Archivi tag: commissione

La giunta regionale vuole cancellare il garante dell’infanzia

(©narice28 su filckr.com)

A tre anni dalla sua istituzione la giunta ha cancellato la figura del garante dei diritti dell’infanzia. A sorpresa all’interno del provvedimento su crescita e sviluppo la giunta regionale ha inserito una norma che abroga la legge, approvata all’unanimità dal Consiglio nel 2009, di istituzione del garante dell’infanzia. Una norma che nulla ha a che fare con il tema del documento.

Finora la giunta non aveva mai approvato il provvedimento attuativo del garante, tanto che, proprio in questi giorni, la Commissione Sanità avrebbe dovuto discutere una risoluzione che ne chiedeva finalmente l’approvazione e che avrebbe dovuto portare alla nomina del garante stesso.

Con questa nuova norma, invece, si vuole cancellare la legge di istituzione del garante dell’infanzia e accorparne le funzioni al difensore civico che, voglio ricordare, già dovrebbe svolgere anche il ruolo di garante dei diritti dei carcerati. Questo tradendo completamente lo spirito della legge precedente, che prevedeva che il garante avesse requisiti di competenza in materia di diritti dell’infanzia e svolgesse anche un ruolo di coordinamento delle associazioni.

In questo modo Regione Lombardia torna indietro sia rispetto a quanto già fatto in molte altre regioni, sia rispetto a quanto già approvato dal precedente governo di centrodestra, che aveva istituito la figura del garante dell’infanzia nazionale con funzioni di coordinamento dei garanti regionali. Il provvedimento è inaccettabile. Ci batteremo in commissione perché non sia approvato.

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

San Raffaele, serve la massima trasparenza

Ieri la presidente della commissione Sanità, Margherita Peroni, ha scelto di tenere l’audizione dei sindacati del San Raffaele a porte chiuse. Ci siamo opposti a questa decisione perché riteniamo che la gravità della situazione richieda di fare chiarezza con la massima trasparenza. L’audizione peraltro ci ha permesso di acquisire informazioni che per via ordinaria non avevamo avuto. Ricordo che avevamo già presentato un’interrogazione in proposito alla quale era stata data una risposta elusiva. Attendiamo intanto anche l’audizione del nuovo board del San Raffaele, chiesta da tempo. Anche alla luce di quanto abbiamo appreso oggi riteniamo assolutamente necessario istituire una commissione d’inchiesta sull’argomento. Per questo stiamo iniziando a raccogliere le firme necessarie a formulare la richiesta”.

Pubblicato in Sanità e welfare, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Vicenda San Raffaele, serve una commissione d’inchiesta

Sono ormai troppi gli interrogativi attorno alla vicenda del San Raffaele. La gravità e la complessità dei fatti su cui la magistratura sta indagando meritano l’istituzione di una commissione d’inchiesta da parte del Consiglio regionale. Abbiamo fino ad oggi percorso le vie ordinarie ma abbiamo ricevuto risposte vaghe alle nostre interrogazioni e non abbiamo ottenuto l’audizione in commissione del board che avevamo richiesto oltre un mese e mezzo fa. Ora chiediamo l’istituzione di uno strumento straordinario com’è, appunto, la commissione d’inchiesta.

Il San Raffaele era fino a pochi mesi fa considerato la punta di diamante del sistema sanitario privato lombardo e la sua caduta, con il concordato preventivo per evitare la bancarotta, è già di per sé un evento impressionante. Ma ora la magistratura è giunta a indagare un sistema di relazioni e di potere che sarebbe responsabile dell’affossamento del San Raffaele, e in quest’ambito sono state effettuate perquisizioni anche negli uffici della Regione, in particolar modo nelle stanze di un dirigente che, tra le deleghe, detiene quella alle “sperimentazioni gestionali e collaborazioni fra soggetti pubblici e privati”. È evidente che Formigoni non può continuare a tacere, e dovrebbe almeno spiegare cosa ha portato gli inquirenti a indagare all’interno dell’assessorato regionale.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , | Lascia un commento

Fondazione ricerca Biomedica: sì della Commissione

Finalmente, dopo numerosi rinvii nei giorni scorsi, proprio all’ultimo minuto, è stato portato all’attenzione della Commissione il provvedimento relativo alla Fondazione regionale per la Ricerca biomedica di Nerviano. Un’operazione che restituisce un futuro a operatori e ricercatori del centro e che salvaguarda un patrimonio di risorse professionali e strutturali prezioso. Apprezziamo che la Commissione abbia  accolto la nostra proposta di risoluzione che prevede il coinvolgimento almeno nel comitato scientifico dei rappresentanti degli Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) che partecipano alla rete oncologica regionale. È inoltre positivo che sia stato posto l’accento sulla necessità che le risorse che vi saranno destinate non debbano andare a discapito della complessa rete regionale, anche se restiamo convinti che questo è un punto sul quale non si potrà, neppure in futuro, abbassare la soglia dell’attenzione. Auspichiamo a questo punto che la Giunta agisca in modo conseguente a quanto deciso dalla Commissione e ci impegniamo a monitorare i passaggi successivi a quello di oggi a tutela del centro di ricerca di Nerviano, degli Irccs e dell’intera rete oncologica regionale.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento