Ok alla risoluzione sull’inceneritore di Valmadrera

Via libera stamattina, in VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale, alla risoluzione sull’inceneritore di Valmadrera. Il documento chiede alla Giunta e al presidente Maroni di attivare un tavolo tecnico di lavoro con la Direzione generale competente e la ditta Silea spa per tenere monitorato l’iter della prescrizione della realizzazione della rete di teleriscaldamento, con particolare riferimento all’esito delle indagini e delle ricognizioni che si stanno facendo, ma anche dell’analisi sulle ricadute degli inquinanti.
La risoluzione votata oggi, anche da noi del Pd, esce da una serie di modifiche che sono state apportate rispetto all’ultima versione e che si erano rese necessarie perché alcuni dati in premessa non erano corretti. Ora il testo è condiviso perché tiene conto della situazione di fatto costituita dalla prescrizione regionale di realizzare un impianto di teleriscaldamento, ma anche delle opportunità che questo potrebbe offrire sul fronte di una diminuzione dell’inquinamento prodotto dai sistemi tradizionali e del risparmio energetico. Ma d’altra parte, prende in considerazione le perplessità di Comuni e cittadini che temono un altro tipo di ricadute ambientali. Dunque, da un lato è giusto dar conto di quanto prevede l’Aia, dall’altro dei timori rispetto all’impatto ambientale.
Positivo è senza dubbio anche la costituzione di un tavolo di approfondimento tecnico che affianca l’iter: mi pare una formulazione corretta, in quanto presta attenzione all’indagine epidemiologica in corso, ma anche ad altri tipi di analisi. È un buon risultato ottenuto per tutti e che mette a disposizione uno strumento così importante per monitorare la situazione.

Articolo scritto in Blog Dem.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>