Archivi tag: matteo mauri

Mauri: “Formigoni, una giunta per tirare a campare”

Matteo Mauri, capogruppo Democratico alla Provincia

“Credo proprio che la nuova giunta nominata da Formigoni, nel poco tempo che ha a disposizione, non sarà in grado nemmeno di capire i problemi della Regione, figuriamoci risolverli. Gli Assessori riusciranno giusto ad appoggiare la penna sulla scrivania che sarà già piena campagna elettorale. La realtà è che lo scopo di questa giunta, peraltro ben pagata, non è governare il nostro territorio ma consentire al suo presidente di tirare a campare fino alle elezioni.
Invece i problemi principali per lo sviluppo della Lombardia sono proprio Formigoni e la sua maggioranza. Formigoni sta prendendo in giro i lombardi presentando questa squadra come se fosse a inizio legislatura. Purtroppo non ci stupisce che a questo teatrino partecipi volentieri la Lega, facendo anche finta di crederci, pur di guadagnare tempo sulle spalle dei cittadini con furbizie da Prima Repubblica. Restiamo in attesa dell’unica presentazione che interessa ai lombardi, quella delle dimissioni di Formigoni e della sua maggioranza”. Lo dice Matteo Mauri, capogruppo del Pd in Consiglio provinciale.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, Sanità e welfare, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Dimissioni Podestà, Mauri: “Una sceneggiata, la politica non sia teatrino”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

Ieri il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà (Pdl) ha annunciato le proprie dimissioni, salvo poi ritirarle poche ore dopo. Il capogruppo democratico Matteo Mauri spiega così l’accaduto. “Sappiamo tutti molto bene che la situazione è difficile e che governare in questa fase è molto complicato, ma non sono accettabili scorciatoie o fughe. I cittadini si meritano che la politica e chi li rappresenta facciano fino in fondo il proprio dovere e antepongano sempre l’interesse collettivo all’interesse personale, di visibilità o di carriera. Non ci saremmo mai aspettati di dove assistere ad una sceneggiata del genere e soprattutto i cittadini milanesi non si meritano di vedere utilizzate le istituzioni che li rappresentano come palcoscenico per uno spettacolo senza senso. La politica non deve essere un teatrino”. Lo dice Matteo Mauri, capogruppo del Pd a Palazzo Isimbardi, commentando la notizia delle dimissioni annunciate e poi smentite dal presidente della Provincia Podestà.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, expo 2015, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Sea, Mauri: “Domani Podestà riferisca in Consiglio. Mancano sette giorni per la quotazione in borsa”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“È scattato il conto alla rovescia, mancano ormai solo 7 giorni alla limite del 10 ottobre per prendere una decisione sulla possibile quotazione in Borsa di Sea delle azioni detenute dalla Provincia di Milano, insieme al Comune. Per questo abbiamo chiesto ufficialmente con una lettera al presidente Podestà di riferire già nel prossimo consiglio provinciale, convocato per domani giovedì 4 ottobre, se nel frattempo abbia o meno maturato una qualche idea sulla quotazione di Sea. Abbiamo inoltre richiesto la convocazione, entro la scadenza del 10 ottobre e in tempo utile, un consiglio straordinario sulla questione”. Lo comunica Matteo Mauri capogruppo del Pd a Palazzo Isimbardi.

“Non si tratta certo di una questione da poco – aggiunge Mauri – visto che la quotazione in Borsa è di per sé più che sufficiente per garantire il rispetto del patto di stabilità dell’amministrazione provinciale. Dopo anni di assoluto immobilismo da parte della Provincia e di gestione confusa delle partecipate, é venuto il momento che consiglio si esprima in modo inequivocabile e abbia un ruolo attivo su una scelta fondamentale come quella della quotazione di Sea, una scelta che nello scorso Consiglio era stata solo rimandata”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, expo 2015, provincia di milano, sicurezza, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Mauri: “Quotare Sea e vendere Serravalle, si può”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“Noi siamo contrari alla cessione di Serravalle così come è stata proposta dalla Provincia perché pensiamo che sia sufficiente la vendita di Sea per mettere a posto il bilancio. Per questa ragione, a meno di modifiche significative, il gruppo del Pd non parteciperà alla votazione della delibera sull’alienazione delle quote di Serravalle e Sea”. Lo annuncia Matteo Mauri, capogruppo del Pd a Palazzo Isimbardi.
“Serravalle è un grande patrimonio dei milanesi – aggiunge Mauri – e in questo momento è fondamentale per realizzare le infrastrutture che servono a Milano e, in prospettiva, alla città metropolitana: Tem e Pedemontana. La cessione in toto di Serravalle da parte della Provincia significa che il pubblico rinuncia a svolgere la propria funzione”.
“Nonostante ciò che afferma Podestà – ribadisce il capogruppo del Pd – è più che sufficiente quotare in Borsa Sea insieme al Comune di Milano per garantire il rispetto del patto di stabilità all’amministrazione provinciale. A meno che l’amministrazione di centrodestra non voglia fare opere faraoniche per la propria gloria. Con questa delibera invece la Provincia vende, risolve i problemi di gestione, ma arriva nuda alla meta. Dove la meta è l’interesse dei cittadini della città metropolitana. Mi sembra un po’ troppo facile.”
“Abbiamo proposto anche oggi in Aula – conclude Mauri – alcuni soluzioni alternative per risolvere il problema degli aumenti di capitale di Tem e Pedemontana attraverso la quotazione di Serravalle in Borsa, oppure la cessione del tratto della Milano-Genova o ancora con un patto di sindacato tra enti pubblici e un aumento di capitale di Cassa depositi e prestiti. Le soluzioni ci sono, ma non c’è maggior sordo di chi vuole vendere a tutti i costi Serravalle”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, expo 2015, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Sea, Mauri: “Rischio elevato per i bilanci di comune e provincia, si pensi a piano B”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“Siamo molto preoccupati, si sta correndo il serio rischio che il concambio di azioni Sea – Serravalle non vada in porto. Gamberale non può essere considerato una volta un benefattore e salvatore dei conti pubblici e la volta dopo un brutale speculatore nemico del popolo. Quando ci si muove su terreni così complicati bisogna prendere tutte le precauzioni possibili, comprese quelle che evitino i ricorsi. Altrimenti a farne le spese saranno i cittadini di Milano e della Provincia”. Commenta così Matteo Mauri, capogruppo del Pd a Palazzo Isimbardi la notizia del congelamento fino a settembre del concambio tra comune e Provincia.

“Le incognite sono molte – continua Mauri – e i pericoli dietro l’angolo. Si parla di bilanci che saltano. Si facciano subito le verifiche che servono, ma visto che gli uffici saranno al lavoro tutto agosto, mi auguro che prendano in considerazione anche un piano B. Noi riproponiamo la nostra idea di riunire in un solo contenitore, una newco, tutte le azioni di Serravalle e Sea in possesso di Comune e Provincia, per poi metterne sul mercato una parte. Non ci dicano ancora che non ci sono i tempi. Certo che più il tempo passa e meno ce ne sarà”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Afol, Mauri e Casati: “Fermare la trasformazione in srl”

Il centrodestra alla guida della Provincia di Milano propone di trasformare Afol, l’agenzia per la formazione, l’orientamento e il lavoro, in una società a responsabilità limitata. Il gruppo provinciale del Partito Democratico lancia l’allarme e chiede un tavolo di discussione con il Comune di Milano. “È necessario bloccare ogni decisione sulla trasformazione di Afol in srl in attesa di un chiarimento con il Comune di Milano. La richiesta fatta dall’assessore Cristina Tajani non è solo legittima, ma anche lungimirante”. Lo dicono Matteo Mauri, capogruppo del Pd in Provincia di Milano e Ezio Casati, vicepresidente in consiglio provinciale.
“Non riesco proprio a comprendere – dice Mauri – tutta la fretta della Provincia a voler trasformare Afol in una srl. In un momento di grandi cambiamenti istituzionali, che prevedono tra l’altro la prossima nascita della città metropolitana, risulta miope escludere dal dibattito il Comune”.  ”Ora chiediamo all’amministrazione – aggiunge Ezio Casati – di fermare il percorso di approvazione della delibera fino a quando un tavolo interistituzionale, tra Comune e Provincia, non possa esaminare la situazione e trovare una soluzione giusta ed equilibrata che possa garantire alle Afol il proseguo del lavoro dell’interesse dei cittadini”.
“Oltretutto le spiegazioni e i chiarimenti che avevamo chiesto all’amministrazione provinciale sulla trasformazione di Afol in srl – concludono i consiglieri del Pd – sono state lacunose e non hanno fugato i nostri dubbi. Una ragione in più per prendersi tutto il tempo necessario per evitare di fare la scelta sbagliata”

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Sea-Serravale, Mauri: “Ora Podestà dica cosa ha in mente per Asam”

Matteo Mauri, capogruppo Democratico alla Provincia

“Abbiamo votato a favore del concambio con il Comune di Milano delle azioni di Sea e di Serravalle detenute da Asam, perché abbiamo a cuore l’interesse dei cittadini di Milano. La questione è a questo punto cosa si vuole fare di Serravalle visto che avere una quota di azioni ancora maggiore significa dover sborsare molti più soldi per gli aumenti di capitale necessari per la realizzazione di Tem e Pedemontana. Proprio per questo ci aspettiamo che il presidente della Provincia Guido Podestà chiarisca qual è il futuro che ha in mente per Asam. Chiediamo ora che su questo tema si apra il dibattito in consiglio, visto che troppe volte in passato si è cambiato repentinamente idea”. Lo dice Matteo Mauri, capogruppo del Pd in Consiglio provinciale, in merito al concambio delle azioni Sea- Serravalle tra Provincia e Comune di Milano.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, expo 2015, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Parco sud, Pd: “Sì al binario di Vignate, d’ora in poi serve progetto complessivo”

Massimo D'avolio (Pd), sindaco di Rozzano

“La realizzazione del binario ferroviario di Vignate è nell’interesse dei cittadini, ma questa è l’ultima volta che diamo il via libera ad una accordo di programma che prevede di escludere alcune aree dal perimetro del Parco Agricolo Sud in mancanza di un suo piano complessivo di gestione”. Con queste parole Massimo D’Avolio, sindaco di Rozzano, riassume la posizione dei sindaci di centrosinistra che la scorsa settimana hanno votato la variante nel corso dell’assemblea a Palazzo Isimbardi.
“Da tempo sottolineiamo – aggiunge Matteo Mauri, capogruppo del Pd in Provincia di Milano – la mancanza di una visione complessiva, un progetto per il Parco Sud. Noi in consiglio provinciale ci stiamo battendo per la difesa di questo polmone verde. Siamo riusciti infatti ad ottenere che nel Ptcp (Piano territoriale di coordinamento provinciale) fosse inserita una maggiore tutela delle aree verdi agricole. Ma siamo stanchi di provvedimenti parziali, oggi bisogna lavorare ad un progetto generale di sviluppo per il Parco”.
Di fatto l’assemblea dei sindaci ha votato  la possibilità di realizzare un binario ferroviario nell’area del comune di Vignate. “Per principio – continua D’Avolio – non siamo d’accordo a ragionare per singoli tratti, ma in questo caso era nell’interesse dei cittadini che in questo modo si risparmieranno il transito di diverse decine di camion ogni giorno. D’ora in poi bisogna cambiare registro e lavorare collegialmente: noi come Comune di Rozzano siamo disponibili a cedere al parco 600 mila metri quadri di terreno per ampliarne i confini senza chiedere nulla in cambio, se non un progetto complessivo di valorizzazione di quest’area”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Cultura e sport, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , | 1 commento

Cesano Boscone, gruppo Pd in difesa dei lavoratori Ecare

Palazzo Isimbardi, sede del consiglio provinciale

È stata esposta ieri in Consiglio provinciale la mozione presentata dal gruppo del Partito Democratico e sottoscritta dal capogruppo Matteo Mauri e dalle consigliere Bruna Brembilla e Diana De Marchi, a sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici della Ecare Spa di Cesano Boscone, l’azienda che ha comunicato l’intenzione di delocalizzare la produzione nella filiale di Bari.

“Abbiamo esortato l’amministrazione provinciale a intervenire – spiega Matteo Mauri – per sostenere la causa dei lavoratori Ecare. Presso l’azienda sono assunte più di 800 persone e una sua delocalizzazione avrebbe un impatto molto forte sul territorio con un netto impoverimento del tessuto produttivo”.

“Proprio per questo motivo – aggiunge Bruna Brembilla – abbiamo chiesto che la Provincia attivi un tavolo di confronto con l’azienda per cercare di scongiurare la scelta della delocalizzazione. Tutto ciò anche alla luce del fatto che la stessa azienda pare stia assumendo lavoratori a progetto, e quindi non le mancano le commesse”.

“Sono tantissime le donne impiegate nella azienda – conclude Diana De Marchi – che rischiano di perdere il lavoro. La scelta dell’azienda è miope e soprattutto, in questa fase di crisi, contribuisce a penalizzare il lavoro femminile. Sono le donne infatti le prime a subire gli effetti della riorganizzazione”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, lavoro, Territorio | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Expo, Mauri: “Da che pulpito le critiche del centrodestra a Pisapia”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“Sono vergognose le critiche degli esponenti del centrodestra contro la decisione del sindaco Giuliano Pisapia di rimettere il mandato di Commissario straordinario di Expo, proprio perché provengono da chi, al governo in questi anni, ha fatto poco e male per sostenere questo importante evento. Mi chiedo da che pulpito venga la predica”. Lo dice Matteo Mauri, responsabile nazionale Expo per il Pd e capogruppo in Provincia di Milano.

 “I parlamentari del Pdl – aggiunge Mauri -  si stanno dimostrando molto celeri a criticare il sindaco di Milano, ma nessuna delle loro voci si è sentita quando era necessario sollecitare il governo a prendere scelte che appoggiassero e facilitassero la riuscita di Expo. Ricordo che il centrodestra ha perso tre anni in liti e in ripicche, con l’unico risultato di un vertiginoso turnover ai vertici della società. Al contrario, il sindaco Pisapia in un solo anno ha portato la vicenda Expo fuori dal pantano in cui si trovava. La scelta di oggi è stato un gesto d’amore e di coraggioso per Milano che ha voluto riportare l’attenzione su questo grande evento”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento