Archivi tag: Monza

Le inutili polemiche e la necessità di un piano per la mobilità in Brianza

mm-monza-122014“Continuo a leggere dichiarazioni alla stampa del collega Grimoldi e del capogruppo Romeo che non perdono occasioni di far polemica, inutili provocazioni e allarmismi. Ieri sulla metropolitana di Vimercate, oggi su quella di Monza. Peccato che invece che giocare in squadra per risolvere i problemi la Lega della Brianza scelga la strada demagogica del nuovo capo Salvini. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e Territorio, Economia Lavoro Innovazione | Taggato , , , , | Lascia un commento

Dillo con un caffè: Due Popoli, una terra.

dillo-con-caffe-smallSabato 29 Novembre alle ore 15.30 nell’Urban Center di Monza, organizziamo il primo di una serie di incontri di varia natura, tutti raccolti sotto un unico titolo: “Dillo con un caffè”. A tal proposito, vorremmo rottamare (?!) il consueto approccio frontale proponendo un metodo, come suggerisce il titolo, più dinamico e coinvolgente: ebbene sì, ci sarà anche del caffè (e i dolcetti, e l’aperitivo per chi resta fino alla fine). Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Ballottaggio 2 dicembre: dove votare

Ecco l’esito del voto al primo turno delle primarie del centrosinistra: Primarie, primo turno – Monza Brianza.

Il secondo turno è in programma per domanica 2 dicembre, sempre dalle 8 alle 20.
Ecco dove votare: Seggi 2 dicembre – Monza Brianza

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

La Regione fa marcia indietro sulla cancellazione del corso di infermieristica a Crema. Ora si riattivi quello di Monza

Si è discussa stamattina in aula, durante i lavori del Consiglio regionale, un’interrogazione presentata dal Partito democratico all’indirizzo dell’assessore regionale alla sanità Luciano Bresciani in merito alla cancellazione dei nuovi corsi di laurea triennale in infermieristica attivati solo pochi mesi presso le aziende ospedaliere di Monza, Milano e Crema.  

“Il nuovo corso di laurea attivato nel marzo scorso presso il Policlinico di Monza – Istituto Clinico di Verano Brianza – spiega il consigliere regionale del Pd Enrico Brambilla – è stato sospeso dalla Direzione generale dell’assessorato regionale alla Sanità a causa della carenza di fondi da destinare al comparto sanitario. Il  progetto, promosso in collaborazione con l’Università degli studi di Milano, era nato in via d’urgenza proprio per garantire ulteriore 25 posti per la formazione di futuri infermieri e contribuire a risolvere la carenza di professionisti sul territorio sempre molto ricercati dalle strutture ospedaliere lombarde. Nonostante lo stop da parte della Regione sia arrivato cinque mesi dopo l’avvio dei corsi per esiguità di fondi, gran parte di quel finanziamento è stato già impegnato per l’affitto delle strutture e per la sottoscrizione di contratti con gli strutturati all’interno dei tre ospedali”.

Dopo le pressanti richieste del Pd, l’assessore ha annunciato oggi che verrà ripristinato il corso di laurea di infermieristica a Crema. Ancora in dubbio i corsi di Milano e Monza dove, per il momento, mancano i fondi. Fondamentale, nel caso di Crema, è stato infatti il supporto degli enti che, sul territorio, contribuiranno allo stanziamento dei fondi necessari ad attivare il nuovo corso.

“Il fatto che la Regione dopo le nostre sollecitazioni – dichiara Brambilla – si sia impegnata a riconsiderare la programmazione di un corso che è prezioso per introdurre alla professione decine di giovani è un buon risultato. Sarebbe opportuno però, che dopo la vittoria ottenuta su Crema, che siano attivate al più presto le procedure necessarie a svolgere il percorso analogo anche per l’Istituto Clinico di Verano Brianza, al fine di non perdere posti di lavoro altrettanto importanti”.

 

Pubblicato in Blog Dem, Welfare e Innovazione Sociale | Taggato , , , | Lascia un commento

La Brianza volta pagina. Ora subito al lavoro per sostenere le famiglie contro la crisi

“L’esito del recente voto amministrativo cambia la geografia politica della Provincia di Monza. Ora il centrosinistra amministra in 25 comuni su 55, due dei quali risultano commissariati. Comuni di peso, come il capoluogo Monza, Meda, Cesano, Lissone. La vittoria in Brianza rappresenta una occasione formidabile per cambiare il modo di amministrare, mettendo al centro dell’azione di governo l’interesse generale e l’immediata risposta, per quel che sarà possibile, al drammatico momento di crisi che vivono tantissime famiglie”

 

Lo dichiara Gigi Ponti, segretario provinciale del Pd e neosindaco di Cesano Maderno (vittoria al primo turno, con il 56% dei consensi) dopo i ballottaggi di domenica e lunedì scorsi che hanno visto il centrosinistra vincere a Monza, Lissone e a Meda, con  rispettivamente l’elezione a sindaco di Roberto Scanagatti, Concetta Monguzzi, Gianni Caimi.

“C’è il problema del lavoro e della mancanza di fiducia nel futuro – continua Ponti. Anche su questo si misureranno i sindaci del centrosinistra, insieme alla soluzione di problemi concreti e quotidiani, come il mantenimento dei servizi sociali, della viabilità e del trasporto pubblico e della tutela del territorio. Sono state scelte le persone più adatte, anche grazie alle primarie. Ora servirà un duro lavoro e soprattutto una buona amministrazione della cosa pubblica, che sia onesta, trasparente e partecipata. Solo così riusciremo a recuperare il distacco dei cittadini dalla politica, che in questa tornata elettorale ha purtroppo prodotto una consistente astensione. In tutto questo – conclude il segretario provinciale – il Pd, partito realmente organizzato e presente su tutto il territorio provinciale, ha avuto un ruolo fondamentale nel promuovere e sostenere le coalizioni premiate dagli elettori. Voglio ringraziare tutti coloro che si sono messi a disposizione e che hanno svolto un grande e ottimo lavoro”

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento