I deputati PD chiedono incontro a Delrio su circolazione mezzi pesanti in Lombardia

delrioUn incontro con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio per  discutere la situazione relativa alla circolazione dei trasporti eccezionali in Lombardia.  Lo chiedono i deputati lombardi del Partito Democratico con una lettera .

La situazione è divenuta particolarmente critica in seguito all’incidente dello scorso 28 ottobre 2016, quando il cavalcavia tra i comuni di Cesana Brianza e Annone Brianza, in provincia di Lecco, collassò sulla strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga, mentre stava transitando un mezzo con carico pesante classificato come trasporto eccezionale.

«In seguito a tale tragico evento le amministrazioni competenti sul territorio lombardo hanno assunto misure precauzionali, evidentemente per effettuare le verifiche atte a garantire la sicurezza degli utenti delle strade – si legge nel testo firmato dai parlamentari Veronica Tentori, Antonio Misiani, Gian Mario Fragomeli, Elena Carnevali, Roberto Rampi, Marco Carra, Alan Ferrari, Emanuele Fiano, Matteo Colaninno, Carlo Dell’Aringa, Daniela Gasparini, Guido Galperti, Giuseppe Guerini, Francesco Prina, Mauro Guerra, Alfredo Bazoli, Angelo Senaldi, Giovanni Sanga, Miriam Cominelli, Paolo Cova e Cinzia Fontana -. Una nota di ANAS ha invitato gli enti territoriali a limitare il transito oltre le 44 tonnellate sui cavalcavia nelle vicinanze di quello crollato ed inoltre altre amministrazioni in tutta la regione hanno limitato il transito consentito per i suddetti mezzi su diversi manufatti. Il tutto ha causato anche una situazione di sostanziale “sospensione” del rilascio delle autorizzazioni relative al transito dei trasporti eccezionali su tutto il territorio lombardo, come denunciato anche da diverse associazioni di categoria rappresentanti del mondo economico e produttivo. Per tutti noi la sicurezza dei cittadini viene al primo posto e comprendiamo la necessità di acquisire tutte le garanzie attraverso le opportune verifiche circa la portata massima tecnicamente ammissibile sui manufatti. Ciò detto, come può certamente comprendere, questa situazione di incertezza che si protrae dal 28 ottobre 2016, non è più sostenibile e sta generando ingenti problemi alle imprese e di conseguenza all’economia lombarda”.

La questione relativa alle autorizzazioni per i trasporti eccezionali è già stata evidenziata dal gruppo parlamentare del PD con un’interrogazione urgente in commissione Trasporti in data 1 febbraio 2017 di cui si può apprezzare una prima disponibilità del Ministero. Tuttavia, vista la situazione di emergenza che si è creata sul territorio lombardo i deputati hanno richiesto un incontro specifico per approfondire ulteriormente possibili soluzioni da adottare nell’immediato.

Articolo scritto in Blog Dem, Lombardia, Mobilità e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>