Archivi tag: sfida elettorale

Pavia sceglie Daniele Bosone

Daniele Bosone si aggiudica la Presidenza della Provincia di Pavia con il 51,2 per cento dei voti. Il suo avversario, Ruggero Invernizzi, sostenuto da Pdl e Lega non va oltre il 48,8%. Una vittoria storica per il centrosinistra in una Provincia roccaforte del centrodestra negli ultimi 18 anni.Bosone vince anche a Pavia, Voghera e Casteggio, città governate da sindaci del Pdl e il Pd conferma la crescita già evidenziata al primo turno.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Dalla Direzione Provinciale:un PD compatto per il cambiamento

Vogliamo cambiare la provincia di Pavia, farla emergere da un ventennio di immobilismo ed irresponsabilità, darle un futuro e la capacità di competere. Siamo determinati nel lanciare questa sfida, perché non è e non è mai stato, per noi, il tempo per uno sviluppo selvaggio e confuso, per centri commerciali e logistiche. È tempo di valorizzare fino in fondo ciò che abbiamo: la vocazione dei nostri territori, la collocazione geografica strategica, l’alto livello di competenza e specializzazione dei cittadini pavesi (ora e spesso pendolari su Milano) e l’elevata formazione dei nostri giovani che a centinaia ogni anno terminano i loro studi in un’Università importante come quella di Pavia. E’ tempo di sostenibilità a tutto tondo e di innovazione: da questi capisaldi siamo partiti con gli amici di Sinistra e Libertà, dell’Italia dei Valori e di altre forze politiche del centrosinistra, ben consci che responsabilità, capacità e coraggio sono determinanti per provare a vincere le elezioni. Il lavoro svolto fin qui dalla Segreteria provinciale va in questa direzione. Ci stiamo preoccupando dei tanti cittadini in difficoltà economica affiancandoci ai nostri Comuni, ai nostri Sindaci, stiamo collaborando con le imprese per trovare soluzioni e sollievo alle difficoltà loro e di chi ha perso il lavoro. Stiamo lavorando per riportare nella scuola il valore della conoscenza, il valore della coscienza civica, affinché i ragazzi possano padroneggiare il loro futuro, possano essere cittadini più consapevoli. Ci stiamo occupando di mobilità e trasporti, sanità, servizi sociali, legalità e tanto altro; ci stiamo occupando, l’avrete capito, di ricostruire un senso di appartenenza ad un territorio provinciale miseramente bistrattato e sfruttato dalle giunte di centro-destra. Il quadro politico provinciale A seguito della clamorosa rottura consumata nell’ultimo Consiglio Provinciale nel quale la Lega ha sfiduciato il Presidente Poma, il centro-destra è sempre più diviso. Sebbene non sappiamo come si presenteranno alle elezioni (ma non lo sanno neanche loro), di sicuro queste sono divisioni insanabili nella sostanza. La nascita del Polo di Centro è ormai cosa fatta, soprattutto grazie a Futuro e Libertà. Altri pezzi di società (amministratori locali, rappresentanti di associazioni categoria) si allontanano giorno dopo giorno dall’uscente maggioranza di centro-destra, in ogni parte della provincia. È evidente il disagio diffuso nei confronti di questo centrodestra locale ed è troppo significativo per essere sanato. La nostra partita si gioca qui, anche tra le tante persone stufe di un centro-destra irresponsabile e incapace, disponibili a sostenere un progetto alternativo per la Provincia di Pavia. Sta a noi non sprecare questa opportunità. La nostra azione politica deve essere chiara: prima il nostro progetto civico, che ha nell’ampia consultazione civica delle Primarie un punto di forza, poi l’alleanza con le forze politiche pronte a condividerlo, da SEL e IDV a tutte le altre formazioni civiche che stiamo attirando e infine il resto, compreso l’ulteriore tentativo di far emergere tutte le contraddizioni e le responsabilità del centro-destra. Nessuno, tra Lega, PDL e UDC, può essere salvato. Tutti hanno fallito. Ed è un nostro irrinunciabile dovere continuare ad addebitare loro anche la responsabilità per le sospette contiguità e infiltrazioni della criminalità organizzata, che tanto ci hanno preoccupato nell’ultimo anno. Ribadiremo tutto questo nel prossimo Consiglio Provinciale che abbiamo chiesto a gran voce di convocare. Queste, in estrema sintesi, le questioni discusse nella Direzione del 7 febbraio, queste le valutazioni che vi chiedo di condividere, questo lo spirito che mi sprona a credere che possiamo vincere le elezioni provinciali del 15 maggio 2011. Nei prossimi giorni condivideremo tutti i dettagli del progetto. Come sottolineavo poco fa, responsabilità, capacità e coraggio sono determinanti; pertanto Vi chiedo di collaborare il più possibile e di essere vicini all’intero gruppo dirigente impegnato in questi giorni a scegliere e decidere la soluzione migliore. Più saremo a chiedere un PD unito, più forte sarà la nostra azione politica.

Alan Ferrari

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento