia dei Valori, Cgil, Cisl, Uil, SNOQ Sondrio, UsciamodalSilenzio , FLC Sondrio, Giovani Democratici, Giovani Comunisti, Agenzia per la Pace, Pax Christi, Punto Pace Morbegno, Emergency, Scuola e Diritti, Coordinamento Genitori democratici, FabbricadiNichi Sondrio, Comitato Antifascista Sondrio, Associazione Ghirù Piateda, Acli, Anpi, Arci.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

No alla violenza. No alle mafie. No al terrorismo.

Il Partito Democratico di Sondrio esprime sentita solidarietà alle vittime dell’attentato davanti alla scuola di Brindisi di questa mattina e alle loro famiglie. Lo sdegno e la rabbia che inevitabilmente generano i tragici fatti di oggi non possono che trasformarsi ora in una reazione pacifica ma ferma da parte delle istituzioni, dei partiti e della società civile per dire no alla violenza, no alle mafie, no al terrorismo!

Per questo motivo anche il Partito Democratico di Sondrio aderirà domani, 20 maggio, al presidio che inizierà a Sondrio, alle ore 9:00 (Piazza della Stazione) e proseguirà a Morbegno, alle ore 11:00, in Piazza Sant’Antonio.

Qui sotto l’appello della segreteria nazionale del Partito Democratico a dirigenti, iscritti, militanti ed elettori:

Dopo settimane durante le quali si sono registrati in tutto il Paese numerosi atti di violenza e di intimidazione, oggi l’Italia assiste sgomenta ai tragici effetti del barbaro attentato di Brindisi. E’ ormai evidente che organizzazioni criminali ed eversive di diversa natura stanno alzando il livello della loro iniziativa e producono azioni dichiaratamente terroristiche. Strategie criminali e deliranti strategie politiche vogliono approfittare del disagio e della sofferenza che il Paese vive. Il loro obiettivo è quello di rafforzarsi e di rendere più stringente il loro ricatto sulla democrazia e sulla società in una fase di debolezza del tessuto sociale e democratico. E’ tempo di prendere piena consapevolezza di quello che sta avvenendo.

La segreteria nazionale del Partito Democratico rivolge un appello ai gruppi parlamentari, ai propri rappresentati nelle amministrazioni locali, ad ogni iscritto, militante ed elettore perché siano immediatamente assunte iniziative unitarie di discussione, chiarimento e mobilitazione nelle sedi istituzionali e nei contesti sociali e di formazione dei giovani.

Bisogna ricordare quanto il nostro Paese abbia già pagato alla violenza; bisogna affermare con forza che la violenza ci ruba il futuro; bisogna isolare, con i comportamenti e con la chiarezza delle parole, chi coglie l’occasione dalle debolezze della nostra democrazia non per riformarla ma per minarne le fondamenta. Il PD sollecita ad ogni livello una risposta unitaria delle forze civiche, politiche e sociali a presidio della democrazia, della libertà di ciascuno, della serenità nella vita comune dei cittadini.

Sondrio, 19 maggio 2012

 

 

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Scuola | Taggato , , | Lascia un commento