Archivi tag: cernusco sul naviglio

Terremoto, comuni di centrosinistra gemellati con l’Emilia

Sono sedici, in tutta la Lombardia, le amministrazioni comunali guidate dal centrosinistra che hanno dato vita a gemellaggi con i comuni colpiti dal terremoto in Emilia. Otto di queste amministrazioni, in tutta la provincia di Milano, sono guidate da sindaci del Pd. Il gemellaggio fra comuni, oltre al supporto tecnico, instaura sostegni concreti e misure di  solidarietà di grande valore, non solo simbolico. Come ad esempio la creazione di reti e contatti per acquistare le forme di grana padano o parmigiano reggiano direttamente dai consorzi e dalle aziende casearie colpite dal sisma. Quì di seguito pubblichiamo il comunicato stampa a firma del segretario regionale del Partito Democratico Maurizio Martina e di Matteo Rossi, responsabile Enti Locali Pd della Lombardia.

Un gemellaggio concreto, fatto di fondi di solidarietà, di tecnici e operatori comunali in trasferta per sopralluoghi e perizie, di reti sociali per le imprese e le famiglie in difficoltà e di ospitalita’ nelle colonie al mare e in montagna per i bambini e gli anziani. Sono i cardini degli aiuti concreti, messi a disposizione da alcune amministrazioni comunali a guida Pd in Lombardia per i comuni del mantovano e del modenese colpiti dal terremoto. Il primo lavoro di coordinamento e contatto delle realtà coinvolte e’ stato compiuto dal Pd lombardo in raccordo con i Democratici dell’Emilia Romagna, di Modena e Mantova.

Oltre alla mappatura degli stabili lesionati, alla messa in sicurezza di edifici pubblici e privati e all’assistenza per le pratiche di emergenza, lo sforzo congiunto e’ quello di garantire ai lavoratori e alle famiglie sfollate il ritorno alla normalità. Per questo i Comuni lombardi hanno creato reti sociali per la commercializzazione di prodotti della filiera lattiero-casearia, pesantemente danneggiata dalle scosse, e messo a disposizione di bambini e adolescenti i posti nelle colonie estive. Un esempio quella di Bibbione in Toscana di proprieta’ dell’amministrazione di Sesto San Giovanni.

In particolare, i gemellaggi sono tra il comune di Sesto San Giovanni e quello di Carpi, tra Finale Emilia e Cinisello Balsamo, tra Novi di Modena e Vimercate, tra San Felice sul Panaro e Desio e Usmate Velate, tra Concordia sulla Secchia e Crema, tra Cavezzo e Cormano, tra Medolla e Cernusco sul Naviglio, tra San Prospero e Codogno. E ancora: tra San Possidonio e Locate Triulzi e Usmate Velate, tra Camposanto e Arzago d’Adda, tra Moglia e Pioltello, tra Pegognaga e Saronno, tra San Giovanni del Dosso e Monza, tra Sermide e Valnegra e Scanzorosciate, tra Gonzaga e Cerro al Lambro, tra Carpi e Rozzano.

Maurizio Martina, segretario PD Lombardia
Matteo Rossi, Responsabile enti locali PD Lombardia

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, Idee e politica, lavoro, Sanità e welfare, Scuola, sicurezza, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cornelli: “Il centrosinistra si afferma ovunque”

 

Il riconfermato sindaco Eugenio Comincini e Roberto Cornelli

A poche ore dal voto e dopo una prima analisi risulta evidente che il Partito Democratico, sulla scia del voto amministrativo milanese della scorsa primavera, rafforza il suo ruolo all’interno dell’area metropolitana milanese. Già due dei dodici comuni sopra i 15 mila abitanti vedono la coalizione di centrosinistra vittoriosa al primo turno: eletti i sindaci Eugenio Comincini, confermato al secondo mandato a Cernusco sul Naviglio, e Paola Festa, pronto per il suo primo mandato a Pieve Emanuele. Nei restanti 10 comuni la coalizione di centrosinistra si presenta al ballottaggio in vantaggio e in molti di questi lo scarto con gli sfidanti è ampio. Il Partito Democratico si attesta nei grandi centri su una percentuale media del 24,5%, con picchi al di sopra del 30% in paesi come Cernusco, Garbagnate, Magenta e San Donato. Questa tornata amministrativa ci vede vincitori anche nei piccoli comuni, quelli al di sotto dei 15 mila abitanti, dove le liste civiche di centrosinistra vincono in 13 su 14. Su un totale di 26 comuni al voto, 17 avevano un’amministrazione uscente di centrodestra, il dato del primo turno risulta essere quindi ancor più significativo.

Pdl e Lega Nord sono ridotti ai minimi termini e questo è un dato politico di primaria importanza. Il centrodestra paga anni di malgoverno, non solo a Roma, ma anche nei tanti comuni in cui si è misurato con i problemi reali della gente. L’epoca dei messaggi mirabolanti e delle promesse farlocche è finalmente finita e lascia il posto alla serietà dei progetti e alla buona politica.
Il Partito Democratico Milanese è riuscito a tradurre in voti il desiderio di cambiamento di tanti cittadini, tuttavia non possiamo nascondere l’esistenza di un problema di carenza di partecipazione dei cittadini della quale i partiti devono farsi interpreti.
Certamente l’astensione e l’affermazione del Movimento 5 stelle sono due elementi che ci devono far riflettere: sarebbe un grave errore derubricarli come antipolitica, perché è evidente che in realtà sono una forte domanda di buona politica È nostro dovere fin da subito impegnarci nei Comuni dove si andrà ai ballottaggi che si svolgeranno fra due settimane. Un buon risultato anche in questa tornata elettorale garantirebbe un ruolo di guida al Partito Democratico e una ulteriore legittimazione agli occhi dei cittadini nei confronti dei quali siamo chiamati a dare ulteriori risposte chiare sulle modalità con le quali intendiamo affrontare questa grave crisi economica e sociale, sul terreno della trasparenza totale e delle modalità di partecipazione attiva alla vita delle istituzioni. Il fatto che il PD, nell’area metropolitana milanese, sia in buona salute e si accinga a governare molti comuni della provincia significa che siamo sulla strada giusta.

Roberto Cornelli
Segretario Pd Area Metropolitana Milanese

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani, giovani democratici, Idee e politica, lavoro, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Amministrative, destra in rotta. Molto bene il PD

Eugenio Comincini (Pd)

Il risultato delle elezioni amministrative del 6-7 maggio vede i candidati sindaci e le coalizioni di centrosinistra in testa quasi ovunque nella provincia milanese. Due i sindaci del Partito Democratico eletti direttamente al primo turno nei comuni sopra i 15mila abitanti: Eugenio Comincini a Cernusco sul Naviglio (54,4%) e Paolo Festa  a Pieve Emanuele (50,1%). Complessivamente il PD ottiene, nelle città sopra i 15mila abitanti, 37.890 voti, pari ad una media del 24,32%.  Negli altri comuni i candidati di centrosinistra sono tutti in gioco al ballottaggio. Il 20-21 maggio il centrosinistra andrà al ballottaggio nei comuni di: Abbiategrasso, Arese, Buccinasco, Garbagnate, Legnano, Magenta, Melegnano, San Donato Milanese, Senago e Sesto San Giovanni.

Paolo Festa (Pd) sindaco a Pieve Emanuele

Nei quattordici comuni sotto i 15mila abitanti (elezione del sindaco al primo turno) le coalizioni o liste civiche di centrosinistra battono quelle di centrodestra 12 a 1. A Bussero vince il candidato Aimo Rusnati, sostenuto dalla lista civica “Per Bussero” (Sinistra-Rifondazione). Il centrosinistra amministrerà: Binasco con Riccardo Benvegnù, Canegrate con Roberto Colombo, Cassinetta di Lugagnano con Daniela Accinasio, Cuggiono con Flavio Polloni, Dresano con Vito Penta, Magnago con Carla Picco, Noviglio con Nadia Verduci, Pero con Luciano Maneggia, Pregnana Milanese con Sergio Maestroni, Vernate con Carmen Manduca, Vimodrone con Antonio Brescianini e Vittuone con Fabrizio Bagini. Unico paese confermato al centrodestra è San Giorgio su Legnano. A tutti loro i complimenti del Partito Democratico provinciale e gli auguri per una buona amministrazione.

 

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, giovani, giovani democratici, Idee e politica, lavoro, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Matteo Renzi a Cernusco sul Naviglio

Il sindaco di Firenze Matteo Renzi

Domani, giovedì 3 maggio alle 10 del mattino, in piazza Matteotti, Matteo Renzi – sindaco PD di Firenze – sarà a Cernusco sul Naviglio per dare il suo personale contributo alla campagna elettorale. Il primo cittadino di Firenze berrà un caffè insieme ai cittadini e discuterà con il candidato sindaco del centrosinistra Eugenio Comincini.

“Ho conosciuto Matteo Renzi alla Leopolda nel 2010 – spiega il candidato di Cernusco Eugenio Comincini - poi ci siamo incontrati in altre occasioni politiche ed istituzionali. Ho stima di lui come uomo, come amministratore e come politico: una persona schietta che ha idee chiare e nutre una passione politica per l’Italia sincera e genuina, come sanno fare i toscani. Matteo e io siamo di fatto coetanei (lui è più giovane di me di 2 anni) e condividiamo l’esperienza di essere giovani Amministratori con le nostre rispettive città nel cuore. Firenze e Cernusco sono certo due realtà estremamente diverse per storia, dimensione e dati socio-economici; ma fare il sindaco della propria città è questione che o c’hai la tua città nel cuore o non ti riesce bene (a prescindere da quale città si tratti)”.

 

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani democratici, Idee e politica, lavoro, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Cernusco. Intervista al candidato sindaco Eugenio Comincini

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, Cultura e sport, Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Cernusco, una città sostenibile per le famiglie

Eugenio Comincini (Pd)

Classe 1972, sindaco dal 2007, Eugenio Comincini si ricandida alla guida di Cernusco sul Naviglio. Dopo cinque anni di buona amministrazione, con al centro la difesa del territorio e la persona, tenendo sempre presente l’equilibrio delle finanze comunali, ora, insieme alle forze politiche di centrosinistra, si ripresenta con due obiettivi fondamentali: sostenere le giovani famiglie e puntare alla sostenibilità ambientale.

“La nostra città -spiega Eugenio Comincini, sposato con due figli- sta cambiando volto. La dinamica demografica e la composizione sociale sono in evoluzione. Per questo ci concentreremo su due grandi ambiti di impegno, verso i quali focalizzare le scelte e le proposte: le giovani famiglie con i tanti bimbi della nostra città e la sostenibilità ambientale. Nel 2007 abbiamo preso l’impegno che l’amministrazione comunale tornasse ad occuparsi dei problemi concreti dei cittadini, con serietà e coerenza. Ci siamo riusciti, abbiamo messo in campo un progetto con obiettivi, strategie ed azioni che hanno portato risultati concreti e che hanno testimoniato la volontà di essere più vicini alla città e ai loro bisogni. Ci proponiamo di continuare il buon lavoro condotto nei cinque anni passati nella consapevolezza che i tempi sono certamente più difficili, non solo per le famiglie ma anche per i comuni: nessuna facile promessa, dunque, ma l’impegno ad utilizzare bene le risorse che abbiamo a disposizione, perché questa Cernusco resti la città che ci piace e possa solo migliorare”. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, Economia e lavoro, giovani democratici, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento