Archivi tag: comune

Sea, Cornelli: “Avanti con la Newco, Podestà si decida”

 

Roberto Cornelli, segretario metropolitano Milano

“Il lavoro del sindaco Giuliano Pisapia e della maggioranza, che amministra Milano, sulla vicenda Sea-Serravalle ha aperto la giusta prospettiva ed ora attendiamo la risposta del presidente della Provincia, Guido Podestà”. Lo afferma il segretario metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli.  “L’ipotesi della creazione di una newco tra Comune e Provincia – spiega il segretario Cornelli – dove fare confluire le azioni di Sea e Serravalle potrebbe essere quella giusta per rilanciare gli investimenti nella città metropolitana e dare ossigeno alle casse di Palazzo Marino, oltre che di Palazzo Isimbardi. Da parte del centrosinistra mi sembra vi sia una convergenza vera su quest’ipotesi. Il lavoro dei partiti e del sindaco Pisapia ha reso possibile l’avvio di una riflessione che potrebbe aprire scenari nuovi e positivi per le due amministrazioni. Se poi si scegliesse la quotazione in Borsa delle azioni di Sea e Serravalle, una volta creata la newco, il quadro potrebbe favorire uno sviluppo del territorio in linea con le sue esigenze. Sta ora al presidente della Provincia cercare di rispondere in modo attivo e propositivo alle sollecitazioni che giungono da Palazzo Marino e dal gruppo dei democratici in Provincia. Siamo tuttavia fiduciosi nella futura buona riuscita di questa discussione e nel prevalere del buon senso”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sea, Cornelli: “Sorprendono le parole di Tabacci”

“Resto sorpreso e perplesso per le parole dell’assessore Tabacci sulla vendita di Sea, soprattutto per la scarsa considerazione per i lavoratori dell’azienda. Comprendiamo la necessità di prendere una decisione in tempi rapidi, tuttavia occorre più saggezza politica: tale decisione va condivisa in modo ampio, a partire da una ricostruzione attenta, attraverso un advisor, dei dati tecnici ed economici”. Lo afferma il segretario metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli, che aggiunge: “La direzione provinciale del Pd ha appena approvato un documento di sintesi su Sea. Lo sottoponiamo alla Giunta e alla maggioranza perchè fissa alcune questioni ineludibili. Una tra tutte: insieme alla vendita non vanno scartate l’ipotesi della quotazione in Borsa o quella della creazione di una newco con la Provincia di Milano, che permetterebbe una valorizzazione delle quote pubbliche di Sea in un’ottica metropolitana. Dalle parole dell’assessore Tabacci che ho letto sulla stampa sembra emergere l’intenzione di non voler percorrere queste due opzioni, facendo leva sulla necessità di vendere subito, senza perdere altro tempo. Tabacci fa riferimento al suo legittimo ruolo di decisore. Ma una persona che ha tali responsabilità sa bene che le migliori decisioni sono tali per la città solo se discusse e condivise in un raggio di interlocutori ampio e rappresentativo. La nostra disponibilità è massima, come abbiamo sempre dimostrato. Ma affermare che i lavoratori Sea abitano a Varese e non votano a Milano per giustificare una vendita produce uno svilimento di questo dibattito che un’Amministrazione che si è già dimostrata attenta e sensibile ai bisogni delle persone e dalla parte del lavoro come quella di Milano, non può permettersi”.

Per i documenti su Sea deliberati dalla Direzione provinciale del PD, vai a www.pdmilano.net

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Area C, stop alla deroga

Pierfrancesco Maran, assessore all'Ambiente

Nel giorno in cui l’Italia compie il suo 151° compleanno, il 17 marzo prossimo, Milano dirà stop alla deroga per il pagamento di  Area C. In parole povere, come comunicato dall’amministrazione comunale, chi non dovesse regolarizzare (entro sabato) i propri ingressi nell’area a traffico limitato della Cerchia dei Bastioni incorrerà nelle sanzioni del caso. La moratoria prevista dal 16 gennaio si conclude, nonostante i tanti problemi tecnici, con la regolarizzazione dei ticket non ancora pagati. Scade anche, per i residenti, il bonus di quaranta ingressi gratuiti. Da domani, 14 marzo, gli automobilisti residenti in Zona 1 dovranno acquistare i ticket d’ingresso da 2 euro.

“Chiunque invierà entro il 17 marzo i documenti per attivare il rid su conto corrente bancario – precisa l’assessore Pierfrancesco Maran sulle pagine del Corsera – non incorrerà in alcun rischio di sanzione. Questa metodologia di pagamento, appena sarà attivata, coprirà anche tutti gli ingressi effettuati tra il 16 gennaio e il 16 marzo”. Secondo le stime più veritiere sarebbero ancora 350mila gli ingressi ancora non pagati. Nel frattempo il “cervellone” di Area C ha individuato anche quegli automobilisti “furbetti” entrati in centro nonostante i divieti imposti ai veicoli euro zero e diesel euro 3, i quali, detto per inciso, non potrebbero entrare nemmeno se pagassero il ticket da  5 euro.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, atm, comunicato stampa, Economia e lavoro, giuliano pisapia, Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Comune, Cornelli: “Confronto sul bilancio prima di vendere municipalizzate”

Roberto Cornelli, segretario metropolitano del PD di Milano

“Occorre un confronto serrato con il sindaco e la giunta sul bilancio del Comune. Non vorremmo che, nel giusto tentativo di recuperare risorse, l’Amministrazione compia l’errore di privarsi di asset strategici come quote rilevanti di alcune aziende municipalizzate (Sea e A2a), che da sempre costituiscono i pilastri dello stesso bilancio e sono necessarie a garantire i servizi alle persone”. Lo afferma il segretario metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli, che aggiunge: “Il bilancio del Comune e le scelte da mettere in campo vanno condivise il più possibile con le parti politiche e discusse coinvolgendo i consiglieri comunali e i consigli di zona della città, dove le scelte prendono forma e diventano fatti concreti. Il confronto, ne siamo certi, sarà utile alla giunta come metodo nuovo della politica. Il sindaco Pisapia gode di un grande favore popolare ed è alla straordiaria partecipazione civica che occorre ritornare, anche nelle scelte difficili che attendono il governo cittadino, come quella del bilancio. Abbiamo a disposizione un grande patrimonio di persone, impegnate a vari livelli nell’Amministrazione di Milano. Va aperto un percorso di dialogo e confronto che saprà portare al tavolo della giunta proposte di innovazione”.

Pubblicato in amministratori locali pd, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Sicurezza a Milano, rimodulare il sistema

Gabriele Ghezzi, consigliere comunale PD

Dopo la  sparatoria di ieri al parco Lambro, e la  morte  del giovane cileno, politici  e amministratori s’interrogano  sul problema criminalità. Se il centrodestra mette sotto accusa una presunta “politica  buonista”  della Giunta Pisapia, in realtà, come spiega il consigliere comunale Gabriele Ghezzi (responsabile del Forum Sicurezza PD), un netto calo dell’impiego di forze dell’ordine “espone i vigili a rischi”. Soltanto nel 2011, spiega l’assessore comunale Marco Granelli “il governo Berlusconi ha tolto in Italia 300mila euro alle forze dell’ordine”: questo si è concretizzato in una riduzione delle “potenzialità di risposta di polizia e carabinieri”, messi seriamente in difficoltà nell’espletamento delle loro  funzioni.
“Bisogna – dichiara ancora Gabriele Ghezzi – mettersi al tavolo con il ministro dell’Interno e rimodulare il sistema della  sicurezza a Milano. Perchè i 500 uomini in più chiesti a suo tempo dalla Moratti non sono mai arrivati, e anche l’organizzazione deve essere rimodulata, 17 commissariati non sono più sufficienti”.

Marco Granelli, assessore comunale alla Sicurezza

L’assessore Marco Granelli tiene invece a precisare che l’organico della Polizia locale è attento al problema sicurezza. “Non abbiamo abbassato la guardia – spiega Granelli in un’intervista sul quotidiano Repubblica – nè tolto alcun presidio della polizia locale. Anzi, auto e moto  in strada sono cresciute”. Inoltre precisa che “i vigili di quartiere saranno 350″ ed al loro sarà affidato il compito di contribuire a fare prevenzione. Nel frattempo gli inquirenti stanno svolgendo le indagini del caso: il vigile coinvolto nell’episodio è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Caputo: “Si costituisca subito la commissione per la Città metropolitana”

“Si costituisca subito la commissione provinciale per la Città metropolitana, che si interfacci con la medesima commissione consiliare comunale, con l’assessore Daniela Benelli, che ha la delega a questa materia, e con i sindaci dell’hinterland. È nostro dovere fare questo al più presto”. Lo ha detto oggi in aula Roberto Caputo, vice capogruppo del PD in Consiglio provinciale. “Il tema dello scioglimento delle Province – ha aggiunto Caputo – è tornato alla ribalta in questi giorni con la richiesta in Commissione costituzione alla Camera di dare vita ad un comitato ristretto per cui si studino le varie proposte di legge”. “Non si può lasciare un vuoto istituzionale che sarà inevitabile – conclude Caputo – per la difficoltà nella distribuzione delle deleghe e delle competenze dell’istituzione Provincia voluta dalla legge Monti. Lo stiamo dicendo da tempo, la soluzione più efficiente e più rispondente ai bisogni dei cittadini è quella di dar vita alla Città metropolitana con la costituzione delle rispettive municipalità. Proprio per questo il lavoro deve essere fatto insieme al comune capoluogo e ai comuni limitrofi”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, Idee e politica, provincia di milano | Taggato , , , , , | Lascia un commento