Archivi del mese: maggio 2014

Un risultato storico che incoraggia l’azione riformatrice di Renzi

Saluto evidentemente con grande soddisfazione il risultato davvero straordinario (“storico” come è stato definito da Matteo Renzi) ottenuto dal Partito Democratico in questa tornata delle elezioni europee.

Un PD che si attesta intorno al 41% a livello nazionale ed ottiene più o meno la stessa percentuale anche in provincia di Lecco non l’avrebbe immaginato nemmeno il più convinto dei sostenitori di Renzi! Questa volta i sondaggi, che prefiguravano un “testa a testa” con il movimento 5 Stelle, non sono riusciti a descrivere appieno il fenomeno di un PD in netta crescita.

E’ stato anche un risultato “anomalo” in un contesto, quello europeo, dove invece hanno avuto larghi consensi soprattutto i partiti ed i movimenti “euroscettici”.

Dunque un dato che va letto soprattutto nel quadro politico italiano come un riconoscimento per la coraggiosa politica di Renzi ed un pieno mandato affinché prosegua, con la determinazione che ben conosciamo, la sua azione riformatrice.

Si tratta anche di un impegno maggiore per il PD, a tutti i livelli, per corrispondere alle forti aspettative dell’elettorato. Lo accogliamo volentieri, pur nella consapevolezza della difficoltà del momento, che peraltro, proprio per la stessa ragione, necessita di un impegno straordinario. Sono sicuro che Renzi ed il suo Governo sapranno muoversi in questa direzione e mi auguro che tutto il partito lo sappia sorreggere in questa impresa difficile ma per ciò stesso affascinante!

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

SS 36: la Giunta istituisca un tavolo permanente con Anas, Ministero delle Infrastrutture e i comuni per monitorare costantemente la situazione

Questa mattina in Aula l’assessore regionale alle Infrastrutture Cavalli è stato chiamato a rispondere alla mia interrogazione in merito ai problemi che affliggono la Strada Statale SS36 e agli interventi di messa in sicurezza della zona messe in campo dalla Regione. La situazione è sotto gli occhi di tutti, ciclicamente si presentano emergenze che conducono al blocco parziale o totale del traffico sulla Strada Statale 36 con conseguenti ingenti disagi ai comuni limitrofi, ai cittadini e alle imprese. Diventa sempre più necessario trovare soluzioni viarie alternative nel territorio lariano, così come chiede la mozione approvata in Consiglio regionale nel giugno scorso, sia per ovviare alla chiusura della strada Statale, principale arteria di collegamento tra Lecco e la Valtellina, ogni qual volta si ripete uno smottamento del Monte San Martino, ma soprattutto in vista dell’imminente appuntamento di Expo2015.
L’assessore Cavalli ha assicurato che è in atto una ricognizione della situazione di concerto con il Ministero delle Infrastrutture ed ANAS della Strada Statale 36 e delle altre arterie di collegamento della zona lecchese quale ad esempio la Statale Regina. Per quanto concerne le alternative viarie possibili alla SS36 l’assessore Cavalli ha preannunciato che la Regione sta valutando di rafforzare sia il trasporto ferroviario che quello lacuale per ovviare ai disagi legati alla statale. Per noi un’alternativa molto valida che auspichiamo diventi operativo in tempi brevi. Abbiamo chiesto alla Giunta di istituire un tavolo permanente, aperto ad Anas, Ministero delle Infrastrutture e i comuni interessati, per monitorare costantemente la situazione senza aspettare che le emergenze dettino l’agenda.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

La Giunta intervenga per affrontare il problema della viabilità della SS 36

Questa mattina ho depositato un’ interrogazione per capire in che modo Regione Lombardia intende intervenire per poter affrontare in maniera definitiva la messa in sicurezza del territorio lecchese nel tratto della Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga. Periodicamente, e sempre più frequentemente, si presentano emergenze che conducono al blocco parziale o totale del traffico sulla Strada Statale 36 con conseguenti ingenti disagi ai comuni attraversati, ai cittadini che li abitano e alle imprese, con fortissimi. L’ultimo episodio, in ordine di tempo, risale alla mattina di mercoledì 23 aprile quando, in seguito ad una frana staccatasi dal monte San Martino, è stata chiusa in entrambe le direzioni di marcia la Strada Statale 36 nel tratto tra Lecco e Abbadia Lariana. Il giorno seguente la SS 36 è stata riaperta ma resa percorribile solo a senso unico alternato.

Sottolineo inoltre come ci sia l’esigenza di un adeguamento della rete viaria e dell’ intero sistema della mobilità del territorio lariano, con particolare riferimento alla Strada Statale 36, che diventa di pregnante necessità se pensiamo alle ricadute economiche sulle imprese del territorio, sul turismo, sui lavoratori e sui pendolari, soprattutto in vista dell’imminente appuntamento di Expo2015. La SS36 è la principale arteria di collegamento tra Lecco e la Valtellina ed è attraversata ogni giorno da migliaia di persone, per  questo motivo voglio sapere dalla Giunta in che modo si intenda affrontare, di concerto con il Ministero delle Infrastrutture ed ANAS S.p.a., in maniera definitiva il problema per garantire la viabilità ed evitare situazioni emergenziali che si ripetono ormai da troppi anni in maniera ciclica. Emergenze che, oltre a generare disagi legati al traffico, incidono in modo fortemente negativo sulle numerose attività presenti nel territorio.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento