Archivi tag: pieve emanuele

Cornelli: “Il centrosinistra si afferma ovunque”

 

Il riconfermato sindaco Eugenio Comincini e Roberto Cornelli

A poche ore dal voto e dopo una prima analisi risulta evidente che il Partito Democratico, sulla scia del voto amministrativo milanese della scorsa primavera, rafforza il suo ruolo all’interno dell’area metropolitana milanese. Già due dei dodici comuni sopra i 15 mila abitanti vedono la coalizione di centrosinistra vittoriosa al primo turno: eletti i sindaci Eugenio Comincini, confermato al secondo mandato a Cernusco sul Naviglio, e Paola Festa, pronto per il suo primo mandato a Pieve Emanuele. Nei restanti 10 comuni la coalizione di centrosinistra si presenta al ballottaggio in vantaggio e in molti di questi lo scarto con gli sfidanti è ampio. Il Partito Democratico si attesta nei grandi centri su una percentuale media del 24,5%, con picchi al di sopra del 30% in paesi come Cernusco, Garbagnate, Magenta e San Donato. Questa tornata amministrativa ci vede vincitori anche nei piccoli comuni, quelli al di sotto dei 15 mila abitanti, dove le liste civiche di centrosinistra vincono in 13 su 14. Su un totale di 26 comuni al voto, 17 avevano un’amministrazione uscente di centrodestra, il dato del primo turno risulta essere quindi ancor più significativo.

Pdl e Lega Nord sono ridotti ai minimi termini e questo è un dato politico di primaria importanza. Il centrodestra paga anni di malgoverno, non solo a Roma, ma anche nei tanti comuni in cui si è misurato con i problemi reali della gente. L’epoca dei messaggi mirabolanti e delle promesse farlocche è finalmente finita e lascia il posto alla serietà dei progetti e alla buona politica.
Il Partito Democratico Milanese è riuscito a tradurre in voti il desiderio di cambiamento di tanti cittadini, tuttavia non possiamo nascondere l’esistenza di un problema di carenza di partecipazione dei cittadini della quale i partiti devono farsi interpreti.
Certamente l’astensione e l’affermazione del Movimento 5 stelle sono due elementi che ci devono far riflettere: sarebbe un grave errore derubricarli come antipolitica, perché è evidente che in realtà sono una forte domanda di buona politica È nostro dovere fin da subito impegnarci nei Comuni dove si andrà ai ballottaggi che si svolgeranno fra due settimane. Un buon risultato anche in questa tornata elettorale garantirebbe un ruolo di guida al Partito Democratico e una ulteriore legittimazione agli occhi dei cittadini nei confronti dei quali siamo chiamati a dare ulteriori risposte chiare sulle modalità con le quali intendiamo affrontare questa grave crisi economica e sociale, sul terreno della trasparenza totale e delle modalità di partecipazione attiva alla vita delle istituzioni. Il fatto che il PD, nell’area metropolitana milanese, sia in buona salute e si accinga a governare molti comuni della provincia significa che siamo sulla strada giusta.

Roberto Cornelli
Segretario Pd Area Metropolitana Milanese

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani, giovani democratici, Idee e politica, lavoro, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Amministrative, destra in rotta. Molto bene il PD

Eugenio Comincini (Pd)

Il risultato delle elezioni amministrative del 6-7 maggio vede i candidati sindaci e le coalizioni di centrosinistra in testa quasi ovunque nella provincia milanese. Due i sindaci del Partito Democratico eletti direttamente al primo turno nei comuni sopra i 15mila abitanti: Eugenio Comincini a Cernusco sul Naviglio (54,4%) e Paolo Festa  a Pieve Emanuele (50,1%). Complessivamente il PD ottiene, nelle città sopra i 15mila abitanti, 37.890 voti, pari ad una media del 24,32%.  Negli altri comuni i candidati di centrosinistra sono tutti in gioco al ballottaggio. Il 20-21 maggio il centrosinistra andrà al ballottaggio nei comuni di: Abbiategrasso, Arese, Buccinasco, Garbagnate, Legnano, Magenta, Melegnano, San Donato Milanese, Senago e Sesto San Giovanni.

