Archivi tag: buccinasco

Buccinasco e San Donato tornano al centrosinistra

Gianni Maiorano, sindaco a Buccinasco

Dopo un anno di commissariamento, dovuto alla nota vicenda giudiziaria che coinvolse nel 2011 la giunta di centrodestra, Buccinasco torna ad essere amministrata dai partiti di centrosinistra. Autore del significativo risultato è Gianni Maiorano, eletto sindaco con il 58,66% dei consensi (5.331 voti al solo ballottaggio). Maiorano, pensionato di 65 anni, ha sconfitto Serena Cortinovi (41.34% – 3.757 voti) con una coalizione formata da Pd, Idv, Sel, Federazione Verdi-Comunisti italiani-Rifondazione e dalla lista civica “Per Buccinasco”.

Andrea Checchi, sindaco di San Donato

A sud di Milano, a San Donato Milanese, il centrosinistra torna ad amministrare grazie ad Andrea Checchi, 47 anni una formazione professionale da geologo, ha speso gli ultimi anni nel sociale e nel Terzo settore. Checchi, sostenuto da una coalizione formata da Pd, Sel, Idv e dalla lista civica “Noi per la città”, è diventato sindaco con il 65,21% dei voti (7.472) ed ha battuto alle urne Marco Zampieri (fermatosi al 34,79% – 3.986 voti). Le prime parole da sindaco neoeletto Andrea Checchi le ha rivolte al tema della “scarsissima partecipazione al voto. Per questo dovremo lavorare proprio su questo, per recuperare fiducia e partecipazione”. I votanti al ballottaggio sono stati 11.656 su di un elettorato composto da 24.448 cittadini, in pratica si sono recati alle urne il 47,68% degli aventi diritto.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Cultura e sport, Economia e lavoro, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Comunali, il centrosinistra vince otto a due

“I candidati sindaci del centrosinistra si impongono in quasi tutti i ballottaggi nei comuni della Provincia di Milano (otto comuni su dieci). E’ un fatto importante per il futuro dei nostri territori, dove tornano a prevalere nell’agenda amministrativa le buone pratiche di governo, vicine ai problemi delle persone e delle famiglie”. Lo afferma il segretario metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli.

Tutti i sindaci di centrosinistra eletti al ballottaggio del 20-21 maggio:

Abbiategrasso – Gigi Arrara (eletto con 6.941 voti – 64,83%)
Buccinasco – Gianni Maiorano (eletto con 5.331 voti – 58,65%)
Garbagnate Milanese – Pier Mauro Pioli (eletto con 4.874 voti – 52,23%)
Legnano – Gianni Centinaio (eletto con 11.288 voti – 51,91%)
Magenta – Marco Invernizzi (eletto con 3.377 voti – 51,36%)
San Donato Milanese – Andrea Checchi (eletto con 63,90%)
Senago – Lucio Fois (eletto con 4.366 voti – 61,12%)
Sesto San Giovanni – Monica Chittò (eletta con 16.144 voti – 69,39%)

“La vittoria di Monica Chittò a Sesto San Giovanni, e in tutte le altre città, conferma la giusta intuizione di avere investito in una nuova classe politica, seguendo la buona tradizione di governo della città. L’affermazione del centrosinistra in altri importanti comuni, strappati finalmente al centrodestra, come San Donato Milanese, Buccinasco, Legnano, Abbiategrasso, Magenta, Senago e Garbagnate è il segnale che il cambiamento e l’innovazione della politica passano attraverso il Partito Democratico. I cittadini hanno dichiarato conclusa l’epoca della sciagurata alleanza Pdl-Lega che ha depresso e mummificato i territori, espresso un diffuso malgoverno e una distanza siderale dai bisogni dei cittadini”. Conclude il segretario metropolitano Roberto Cornelli. Gli unici comuni nei quali il centrosinistra perde sono Arese e Melegnano.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Centrosinistra, i candidati al ballottaggio

Ricapitolando. Le elezioni amministrative consegnano un dato importante: il Partito Democratico vince, mentre Pdl e Lega crollano. Avanzano, nel segno dell’antipolitica o se si preferisce dell’antipartitismo, i Grillini. Su ventisei comuni al voto, nella sola provincia di Milano, i candidati sindaci di centrosinistra hanno vinto (al primo turno) in quattordici amministrazioni comunali (due sono città sopra i 15mila abitanti -Cernusco e Pieve Emanuele – dodici sono comunità sotto i 15mila abitanti). In tutte le sfide elettorali il PD ha costruito coalizioni e presentato candidati solidi, con programmi concreti. Ora l’attenzione si sposta sul ballottaggio del 20 – 21 maggio prossimi.

Ecco i CANDIDATI del CENTROSINISTRA che vanno al secondo turno, tutti davanti ai loro competitori:

-Abbiategrasso- Arrara Pierluigi (38,40%) contro Roberto Albetti (26,81%) sostenuto da centrodestra;

-Arese- Giuseppe Augurusa (33,50%) contro Pietro Ravelli (29,90%) sostenuto dalle liste civiche “Arese futuro” e “Insieme per Arese”;

-Buccinasco- Giambattista Maiorano (38,82%) contro Serena Cortinovi (22,15%) sostenuta dal Pdl;

-Garbagnate Milanese- Piermauro Pioli (43,66%) contro Matteo Afker (10,68%) sostenuto da Movimento 5Stelle;

-Legnano- Alberto Centinaio (33,83%) contro Lorenzo Vitali (31,96%) sostenuto da Pdl e liste civiche di destra;

-Magenta- Marco Invernizzi (38,35%) contro Natale Viglio (34,05%) sostenuto da Pdl, Udc;

-Melegnano- Piero Mezzi (40,08%) contro Vito Bellomo (35,26%) sostenuto da Pdl;

-San Donato Milanese- Andrea Checchi (43,52%) contro Marco Zampieri (29,12%) sostenuto da Pdl;

-Sesto San Giovanni- Monica Chittò (46,22%) contro Franca Landucci (16,91%) sostenuta da Pdl;

-Senago- Lucio Fois (42,17%) contro Riccardo Pase (21,41%) sostenuto da Lega Nord e liste civiche.

 

 

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Mobilità, provincia di milano, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Amministrative, destra in rotta. Molto bene il PD

Eugenio Comincini (Pd)

Il risultato delle elezioni amministrative del 6-7 maggio vede i candidati sindaci e le coalizioni di centrosinistra in testa quasi ovunque nella provincia milanese. Due i sindaci del Partito Democratico eletti direttamente al primo turno nei comuni sopra i 15mila abitanti: Eugenio Comincini a Cernusco sul Naviglio (54,4%) e Paolo Festa  a Pieve Emanuele (50,1%). Complessivamente il PD ottiene, nelle città sopra i 15mila abitanti, 37.890 voti, pari ad una media del 24,32%.  Negli altri comuni i candidati di centrosinistra sono tutti in gioco al ballottaggio. Il 20-21 maggio il centrosinistra andrà al ballottaggio nei comuni di: Abbiategrasso, Arese, Buccinasco, Garbagnate, Legnano, Magenta, Melegnano, San Donato Milanese, Senago e Sesto San Giovanni.

Paolo Festa (Pd) sindaco a Pieve Emanuele

Nei quattordici comuni sotto i 15mila abitanti (elezione del sindaco al primo turno) le coalizioni o liste civiche di centrosinistra battono quelle di centrodestra 12 a 1. A Bussero vince il candidato Aimo Rusnati, sostenuto dalla lista civica “Per Bussero” (Sinistra-Rifondazione). Il centrosinistra amministrerà: Binasco con Riccardo Benvegnù, Canegrate con Roberto Colombo, Cassinetta di Lugagnano con Daniela Accinasio, Cuggiono con Flavio Polloni, Dresano con Vito Penta, Magnago con Carla Picco, Noviglio con Nadia Verduci, Pero con Luciano Maneggia, Pregnana Milanese con Sergio Maestroni, Vernate con Carmen Manduca, Vimodrone con Antonio Brescianini e Vittuone con Fabrizio Bagini. Unico paese confermato al centrodestra è San Giorgio su Legnano. A tutti loro i complimenti del Partito Democratico provinciale e gli auguri per una buona amministrazione.

 

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, giovani, giovani democratici, Idee e politica, lavoro, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Comuni della provincia al voto. L’orizzonte è l’area metropolitana

Arianna Censi, resp. Enti locali del PD Milano

Sono ventisei i comuni della provincia di Milano che, il 6-7 maggio prossimi, andranno al voto per rinnovare i consigli comunali. Dodici comuni hanno una popolazione che supera i 15mila abitanti, mentre quattordici sono sotto i 15mila abitanti. “Nei comuni in cui si sono tenute le primarie di centrosinistra – commenta Arianna Censi, responsabile provinciale Enti locali – il Partito Democratico ha espresso candidature di forte spessore, sia per l’impegno politico-amministrativo che per la presenza autorevole sul territorio. E questo i cittadini lo hanno riconosciuto, trasformando le primarie stesse in un grande risultato di partecipazione. Non solo in termini di consenso i nostri candidati si sono rivelati vincenti. Laddove non hanno vinto candidati del PD abbiamo registrato, invece, una grande coesione nelle alleanze che sosterranno i candidati per il centrosinistra”.
I candidati sindaco, esponenti del Partito Democratico, che correranno per il centrosinistra sono: Giuseppe Augurusa ad Arese, Gianni Maiorano a Buccinasco, Alberto Centinaio a Legnano, Monica Chittò a Sesto San Giovanni, Gigi Arrara ad Abbiategrasso, Luigi Comincini a Cernusco sul Naviglio, Piermauro Pioli a Garbagnate Milanese, Marco Invernizzi a Magenta, Paolo Festa a Pieve Emanuele, Andrea Checchi a San Donato Milanese. Tre le candidate donne: Monica Chittò a Sesto, Daniela Accinasio a Cassinetta di Lugagnano ed Evelyne De Conti a San Giorgio su Legnano.
“Dodici comuni sui ventisei che andranno alle urne – dichiara Arianna Censi – sono attualmente amministrati dal centrodestra; ma il Partito Democratico e i partiti di centrosinistra sono convinti che le ottime candidature, le liste ed i programmi in campo porteranno a riconquistare l’amministrazione. In tutti i comuni dove il Partito Democratico si presenta stà mettendo in campo una visione di governo che supera i confini territoriali del campanile. L’orizzonte è quello dell’area metropolitana, dove i comuni contestualizzano i problemi del territorio, sviluppo industriale, trasporti e tutela dell’ambiente, in stretta sinergia tra loro e coordinandosi con la futura città metropolitana”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, donne democratiche, Economia e lavoro, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Città Metropolitana e sviluppo dei territori. La sfida del PD

Iniziano, nei territori, le Conferenze di Programma 2012

Arianna Censi, resp. Enti locali del PD Milano

Costruire le politiche locali all’interno della cornice più ampia della Città Metropolitana. E’ questo il progetto condiviso dalla segreteria metropolitana del Partito Democratico con i circoli e le zone dell’intera provincia milanese. Questo l’orizzonte politico con il quale si aprirà nei territori la discussione della Conferenza Programmatica 2012. Il ricco calendario delle assemblee di zona, dove iscritti, rappresentanti istituzionali e cittadini, discuteranno di sviluppo economico, Expo, mobilità, trasporti, infrastrutture e servizi, si aprirà a Pero (venerdì 9 marzo alle ore 20,30) con la zona del Rhodense. Nella stessa serata (alle ore 21) si riunirà la zona di San Giuliano Milanese.
Venerdì 16 marzo, alle ore 21, a Garbagnate Milanese si riunirà la zona del Bollatese. Seguiranno gli incontri del 23 marzo a Buccinasco (zona Corsichese) e del 31 marzo a Pieve Emanuele (zona Rozzanese).
Sul senso dell’iniziativa, che proseguirà poi nelle altre zone dell’area milanese, chiarisce Arianna Censi, responsabile degli Enti locali del Partito Democratico di Milano: “Stiamo affrontando la Conferenza programmatica in tutti i circoli della provincia milanese con l’obiettivo di costruire le politiche locali dentro una visione metropolitana. Secondo il PD, infatti, i temi dello sviluppo territoriale, dei servizi, della mobilità e dei trasporti si possono elaborare e realizzare soltanto nell’ottica di una progettazione di area vasta”.
“Per questo motivo
– conclude Arianna Censi – nelle conferenze programmatiche i circoli e i cittadini si confronteranno sulle specifiche vocazioni, sulle criticità, sulle strategie e sulle risposte che ogni territorio saprà dare all’interno di uno scenario ampio in cui ogni peculiarità venga riconosciuta”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, comunicato stampa, donne democratiche, Economia e lavoro, expo 2015, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Primarie, candidati PD vincono a Garbagnate, Pieve e Buccinasco

Nelle primarie di centrosinistra, tenutesi domenica 28 gennaio, candidati del Partito Democratico hanno vinto le sfide a Garbagnate Milanese, Pieve Emanuele e Buccinasco. Con questa nuova consultazione, dopo quelle tenutesi a Sesto San Giovanni e altri comuni, sono stati ufficializzati altri nomi di candidati che correranno il 6-7 maggio per la carica di sindaco.

Piermauro Pioli, candidato sindaco a Garbagnate

Piermauro Pioli, coordinatore di zona nel Bollatese e sindaco dal 1985 al 2002, sarà il candidato sindaco del centrosinistra a Garbagnate Milanese. Pioli, che è stato consigliere provinciale dal 1999 al 2004, ha ottenuto 990 voti (59,82%). I cittadini di Garbagnate recatisi alle urne sono stati 1.656.

Paolo Festa, che ha ottenuto 783 voti (68%), sarà candidato sindaco a Pieve Emanuele nella zona del Rozzanese. Festa, esponente del Pd, era appoggiato anche da Rc, Sinistra e Verdi. I votanti ai seggi sono stati 1.200 circa.
Giambattista Maiorano ha vinto, infine, le primarie a Buccinasco e correrà per la carica di primo cittadino il 6 maggio prossimo. Con 370 preferenze Maiorano ha ottenuto il maggior numero dei consensi in una competizione che vedeva impegnati altri quattro candidati. Gli elettori di Buccinasco recatisi ai seggi del centrosinistra sono stati 1.060.   Positivo il commento del segretario metropolitano PD Roberto Cornelli: “Le primarie del centrosinistra – dichiara il

Paolo Festa, candidato sindaco a Pieve Emanuele

segretario PD Cornelli – sono l’ennesima prova che i cittadini, se coinvolti in una consultazione democratica aperta, rispondono con grande determinazione. Non si tratta solo di numeri, migliaia di persone in ogni comune, ma di una attenzione importante all’amministrazione dei territori. Dobbiamo registrare, inoltre, il successo di candidati diretta espressione del Partito Democratico che, nei comuni dell’area milanese, ha un’esperienza politica ed amministrativa seria e innovativa”.

Gianni Maiorano, candidato sindaco a Buccinasco

“Si è trattato – dichiara Arianna Censi, responsabile Enti locali del PD milanese – di un esempio di esercizio serio di partecipazione democratica e confronto pubblico. Le primarie si confermano come luoghi di costruzione di programmi e proposte che rispondono alle necessità delle comunità e di una politica utile e vicina ai cittadini”.

 

Pubblicato in amministratori locali pd, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento