Archivi categoria: Territorio

Superstrada 36: dal 15 giugno si torna alla normalità. Ora pensiamo alle imprese

foto audizioneIeri pomeriggio si è tenuta una seduta straordinaria della Commissione Infrastrutture e Trasporti del Consiglio regionale, così come da noi richiesto, per audire i vertici Anas chiamati a relazionare in merito ai problemi strutturali rilevati nella galleria Monte Piazzo e alla conseguente chiusura della Superstrada 36. Presenti all’incontro anche le Province di Como, Lecco e Sondrio, i rappresentanti delle Camere di Commercio di Como, Lecco e Sondrio, e i Comuni di Bellano, Colico, Dervio, Lierna e Perledo. Dopo aver illustrato nel dettaglio la situazione, l’Anas ha dichiarato che verrà rispettato il crono programma dei lavori e che la riapertura della SS36 è prevista per il prossimo 15 giugno.
Apprezziamo la celerità con cui si è proceduto nel convocare l’audizione e soprattutto la volontà dell’Anas di riaprire la SS36 in anticipo rispetto ai tempi previsti. Dal 15 giugno si ritornerà alla normalità: è una bella notizia per tutti coloro che quotidianamente si spostano da Lecco verso la Valtellina, la Valchiavenna e la Svizzera: in queste settimane la situazione, diventata sempre più insostenibile, ha creato ingenti disagi non solo per la circolazione viaria ma anche per il turismo e l’economia delle zone interessate. Questa spiacevole occasione a messo a nudo le difficoltà esistenti nei collegamenti infrastrutturali tra le province di Lecco e Sondrio e dimostra come vi siano dei nodi viabilistici, come la SP72, che necessitano di importanti lavori di manutenzione a cui va aggiunto un potenziamento del sistema ferroviario tra Lecco e Sondrio. La Regione, in questa situazione di emergenza, ha aumento il numero delle corse ferroviarie tra le due province e di questo siamo grati. Ma non basta. Sarebbe opportuno che l’assessorato riveda il planning del trasporto ferroviario per garantire questi collegamenti anche dopo il 15 giugno. La Commissione questo pomeriggio ha espresso la volontà di riprendere positivamente le sollecitazioni giunte dagli enti locali presenti per affrontare le principali questioni emerse a livello viabilistico.
Settimana scorsa abbiamo depositato una mozione per dare un sostegno alle imprese danneggiate dalla chiusura della SS 36 e dalla deviazione del traffico pesante sulla SP 72.  Con la mozione chiediamo alla Giunta di impegnarsi a recuperare, in fase di assestamento di bilancio, e a destinare a fondo perduto delle risorse così come è stato fatto per le aziende commerciali operanti nei distretti o nelle aree limitrofe dei soli Capoluoghi con più di 100.000 abitanti per attenuare i disagi economici degli esercizi commerciali per lavori di pubblica utilità . Ci auguriamo che la stessa attenzione e celerità, dimostrata oggi, ci sia anche da parte della Giunta.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

SS36: “I vertici di Anas vengano a riferire sui lavori nella galleria Monte Piazzo”

leccoIn seguito agli ingenti ed insostenibili disagi causati dalla chiusura della Superstrada 36 per i gravi problemi strutturali rilevati nella galleria Monte Piazzo ho chiesto al presidente Sala della Commissione Infrastrutture e Trasporti di calendarizzare un’audizione urgente dei vertici di Anas, dei Presidenti delle Province, degli Enti locali e delle Parti Sociali ed Economiche interessate di Lecco e Sondrio, per conoscere nel dettaglio la situazione e conoscere il crono programma dei lavori. (Foto tratta dalla Provincia di Lecco)
La situazione viaria che si è venuta a creare nei primi due giorni di chiusura è stata insostenibile per percorrere un breve tratto si impiega a causa dei forti rallentamenti creando inevitabilmente code chilometriche. Vorremmo capire se siano state valutate soluzioni alternative alla deviazione del traffico pesante e non sulla Strada Provinciale 72 in grado di reggere questi carichi di traffico: vorrei ricordare che una simile chiusura del 2011 comportò un transito giornaliero di quasi 15.000 mezzi.
E’ impensabile che questa condizione si protragga ancora per molto tempo sia da un punto di vista viabile sia per il turismo con l’inizio della stagione estiva si corre il serio rischio di avere ripercussioni sull’economia lariana e valtellinese.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , | 1 commento

PGT, soddisfatti per l’approvazione del progetto di legge

Siamo soddisfatti. Il testo approvato ieri pomeriggio in Commissione Infrastrutture risponde all’obiettivo che ci eravamo posti: entro un anno tutti i comuni avranno il Pgt. Il progetto di legge approvato a maggioranza precisa che tutti i comuni inadempienti devono approvare lo strumento urbanistico entro il 30 giugno 2014. Se così non sarà toccherà ad un commissario redigere il Piano per conto dei comuni. Il prossimo passaggio sarà la rivisitazione della legge 12 con particolare attenzione al tema del consumo di suolo.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Riforma Aler: creazione Alpe è contro i territori e non va a vantaggio degli inquilini

L’istituzione di un’unica grande Aler lombarda è un modo per accentrare in Regione tutte le decisioni che interessano direttamente i territori e le loro amministrazioni, ed è cosa ben diversa da una razionale riduzione del numero degli enti. È una decisione che va contro il territorio e che rischia di creare un nuovo carrozzone regionale. Insomma, si utilizza strumentalmente la polemica sui costi della politica per assumere nuovamente una decisione neocentralista.
La riforma che serve alle Aler lombarde e ai loro inquilini non è questa e ci auguriamo che il Consiglio regionale la corregga sostanzialmente. Ricordo che la mozione condivisa, approvata in Aula settimana scorsa, chiedeva di arrivare ad una riforma che razionalizzi il numero delle agenzie attraverso possibili accorpamenti, rispetto alle attuali 13, e non ad un accentramento in un’unica agenzia in virtù delle specificità territoriali e del crescente fabbisogno abitativo. Anche la Lega, del resto, nel suo progetto di legge riconosceva quattro macroaeree diverse proprio per rispettare questo criterio. Come gruppo Pd lavoreremo in tal senso. Tengo a precisare, infine, che questa decisione è in netto contrasto con la promessa fatta da Maroni nel discorso di insediamento di valorizzare il sistema delle autonomie locali

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Lascia un commento