Archivi tag: città metropolitana

“La Milano che vogliamo”, Conferenza Programmatica del PD

La Conferenza Programmatica del Partito Democratico dell’Area Metropolitana milanese si sta sviluppando nelle assemblee convocate nelle zone della città e della provincia, dove iscritti e simpatizzanti si stanno confrontando sui temi legati al governo del nostro territorio. La giornata conclusiva di questa prima fase è prevista per sabato 21 aprile, dalle 9 fino alle 17, al Teatro Litta di Milano. Per questa tappa di questo importante percorso politico abbiamo deciso di prenderci un’intera giornata da dedicare al confronto sui numerosi temi amministrativi e politici di Milano e dei Comuni della Provincia, confronto che avverrà sia in assemblea plenaria che in momenti di lavoro per gruppi.

Nel corso della giornata avremo occasione di ascoltare le presentazioni del lavoro fatto In questi mesi dai diversi gruppi tematici che hanno lavorato su più fronti, coinvolgendo molti iscritti e simpatizzanti: si tratta del Forum città metropolitana, del gruppo attrattività, del gruppo welfare, del gruppo mobilità e ambiente.
Con questo importante appuntamento il Partito Democratico dell’area metropolitana milanese vuole portare alla ribalta il proprio contributo per la città: si tratta di un grande patrimonio di progetti che il nostro partito mette a disposizione del sindaco di Milano Giuliano Pisapia e della Giunta comunale e dei sindaci dei comuni dell’Hinterland. Un lavoro che numerosi iscritti dei circoli e simpatizzanti hanno condiviso con i livelli istituzionali del Pd al Comune di Milano e in Provincia e che vuole diventare metodo valido anche per il futuro, basandosi sul confronto e sulla discussione dei temi in agenda. Siamo convinti che questo sforzo collettivo rappresenti una grande ambizione: fare decollare la democrazia dal basso come motore delle scelte di governo e come segno distintivo dei democratici milanesi. Per questo motivo crediamo che questo momento di confronto segni una tappa, non certo conclusiva, nel coinvolgimento di tutti noi nelle politiche della città.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, roberto cornelli, Sanità e welfare, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sea, Cornelli: “Avanti con la Newco, Podestà si decida”

 

Roberto Cornelli, segretario metropolitano Milano

“Il lavoro del sindaco Giuliano Pisapia e della maggioranza, che amministra Milano, sulla vicenda Sea-Serravalle ha aperto la giusta prospettiva ed ora attendiamo la risposta del presidente della Provincia, Guido Podestà”. Lo afferma il segretario metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli.  “L’ipotesi della creazione di una newco tra Comune e Provincia – spiega il segretario Cornelli – dove fare confluire le azioni di Sea e Serravalle potrebbe essere quella giusta per rilanciare gli investimenti nella città metropolitana e dare ossigeno alle casse di Palazzo Marino, oltre che di Palazzo Isimbardi. Da parte del centrosinistra mi sembra vi sia una convergenza vera su quest’ipotesi. Il lavoro dei partiti e del sindaco Pisapia ha reso possibile l’avvio di una riflessione che potrebbe aprire scenari nuovi e positivi per le due amministrazioni. Se poi si scegliesse la quotazione in Borsa delle azioni di Sea e Serravalle, una volta creata la newco, il quadro potrebbe favorire uno sviluppo del territorio in linea con le sue esigenze. Sta ora al presidente della Provincia cercare di rispondere in modo attivo e propositivo alle sollecitazioni che giungono da Palazzo Marino e dal gruppo dei democratici in Provincia. Siamo tuttavia fiduciosi nella futura buona riuscita di questa discussione e nel prevalere del buon senso”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Città Metropolitana, Mauri: “Subito intervento del Governo”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“I tempi sono stretti. Serve subito un intervento di Governo e Parlamento per non sottrarre competenze e patrimoni alla Provincia che si avvia alla Città Metropolitana. Lasciar passare il tempo renderebbe l’impegno per la sua attuazione del tutto inutile. Il Ministro dell’Interno e Monti dicano chiaramente che sono al nostro fianco”. Lo ha detto Matteo Mauri, capogruppo del Pd in Consiglio provinciale, in occasione del convegno, tenutosi venerdì scorso, a Palazzo Isimbardi. “Il punto ora – aggiunge  Mauri, intervenuto all’assemblea degli amministratori locali del Pd a Genova proprio sul tema città metropolitana – non é quando fare il Referendum. Ma è arrivare a quel momento con una proposta precisa di Città Metropolitana, che non sarà facile da definire data la sua complessità e che richiederà un grande impegno da parte del Comitato promotore. Per la sua formulazione sarà necessario anche un forte coinvolgimento non solo di istituzioni e partiti, ma anche della società civile e, direttamente, dei cittadini. La Città metropolitana si faccia il prima possibile, ma se il 2014 dovesse essere un obiettivo troppo ambizioso, pensiamo si possa mettere in conto un breve prolungamento di legislatura, per non vanificare il percorso fatto fino ad allora”.  Mauri, in definitiva, chiama all’appello il presidente della Lombardia Roberto Formigoni: “Non abbiamo ancora sentito nulla dalla Regione Lombardia. Che ne pensa? Vorrà dire che se non batterà un colpo varrà il detto ‘chi tace acconsente’”.

Pubblicato in amministratori locali pd, comunicato stampa, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano, referendum, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Comuni della provincia al voto. L’orizzonte è l’area metropolitana

Arianna Censi, resp. Enti locali del PD Milano

Sono ventisei i comuni della provincia di Milano che, il 6-7 maggio prossimi, andranno al voto per rinnovare i consigli comunali. Dodici comuni hanno una popolazione che supera i 15mila abitanti, mentre quattordici sono sotto i 15mila abitanti. “Nei comuni in cui si sono tenute le primarie di centrosinistra – commenta Arianna Censi, responsabile provinciale Enti locali – il Partito Democratico ha espresso candidature di forte spessore, sia per l’impegno politico-amministrativo che per la presenza autorevole sul territorio. E questo i cittadini lo hanno riconosciuto, trasformando le primarie stesse in un grande risultato di partecipazione. Non solo in termini di consenso i nostri candidati si sono rivelati vincenti. Laddove non hanno vinto candidati del PD abbiamo registrato, invece, una grande coesione nelle alleanze che sosterranno i candidati per il centrosinistra”.
I candidati sindaco, esponenti del Partito Democratico, che correranno per il centrosinistra sono: Giuseppe Augurusa ad Arese, Gianni Maiorano a Buccinasco, Alberto Centinaio a Legnano, Monica Chittò a Sesto San Giovanni, Gigi Arrara ad Abbiategrasso, Luigi Comincini a Cernusco sul Naviglio, Piermauro Pioli a Garbagnate Milanese, Marco Invernizzi a Magenta, Paolo Festa a Pieve Emanuele, Andrea Checchi a San Donato Milanese. Tre le candidate donne: Monica Chittò a Sesto, Daniela Accinasio a Cassinetta di Lugagnano ed Evelyne De Conti a San Giorgio su Legnano.
“Dodici comuni sui ventisei che andranno alle urne – dichiara Arianna Censi – sono attualmente amministrati dal centrodestra; ma il Partito Democratico e i partiti di centrosinistra sono convinti che le ottime candidature, le liste ed i programmi in campo porteranno a riconquistare l’amministrazione. In tutti i comuni dove il Partito Democratico si presenta stà mettendo in campo una visione di governo che supera i confini territoriali del campanile. L’orizzonte è quello dell’area metropolitana, dove i comuni contestualizzano i problemi del territorio, sviluppo industriale, trasporti e tutela dell’ambiente, in stretta sinergia tra loro e coordinandosi con la futura città metropolitana”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, donne democratiche, Economia e lavoro, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sea, Mauri a Podestà: “Disponibili a discutere ipotesi serie”

Matteo Mauri, capogruppo Democratico alla Provincia

“Proprio il presidente Podestà dovrebbe sapere bene che il piano per il rientro del debito per l’acquisizione della maggioranza di Serravalle è ampiamente garantito e che se serve trovare nuove risorse è per partecipare all’aumento di capitale necessario per la realizzazione di Pedemontana e Tem. Una questione che noi per primi, come Pd, abbiamo posto all’attenzione della giunta e del consiglio provinciale più di un anno fa”. Con queste parole Matteo Mauri, capogruppo del Pd a Palazzo Isimbardi, commenta le dichiarazioni del presidente della Provincia di Milano sulla possibile vendita delle quote di Sea in mano all’amministrazione di palazzo Isimbardi.
 “Siamo disponibili – aggiunge Mauri – a discutere senza pregiudizio di ogni ipotesi, a partire da quella di una messa a gara delle quote di Sea o di un ingresso in borsa, operazioni che sarebbero comunque da realizzare in maniera congiunta con il Comune di Milano, a condizione che nessuno si nasconda dietro a inutili fantasie. Le indiscrezioni che leggiamo sui giornali di fantomatiche e complicatissime fusioni che comprendono tutto il sistema autostradale del nord Italia ci sembrano impercorribili. Se si deve parlare di alienazioni di partecipazioni pensiamo che sia indispensabile farlo dentro un’ottica diversa, quella della città metropolitana. Se veramente ci si crede, la città metropolitana parta proprio da qui”.

Pubblicato in amministratori locali pd, comunicato stampa, Economia e lavoro, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Città Metropolitana, ora o mai più

Il documento d’intenti sul progetto della Grande area milanese

Un ente democratico e rappresentativo della volontà degli elettori. Questa la proposta del Gruppo provinciale del PD. Lo sviluppo delle grandi aree produttive del nostro Paese ha di fatto definito nuovi confini che travalicano quelli delle città capoluogo. Confini che coinvolgono i comuni vicini determinando una nuova morfologia urbana che ha bisogno di essere ridefinita e governata con nuovi strumenti politici e culturali. Oggi, in territori come quello di Milano, la programmazione di spazi, servizi e attività economiche non può che essere di scala metropolitana. La necessità di un ente che possa operare a tale livello è evidente e urgente.
I tempi per la realizzazione della Città Metropolitana risultano critici per effetto del decreto “Salva Italia” che di fatto sancisce il trasferimento delle funzioni proprie delle Province a Regione e Comuni. Questa soluzione potrebbe paradossalmente essere di ostacolo alla definizione delle funzioni di area vasta proprie della città metropolitana. Possiamo uscire da questa situazione di incertezza facendo con coraggio quello che si sarebbe comunque dovuto fare: promuovere la Città Metropolitana di Milano.
La Città Metropolitana deve nascere con l’accordo dei Comuni e avere una vocazione che possa andare anche oltre i confini attuali della Provincia di Milano, stabilendo una divisione di compiti e di funzioni da tutti condivisa. Noi pensiamo ad un Ente democratico e rappresentativo della volontà degli elettori. Crediamo innanzitutto che per la sua formazione si debbano pronunciare i cittadini, eleggendo direttamente i Consiglieri e il Sindaco della Città Metropolitana.
Occorre oggi mettere in campo tutti gli atti formali che possano portare alla istituzione della Città Metropolitana (iter naturale promosso da Comune e Provincia e proposta di legge istitutiva speciale). Chiediamo che il centrosinistra e in particolare il Partito Democratico si facciano attori di questo progetto. Chiediamo agli amministratori regionali, provinciali e comunali del PD di impegnarsi ad avviare il percorso per ridefinizione del sistema degli enti locali, avviando l’iter per la realizzazione della Città Metropolitana. Chiediamo a tutti i parlamentari del Pd di intraprendere immediatamente ogni azione che vada in questa direzione, compreso il percorso per l’approvazione della legge speciale.

I consiglieri del Gruppo del Partito Democratico in Consiglio Provinciale di Milano

Mauri Matteo
Borg Enrico
Brembilla Bruna
Calaminici Arturo
Caputo Roberto
Casati Ezio Primo
Cazzola Giorgio
Ceccarelli Bruno
Cova Paolo
De Marchi Diana Alessandra
Perego Roberta

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La politica guardi al futuro

Pieno sostegno del PD a Pisapia e Podestà nel percorso verso la Città Metropolitana

La città di Milano, alle prese con una svolta politica-amministrativa epocale, che darà ai Consigli di Zona maggiori competenze e risorse, nell’ottica di un nuovo decentramento, ragiona da anni sulla costruzione della Città Metropolitana.  Il Partito Democratico milanese, con i suoi Forum tematici e grazie al dipartimento Enti locali, sta’ lavorando alla costruzione di un percorso intelligente e coerente per dare forma e sostanza all’istituzione della Città Metropolitana di Milano. Se l’iter istitutivo, i confini e le competenze sono ancora in gran parte da disegnare la prospettiva generale e gli obiettivi sono assolutamente chiari. Riceviamo e volentieri pubblichiamo una riflessione, in merito,  promossa dai Forum tematici del PD, dal Forum Città Metropolitana e dagli Enti locali.

Milano sta affrontando una crisi di competitività, conseguente al mutato quadro economico internazionale, nel quale spicca l’irruzione su scala globale delle economie emergenti. Com’è noto, tali economie presentano una costante disponibilità di manodopera a basso costo, oltre ad un certo potenziale di ricerca ed innovazione, e mettono a dura prova anche il circuito produttivo milanese. Allo stesso tempo città come Francoforte, Monaco, Stoccarda, Zurigo, Lione, Madrid, Barcellona, Vienna/Bratislava e Budapest, che negli anni passati hanno affrontato con intelligenza la riforma del proprio sistema di governo locale, sono oggi in grado non solo di investire sui loro asset tradizionali, ma altresì di attuare condizioni favorevoli per creare nuovi vantaggi concorrenziali. Accanto a questi problemi di tipo economico, Milano e la sua provincia devono fronteggiare anche un oggettivo problema di governo del territorio connesso soprattutto allo sviluppo esponenziale delle zone periferiche e dell’hinterland. La mancanza di alloggi e i costi proibitivi del centro di Milano hanno spinto verso la periferia e la provincia un gran numero di lavoratori che sono diventati pendolari o automobilisti, aggravando così il traffico stradale. In tale direzione il potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico è una necessità indifferibile. Gli alti livelli d’inquinamento atmosferico e il conseguente peggioramento della qualità della vita limitano, inoltre, la capacità di attrarre lavoratori specializzati e visitatori e i problemi di mobilità riducono la competitività. Di fronte a questo scenario che evidenzia la difficoltà di Milano, della Provincia e dei Comuni limitrofi nell’individuare provvedimenti condivisi, è chiaro a tutti come un governo metropolitano sia la condizione indispensabile per affrontare questi problemi. La città metropolitana non deve essere, come è avvenuto in passato, un tema a sé, ma diventare la prospettiva con cui affrontiamo i problemi e le opportunità di Milano e la sua provincia, lo strumento con il quale, in anni di crisi e tagli agli enti locali, si riorganizza la macchina pubblica eliminando la sovrapposizione di competenze, riducendo i costi, tagliando gli sprechi, migliorando la qualità e l’efficienza dei servizi. È per questo motivo che il Partito Democratico garantisce pieno sostegno al Sindaco di Milano Pisapia, al Presidente della Provincia Podestà e ai Sindaci di tutti i comuni dell’area vasta nell’attuazione delle procedure previste dalla legge 42 del 2009, che consente al Comune e alla Provincia di Milano, congiuntamente tra di loro o insieme agli altri Comuni del nostro territorio, di attivare il procedimento istitutivo della Città metropolitana, con una proposta che ne preveda i confini, l’articolazione in municipi e un progetto di statuto provvisorio, adeguato al ruolo che noi immaginiamo per il nuovo ente Senza accontentarci, tuttavia, abbiamo anche lanciato una sfida, prima di tutto a noi stessi, per intraprendere un’iniziativa trasversale che coinvolga tutti i parlamentari eletti nell’area milanese, per la presentazione di un disegno di legge ad hoc che istituisca la Città metropolitana di Milano. Come per Roma Capitale, infatti, anche per la nostra grande città siamo convinti che sia più che opportuno che il Parlamento nazionale vari una disciplina specifica che regoli il governo dell’area più importante del Paese: una normativa dedicata a Milano che consenta di affrontare le peculiarità che il nostro contesto sociale presenta. La sfida per il Partito Democratico è di guardare al futuro, di superare l’attuale frammentazione istituzionale, le difficoltà delle amministrazioni locali e condividere con coraggio nuove forme di governo per una città metropolitana sempre più protagonista nel mondo.

Arianna Censi (Enti locali PD Milano)  Lia Quartapelle (Coordinamento tematico, PD)
Augusto Schieppati (Forum Città Metropolitana)

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, atm, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Città Metropolitana e sviluppo dei territori. La sfida del PD

Iniziano, nei territori, le Conferenze di Programma 2012

Arianna Censi, resp. Enti locali del PD Milano

Costruire le politiche locali all’interno della cornice più ampia della Città Metropolitana. E’ questo il progetto condiviso dalla segreteria metropolitana del Partito Democratico con i circoli e le zone dell’intera provincia milanese. Questo l’orizzonte politico con il quale si aprirà nei territori la discussione della Conferenza Programmatica 2012. Il ricco calendario delle assemblee di zona, dove iscritti, rappresentanti istituzionali e cittadini, discuteranno di sviluppo economico, Expo, mobilità, trasporti, infrastrutture e servizi, si aprirà a Pero (venerdì 9 marzo alle ore 20,30) con la zona del Rhodense. Nella stessa serata (alle ore 21) si riunirà la zona di San Giuliano Milanese.
Venerdì 16 marzo, alle ore 21, a Garbagnate Milanese si riunirà la zona del Bollatese. Seguiranno gli incontri del 23 marzo a Buccinasco (zona Corsichese) e del 31 marzo a Pieve Emanuele (zona Rozzanese).
Sul senso dell’iniziativa, che proseguirà poi nelle altre zone dell’area milanese, chiarisce Arianna Censi, responsabile degli Enti locali del Partito Democratico di Milano: “Stiamo affrontando la Conferenza programmatica in tutti i circoli della provincia milanese con l’obiettivo di costruire le politiche locali dentro una visione metropolitana. Secondo il PD, infatti, i temi dello sviluppo territoriale, dei servizi, della mobilità e dei trasporti si possono elaborare e realizzare soltanto nell’ottica di una progettazione di area vasta”.
“Per questo motivo
– conclude Arianna Censi – nelle conferenze programmatiche i circoli e i cittadini si confronteranno sulle specifiche vocazioni, sulle criticità, sulle strategie e sulle risposte che ogni territorio saprà dare all’interno di uno scenario ampio in cui ogni peculiarità venga riconosciuta”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, comunicato stampa, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento