Archivi del mese: gennaio 2013

Ecco le spese che mi sono contestate: 600 euro di francobolli e 75 euro per un pernottamento a Mantova

Ho ricevuto oggi un invito a presentarmi presso la Procura della repubblica di Milano in qualità  di ‘persona sottoposta ad indagini’.  Mi recherò presso il palazzo di giustizia di Milano il 4 febbraio prossimo.   Due le spese su cui mi è stato chiesto un chiarimento.  La prima  è un pernottamento in un albergo di Mantova  il 27 ottobre 2008 del valore di 75 euro, in occasione di un incontro organizzato la sera stessa dal Pd locale sui temi della scuola, dal titolo “Merito progetto futuro”.  La seconda è la spesa per l’acquisto di 300 francobolli per un valore complessivo di 600 euro, per la spedizione degli atti del convegno “Una scuola di valore per tutti ”, organizzato dal gruppo regionale del Pd nel 2009.

Ho piena fiducia nella magistratura.  E’ del tutto evidente  che  si tratta di spese conformi alla legge e consone al mio mandato.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Pdl e Lega dovranno rendere conto ai lombardi di come hanno speso i nostri soldi

Pdl e Lega dovranno rendere conto ai lombardi di come hanno speso i nostri soldi.. Il San Raffaele, come la Maugeri, hanno sicuramente beneficiato in modo consistente delle risorse regionali, come abbiamo dimostrato a più riprese. È successo con le funzioni non tariffabili, con la legge Daccò e con le maggiorazioni tariffarie, tre voci importanti del finanziamento delle strutture sanitarie peculiari per la discrezionalità con cui sono state definite e che hanno premiato in modo particolare San Raffaele e Maugeri.

Secondo le tabelle diffuse dal PD, basate sui dati dell’assessorato, le funzioni non tariffabili valgono circa un miliardo l’anno, pari al 15% di quanto la Regione spende per garantire le cure ospedaliere. Il San Raffaele è stato l’Ircss più beneficiato, con una media di oltre 43 milioni di euro l’anno.

Solo altre quattro Regioni , ovvero Puglia, Veneto, Liguria e Lazio, erogano risorse anche agli Irccs privati, ma in misura molto minore. Tuttavia non é in discussione la necessità di finanziare l’eccellenza, ma il modo in cui è stato fatto. Occorre cambiare sistema, rendendo i finanziamenti più trasparenti, rendicontabili e soggetti a criteri più stretti, eventualmente inserendo anche dei tetti di spesa, perché i soldi dei cittadini finanzino effettivamente solo la sanità e non i faccendieri.

 

Dati elaborati dal Gruppo regionale del PD

http://www.blogdem.it/eccellente/files/2012/06/formigonidacc%C3%B2.pdf

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

San Raffaele-Un accordo frutto di un grande atto di responsabilità dei lavoratori

L’accordo siglato  all’alba di oggi  al ministero del Lavoro tra sindacati e proprietà del san Raffaele, che evita 244 licenziamenti  è il frutto di un grande atto di responsabilità dei lavoratori, che  hanno scelto di mettere al primo posto la tutela dell’occupazione.

I lavoratori  oggi  hanno messo una pezza a una crisi gravissima,  ignorata  fino all’ultimo dalla giunta regionale, frutto di un organizzazione di sistema tutta da rivedere, sia per la trasparenza che per l’efficacia che per il modo di erogare i finanziamenti. Un modello che, non si può dimenticare, è stato sostenuto per 17 anni dai governi formigoniano-leghisti.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Sanità e welfare | Lascia un commento

Oggi in presidio al Sacco per garantire le cure dentistiche agli over 65

La necessità è quella di garantire la continuità  ai pazienti già in cura” . Questo quanto  ho voluto affermare questa mattina partecipando al  presidio  al  reparto di odontoiatria dell’ospedale Sacco.  Sono circa 500  i cittadini che hanno usufruito delle cure odontoiatriche  che l’ospedale Sacco forniva gratuitamente ma che ora,  a cure ancora in corso, non possono più beneficiarne. Fino al 2006 infatti in Lombardia l’accesso gratuito a strutture pubbliche per cure odontoiatriche era stato garantito, tramite appositi fondi della Regione, a una platea di cittadini più vasta rispetto a quella ammessa dalle norme nazionali sui livelli di assistenza essenziali (Lea) a trattamenti gratuiti. Anche dopo che la Regione Lombardia si era allineata alle norme nazionali, adottando criteri di selezione più restrittivi per l’accesso a cure gratuite,  l’ospedale Sacco ha continuato a fornire prestazioni senza costi per gli utenti. Tutti coloro che erano in cura hanno potuto continuare a usufruirne  gratuitamente. A beneficiarne sono stati soprattutto  anziani over 65, che, avendo un reddito lordo annuo superiore a 11 mila euro (meno di 1000 euro netti al mese, meno di 8000 euro netti all’anno) in base alla normativa nazionale avrebbero dovuto far fronte alle cure di tasca propria.

Ora, però questa gratuità è venuta meno, a danno di quelle 500 persone che non hanno ancora ultimato il ciclo di trattamenti di cui hanno bisogno. Non è accettabile. La necessità è quella di far portare a termine le cure ai pazienti. Per questo è necessario che la Regione ripristini il fondo aggiuntivo per gli anziani disagiati.

“Questo anche perché la disomogeneità dell’applicazione della delibera ha generato numerosi disguidi. Alcuni medici di famiglia infatti, come hanno testimoniato alcuni pazienti oggi presenti al presidio,  forse non conoscendo i dettagli del provvedimento hanno continuato a riconoscere l’esenzione anche a coloro che dopo il 2006 non avevano più diritto.

Il problema delle cure dentistiche investe più in generale migliaia di cittadini. Tanto che il 40 per cento non vi è mai ricorso e gran parte di chi  vi accede lo fa solo in caso di emergenza. La proposta del  Pd è quella di istituire un fondo integrativo regionale a gestione pubblico-privato, alimentato attraverso la sottoscrizione dei cittadini con una quota predefinita in base alla propria situazione reddituale.

 

 

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Sanità e welfare | Lascia un commento

Sanità: basta scandali. E’ davvero ora di voltare pagina

La sanità lombarda ha evidentemente bisogno di voltare pagina e di essere sottratta alla lunga serie di scandali a cui è sottoposta. Abbiamo rispetto per il lavoro della magistratura che, come sempre, invitiamo a fare piena chiarezza, ma è evidente che la vicenda addebitata al direttore generale della sanità lombarda e ad esponenti di primo piano del Pdl regionale aggiunge ombre su un sistema delicatissimo e cruciale per la vita dei cittadini lombardi.

 

Pubblicato in Blog Dem, Sanità e welfare | Lascia un commento

Città della salute- Con la firma degli accordi il progetto diventa realtà

Con la firma degli accordi il progetto  della Città della salute diventa realtà. La firma dell’ accordo fra proprietà  e Comune di Sesto san Giovanni e quella del protocollo d’intesa fra Comune e Regione  rappresentano  un passo in avanti importante che mette in sicurezza la fattibilità di un progetto che deve essere concepito come un’opportunità per l’offerta  sanitaria dell’area metropolitana milanese, oltre che un’occasione per ripensarla nel suo complesso.

L’integrazione fra i due Irccs pubblici, Istituto Tumori e Besta  dovrà essere occasione per il loro rilancio, anche con un rafforzamento dei rapporti con l’università e per  la valorizzazione della ricerca medica, un fattore di sviluppo per  la Lombardia  e  il Paese.

Pubblicato in Blog Dem, Sanità e welfare | Lascia un commento