Paolo Festa (Pd) sindaco a Pieve Emanuele

Nei quattordici comuni sotto i 15mila abitanti (elezione del sindaco al primo turno) le coalizioni o liste civiche di centrosinistra battono quelle di centrodestra 12 a 1. A Bussero vince il candidato Aimo Rusnati, sostenuto dalla lista civica “Per Bussero” (Sinistra-Rifondazione). Il centrosinistra amministrerà: Binasco con Riccardo Benvegnù, Canegrate con Roberto Colombo, Cassinetta di Lugagnano con Daniela Accinasio, Cuggiono con Flavio Polloni, Dresano con Vito Penta, Magnago con Carla Picco, Noviglio con Nadia Verduci, Pero con Luciano Maneggia, Pregnana Milanese con Sergio Maestroni, Vernate con Carmen Manduca, Vimodrone con Antonio Brescianini e Vittuone con Fabrizio Bagini. Unico paese confermato al centrodestra è San Giorgio su Legnano. A tutti loro i complimenti del Partito Democratico provinciale e gli auguri per una buona amministrazione.

 

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, giovani, giovani democratici, Idee e politica, lavoro, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Città Metropolitana e sviluppo dei territori. La sfida del PD

Iniziano, nei territori, le Conferenze di Programma 2012

Arianna Censi, resp. Enti locali del PD Milano

Costruire le politiche locali all’interno della cornice più ampia della Città Metropolitana. E’ questo il progetto condiviso dalla segreteria metropolitana del Partito Democratico con i circoli e le zone dell’intera provincia milanese. Questo l’orizzonte politico con il quale si aprirà nei territori la discussione della Conferenza Programmatica 2012. Il ricco calendario delle assemblee di zona, dove iscritti, rappresentanti istituzionali e cittadini, discuteranno di sviluppo economico, Expo, mobilità, trasporti, infrastrutture e servizi, si aprirà a Pero (venerdì 9 marzo alle ore 20,30) con la zona del Rhodense. Nella stessa serata (alle ore 21) si riunirà la zona di San Giuliano Milanese.
Venerdì 16 marzo, alle ore 21, a Garbagnate Milanese si riunirà la zona del Bollatese. Seguiranno gli incontri del 23 marzo a Buccinasco (zona Corsichese) e del 31 marzo a Pieve Emanuele (zona Rozzanese).
Sul senso dell’iniziativa, che proseguirà poi nelle altre zone dell’area milanese, chiarisce Arianna Censi, responsabile degli Enti locali del Partito Democratico di Milano: “Stiamo affrontando la Conferenza programmatica in tutti i circoli della provincia milanese con l’obiettivo di costruire le politiche locali dentro una visione metropolitana. Secondo il PD, infatti, i temi dello sviluppo territoriale, dei servizi, della mobilità e dei trasporti si possono elaborare e realizzare soltanto nell’ottica di una progettazione di area vasta”.
“Per questo motivo
– conclude Arianna Censi – nelle conferenze programmatiche i circoli e i cittadini si confronteranno sulle specifiche vocazioni, sulle criticità, sulle strategie e sulle risposte che ogni territorio saprà dare all’interno di uno scenario ampio in cui ogni peculiarità venga riconosciuta”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, comunicato stampa, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Primarie, candidati PD vincono a Garbagnate, Pieve e Buccinasco

Nelle primarie di centrosinistra, tenutesi domenica 28 gennaio, candidati del Partito Democratico hanno vinto le sfide a Garbagnate Milanese, Pieve Emanuele e Buccinasco. Con questa nuova consultazione, dopo quelle tenutesi a Sesto San Giovanni e altri comuni, sono stati ufficializzati altri nomi di candidati che correranno il 6-7 maggio per la carica di sindaco.

Piermauro Pioli, candidato sindaco a Garbagnate

Piermauro Pioli, coordinatore di zona nel Bollatese e sindaco dal 1985 al 2002, sarà il candidato sindaco del centrosinistra a Garbagnate Milanese. Pioli, che è stato consigliere provinciale dal 1999 al 2004, ha ottenuto 990 voti (59,82%). I cittadini di Garbagnate recatisi alle urne sono stati 1.656.

Paolo Festa, che ha ottenuto 783 voti (68%), sarà candidato sindaco a Pieve Emanuele nella zona del Rozzanese. Festa, esponente del Pd, era appoggiato anche da Rc, Sinistra e Verdi. I votanti ai seggi sono stati 1.200 circa.
Giambattista Maiorano ha vinto, infine, le primarie a Buccinasco e correrà per la carica di primo cittadino il 6 maggio prossimo. Con 370 preferenze Maiorano ha ottenuto il maggior numero dei consensi in una competizione che vedeva impegnati altri quattro candidati. Gli elettori di Buccinasco recatisi ai seggi del centrosinistra sono stati 1.060.   Positivo il commento del segretario metropolitano PD Roberto Cornelli: “Le primarie del centrosinistra – dichiara il

Paolo Festa, candidato sindaco a Pieve Emanuele

segretario PD Cornelli – sono l’ennesima prova che i cittadini, se coinvolti in una consultazione democratica aperta, rispondono con grande determinazione. Non si tratta solo di numeri, migliaia di persone in ogni comune, ma di una attenzione importante all’amministrazione dei territori. Dobbiamo registrare, inoltre, il successo di candidati diretta espressione del Partito Democratico che, nei comuni dell’area milanese, ha un’esperienza politica ed amministrativa seria e innovativa”.

Gianni Maiorano, candidato sindaco a Buccinasco

“Si è trattato – dichiara Arianna Censi, responsabile Enti locali del PD milanese – di un esempio di esercizio serio di partecipazione democratica e confronto pubblico. Le primarie si confermano come luoghi di costruzione di programmi e proposte che rispondono alle necessità delle comunità e di una politica utile e vicina ai cittadini”.

 

Pubblicato in amministratori locali pd, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Matteo Mauri: “Sui profughi occorrono criteri chiari”

Adottare criteri chiari e omogenei per gestire in modo equilibrato la presenza dei profughi in Lombardia e nella provincia di Milano. E’ la richiesta avanzata ieri dal capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Isimbardi, Matteo Mauri (nella foto), in una conferenza stampa sull’emergenza profughi. “In assenza di linee guida certe – secondo il capogruppo PD -la situazione potrebbe infatti diventare esplosiva”. L’attenzione di Mauri, e di altri dirigenti provinciali del PD, fra i quali il coordinatore provinciale Augusto Schieppati, e’ rivolta in particolare al caso del Residence Ripamonti di Pieve Emanuele, dove sono stati accolti 420 profughi provenienti dall’Africa. “Non si sta usando un criterio sensato, ma c’e’ una concentrazione in un unico luogo – ha spiegato – non possiamo pensare che questa condizione possa durare all’infinito”. Il problema, per il capogruppo Pd, e’ anche di natura economica. Come sottolineato dallo stesso Mauri, la Protezione Civile paga una diaria di 46 euro per ciascun profugo. Considerato che attualmente i profughi presenti nel residence sono 320, si tratta di un totale di 441.600
euro al mese che entrano nelle casse del complesso di proprieta’ del gruppo di Salvatore Ligresti e diretto dal consigliere provinciale del Pdl, Giuseppe Milone. “Il residence di Pieve Emanuele e’ un grande spazio finito da molto tempo in rosso – ha detto Mauri -, non vorrei abbia colto l’occasione per rimettere a posto i bilanci”.

Ma quanti sono i profughi dislocati in Lombardia? Nella regione si parla di 1300 presenze, 580 delle quali in provincia di Milano, soprattutto nei comuni di Pieve Emanuele, San Zenone al Lambro, Segrate e Magenta. Mancando una vera e propria regia, secondo il Partito Democratico, il 50% dei profughi “viene portato negli hotel proposti direttamente dagli albergatori, in modo che i sindaci si trovano con tutto già fatto”. Settimana prossima stando alle fonti ufficiali sono previsti, in provincia di Milano, altri 200 arrivi.

Pubblicato in amministrazione comunale, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , | 1 commento