Archivi del mese: novembre 2017

CHIAREZZA SULL’OSPEDALE DI MERATE

Ho depositato ieri un’interrogazione a risposta immediata, cui la Giunta dovrà dare risposta nella seduta di martedì prossimo, 5 dicembre, in ordine alla situazione dell’Ospedale Mandic di Merate.
I recenti provvedimenti disciplinari emessi a carico del dott. Gregorio Del Boca, primario di Ostetricia e ginecologia dell’Ospedale, sospeso dal servizio per due mesi, e del dott. Gedeone Baraldo, ex direttore sanitario del medesimo presidio, attualmente direttore medico all’Ospedale Manzoni di Lecco, allontanato dall’incarico per quindici giorni, hanno creato stupore ed allarme nell’opinione pubblica meratese, solo parzialmente attenuati dal fatto che il Direttore Generale dell’ASST di Lecco, Stefano Manfredi, ha deciso di “congelarne” momentaneamente la decorrenza.
Infatti questo provvedimento, in sé molto pesante in quanto adottato nei confronti di due medici stimati, si aggiunge ad una serie di altri segnali, che denotano una sorta di “declino graduale” del presidio meratese (i tempi di attesa e gli indici di abbandono del Pronto Soccorso, la riduzione del numero delle sale operatorie, le difficoltà di reclutamento del personale, la mancata attivazione del reparto di Pneumologia a diversi mesi dalla sottoscrizione della convenzione con INRCA di Casatenovo, Regione Lombardia e ATS della Brianza). Tutto ciò in apparente contrasto con le dichiarazioni dell’Assessore Gallera che ha sempre riconosciuto il Mandic come punto di riferimento per il territorio e con la convenzione stipulata per il reparto di Pneumologia.
Nell’interrogazione chiediamo pertanto all’Assessore competente di conoscere le motivazione della sospensione del dott. Del Boca e del dott. Baraldo e se non ritenga che tali drastiche misure impartite nei confronti di figure apicali del Presidio meratese non possano determinare ripercussioni tali da portare ad un depotenziamento di un reparto, quello di Ostetricia e Ginecologia, e di un intero presidio che fino ad oggi hanno saputo rispondere positivamente alla richieste del proprio bacino di utenza, riscuotendo ampi consensi

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

INSIEME AI PENDOLARI PER UN SERVIZIO FERROVIARIO MIGLIORE

Il gruppo consiliare regionale del PD della Lombardia ha programmato per giovedì 16 novembre una giornata di mobilitazione nelle stazioni ferroviarie per promuovere un’azione di vicinanza ai problemi dei pendolari, di protesta nei confronti di un servizio ferroviario regionale che riteniamo inadeguato e di proposte per una sua migliore organizzazione.

Per quanto riguarda la provincia di Lecco effettueremo un presidio nelle stazioni di Cernusco-Merate dalle ore 7 alle 8 e – con trasferimento sul treno delle 8,01 – saremo a Osnago dalle ore 8,05 alle 8,45.

Due stazioni che si trovano su una delle linee ferroviarie più problematiche della nostra regione, dove i disagi sono all’ordine del giorno e complicano ulteriormente la vita dei pendolari tra ritardi, soppressioni, guasti di ogni genere e sovraffollamenti.

Un’azione di protesta e di ascolto che auspichiamo ci permetterà di alzare ancora di più la voce e rendere più energiche le già innumerevoli richieste di intervento presentate a questa Giunta ormai sorda che fa solo promesse. Sono più di 200 le richieste che abbiamo inoltrato in Consiglio regionale per chiedere una più costante manutenzione e interventi infrastrutturali di concerto con Rfi e numerose sono anche le proposte che abbiamo presentato, fra le quali una gara europea per un miglioramento della qualità del servizio e nuovi treni subito. In parole semplici – conclude Straniero – vogliamo treni più puntuali, più vivibili e soprattutto più sicuri, insomma, come dice lo slogan del nostro volantino, treni per vivere e non da piangere!”

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento