Archivi tag: l’italia sono anch’io

Corso di Italiano per stranieri, al Pd in via Padova

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, anche quest’anno allo Spazio PD di Via Padova (Via padova 89/A) riapre i battenti la Scuola di italiano. Anche quest’anno saranno offerti i due livelli “base” (il martedì e il giovedì dalle 18.30 alle 20.00) ed “avanzato” (il lunedì e mercoledì mattina dalle 9.30 alle 11.00). Il corso base comincerà giovedì 4 ottobre ed il corso avanzato lunedì 1. Oltre che per gli scopi pratici, la conoscenza della lingua italiana è uno strumento fondamentale per la costruzione di relazioni e di una cittadinanza inclusiva e plurale e anche quest’anno, forti anche dell’esperienza dello scorso anno dove oltre ai miglioramenti nella conoscenza della lingua dei nostri studenti abbiamo visto nascere amicizie e relazioni, ci impegniamo a dare il nostro piccolo contributo. Allo scopo di avvicinare sempre di più i cittadini vecchi e nuovi alle istituzioni, il corso di italiano quest’anno verrà ampliato ed integrato, in collaborazione con l’Associazione Villa Pallavicini e altre realtà di Via Padova, con un corso di educazione civica che prevede tra l’altro incontri con i vigili di quartiere, una visita a Palazzo Marino per assistere ad una seduta del consiglio comunale, una visita al Tribunale dei Minori ed altre iniziative. Come sempre, il ringraziamento più sentito va agli insegnanti e agli altri volontari senza i quali niente di tutto ciò sarebbe possibile.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, giovani, giovani democratici, Idee e politica, Scuola, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Immigrati. Sì al voto per referendum cittadini.

Immigrati alle urne. La proposta dell’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino di estendere ai cittadini stranieri la facoltà di voto sui referendum cittadini scatena le reazioni scomposte del centrodestra. I responsabili del PD provinciale spiegano, invece, come nasce questo percorso politico. “Da tempo – affermano Roberto Cornelli, segretario metropolitano, Francesco Laforgia, coordinatore dei circoli e Daniela Pistillo, responsabile Forum Immigrazione – appoggiamo la battaglia per la piena partecipazione degli immigrati alla vita sociale e politica del Paese”.

Dopo l’approvazione all’unanimità del documento programmatico “Impariamo a vivere insieme” da parte dell’Assemblea nazionale di Varese nel 2010, era arrivato infatti il sostegno alla campagna “L’Italia sono anch’io” che, oltre alla riforma del diritto di cittadinanza, proponeva proprio la concessione del diritto di voto alle amministrative. “Siamo convinti – spiegano ancora gli esponenti del PD – che in tempi di distacco e di rifiuto della politica, non possiamo permetterci di lasciare di fatto senza rappresentanza una parte così consistente di persone che hanno scelto di vivere nel nostro Paese e dalle quali invece proviene una straordinaria richiesta di partecipazione. Siamo convinti che da Milano, dove abbiamo vinto anche perché abbiamo saputo opporre al modello di città chiusa, cupa ed egoista della destra un modello di città aperta, inclusiva e solidale, possa partire una battaglia di caratura nazionale per la piena partecipazione degli immigrati alla vita pubblica del Paese”. Immediata, con le dichiarazioni di Riccardo De Corato, la reazione negativa del centrodestra milanese. Il democratico Roberto Caputo, vicepresidente del consiglio provinciale, ribatte al Pdl: “che Milano si dimostri una città aperta e vicina alle grandi metropoli europee è solo un fatto positivo. Ma la proposta di concedere il voto per i referendum e per le elezioni amministrative agli immigrati, che vivono nella nostra città, deve essere una scelta condivisa, discussa, elaborata e non vissuta come uno scontro politico. Le solite parole incendiarie di De Corato non aiutano, ma anzi creano soltanto divisioni e tensione sociale. Per soluzioni di questo genere non sono necessari annunci o fughe in avanti ma momenti di riflessione che coinvolgano in maniera matura la popolazione cittadina”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento