Archivi del mese: luglio 2013

Piano d’area Valtellina, approvato uno strumento innovativo

Valtellina 2013
Questa mattina il Consiglio regionale ha votato all’unanimità il Piano Territoriale Regionale d’ area di Media e Alta Valtellina. Uno strumento innovativo che va nella direzione, che noi auspicavamo, di pianificare per area vasta. Questo strumento dovrebbe essere messo in campo non solo a livello provinciale ma anche per altri territori. Nel Piano territoriale della Valtellina approvato oggi per la prima volta non sono previste nuove realizzazioni di infrastrutture impattanti per l’ambiente ma nel rispetto del territorio si punta sulla cura del ferro.
Come Gruppo Pd infine abbiamo sollecitato l’assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi per inserire questo tipo di strumento nel testo della legge 12 relativa alla pianificazione del territorio attualmente in fase di revisione in Regione. La pianificazione per area vasta, a differenza di quanto accade oggi, deve diventare uno strumento previsto per legge deve essere valida per i piani di governo del territorio sia di unione di piccoli comuni sia per aree territoriali omogenee così da condividere non solo scelte urbanistiche ma anche quelle socio economico. Sarebbe un significativo cambio di passo rispetto al passato.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

SS36: ci attendiamo che la Giunta faccia la sua parte

leccoNell’ultima seduta del Consiglio Regionale, quella di martedì 23 luglio, ho presentato, insieme ad altri consiglieri ed in particolare ai due colleghi del territorio lecchese, Mauro Piazza (PDL) e Antonello Formenti (Lega), un ordine del giorno nel quale si chiedeva che la Giunta desse attuazione alla mozione che il Consiglio aveva approvato all’ unanimità nello scorso mese di giugno per contributi a fondo perso a favore delle imprese danneggiate dalla chiusura della Ss36. L’ordine del giorno è nato dal fatto di non avere trovato nell’assestamento di bilancio in discussione i fondi necessari. Certo avrebbe potuto essere visto come un doppione rispetto alla mozione già approvata, così lo ha interpretato l’assessore Garavaglia. Ma i soldi per le imprese del nostro lago ancora non erano stati trovati…
A questo punto mi è stato chiesto di ritirare l’ordine del giorno, pena la sua probabile bocciatura, a fronte dell’ impegno a trovare successivamente i finanziamenti necessari. Ho deciso di aderire a questo invito, fidandomi della parola. Spero tanto ne sia valsa la pena, per le imprese danneggiate dalla chiusura della SS 36. Vi saprò dire…

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Quando una serata sullo sport diventa un’ importante occasione di riflessione…

Mercoledì 17 luglio, all’ interno della festa democratica di Galbiate, ho avuto la ventura di moderare un dibattito sul tema “Lo sport nella società odierna: momento educativo o business?”cui hanno preso parte come relatori il collega consigliere Fabio Pizzul e il sen. Antonio Rusconi, già capogruppo Pd in Commissione Sport al Senato.
Un dibattito estivo, quasi leggero, avrei potuto pensare inizialmente… In realtà gli spunti di riflessione emersi sono stati tanti e sono andati anche oltre il tema e le intenzioni degli organizzatori. E sono spunti che interessano l’ambito educativo ma anche quello politico.
1) L’attività sportiva può essere un importante fattore preventivo in termini di salute. Non solo! E’ un’occasione notevole di formazione della persona, in quanto i valori dello sport costituiscono una metafora importante della vita. Per questo è necessario incentivarne la pratica offrendo adeguati spazi e strutture ed aiutando i Comuni e le società sportive. Ancora oggi c’è una fetta consistente di popolazione esclusa dall’ accesso e dalla fruizione. Per questo è necessario che Regione Lombardia non si limiti ad affermare l’importanza dello sport ma investa in questo settore qualcosa di più delle briciole attuali!
2) Il fenomeno sportivo è però esposto a tante insidie. I genitori, che sono spesso i primi tifosi dei figli, tendono a volte a snaturare l’esperienza educativa insita nel fatto sportivo in quanto vedono in loro dei campioni in erba ed applicano parametri fuorvianti: il risultato innanzitutto, il modello di campioni strapagati, il miraggio di guadagni futuri…
Per non parlare di altri pericoli, primo fra tutti quello del doping, che tende a bypassare le regole sempre con l’obiettivo del risultato a tutti i costi.
3) Lo sport è anche business. Se questo determina una ricaduta positiva sullo sport di base, questo elemento può essere visto anche positivamente. A livello educativo però mi chiedo: fino a che punto il modello di facili guadagni fa bene allo sport e fa bene ai giovani? E ancora: quale può essere lo spartiacque fra lo sport-spettacolo e lo sport di base x tutti?
Anche una serata estiva può essere l’occasione x riflessioni interessanti. Un grazie particolare a Fabio Pizzul ed Antonio Rusconi oltre ai tanti intervenuti al dibattito x averci offerto questa opportunità!
A presto,
Raffaele

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Pista ciclopedale Abbadia-Lecco

AbbadiaCon una nota congiunta con i colleghi Mauro Piazza (Pdl) e Antonello Formenti (Lega), a seguito di un incontro con i sindaci ed i capigruppo di Abbadia Lariana, Mandello del Lario e Lierna avvenuto nelle scorse settimane, ho chiesto un intervento immediato di Anas circa i lavori della pista ciclopedonale Abbadia-Lecco. Gli stessi sono infatti fermi ormai da diversi mesi e il termine di ultimazione lavori (1 settembre 2013) non verrà sicuramente rispettato.
Questa è invece un’opera importante ed urgente sia ai fini della viabilità che della sicurezza di ciclisti e pedoni. Ma è anche un intervento necessario per lo sviluppo turistico del territorio e per migliorare la fruizione delle sponde del lago.
Per questo è necessario che Anas chiarisca le ragioni dello “stop” dei lavori e intervenga per fare in modo che gli stessi possano ripartire al più presto.
E’ anche un vero peccato sapere che vi sono risorse finanziarie disponibili e non vedere attuati i lavori.
Mi auguro davvero che questa azione congiunta con i colleghi Piazza e Formenti possa essere di qualche aiuto per “sbloccare” la situazione!

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

RSI Costa Masnaga. La Regione trovi soluzioni per rilanciare l’azienda e salvaguardare i 120 dipendenti

rsiPur nella consapevolezza dell’estrema difficoltà della situazione, durante l’audizione della scorsa settimana in IV Commissione, è emersa ancora una volta l’opportunità di creare a Costamasnaga un polo della manutenzione del materiale rotabile, utilizzando le professionalità esistenti nell’azienda e l’ubicazione della stessa, dando contemporaneamente prospettive di lavoro a 120 dipendenti.
Ora si tratta di agire congiuntamente per valutare le possibilità di collocazione di una realtà imprenditoriale come questa nell’ambito delle risorse a disposizione del settore ferroviario e per creare le difficili ma possibili opportunità per un rilancio dell’azienda.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento