Archivi categoria: giuliano pisapia

Area C, il Tar respinge il ricorso contro

L'assessore alla Mobilità e Trasporti Pierfrancesco Maran (Pd)

Maran, assessore alla Mobilità e Trasporti: “Agito in modo corretto”

La terza sezione del Tar della Lombardia, in una ordinanza, ha respinto l’istanza cautelare proposta da Mediolanum Parking srl per sospendere la delibera su Area C approvata in Giunta il 6 settembre 2012. “Siamo soddisfatti perchè convinti di aver agito in maniera corretta – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran -. Area C, provvedimento nato anche dai referendum ambientali, continua a dimostrarsi strumento utile per ridurre il traffico in città e rendere Milano più vivibile ed efficiente. Ora guardiamo con fiducia alla udienza per la trattazione del merito”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, atm, Economia e lavoro, giuliano pisapia, Idee e politica, Mobilità, Sanità e welfare, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

“Su la festa”, s’inaugura giovedì 13 la Festa Democratica 2012

Giovedì 13 settembre, alle ore 19,30 al Carroponte di Sesto San Giovanni (via Granelli 1) s’inaugura l’edizione 2012 della Festa Democratica. La festa provinciale del Pd ospiterà quest’anno, oltre ai consueti dibattiti politici, la festa tematica nazione dei Diritti. Dodici giorni ricchi di dibatti, concerti, spettacoli, incontri, allietati da musica di livello e ottima ristorazione. Fra i personaggi di spicco di questa edizione si segnala la presenza del magistrato Antonio Ingroia (venerdì 14, ore 21,30), Ignazio Marino (domenica 16, ore 21,30), Massimo D’Alema (lunedì 17, ore 21,30), Stefano Fassina (martedì 18, ore 21,30), Piero Fassino (mercoledì 19, ore 18), Enrico Letta (venerdi 21, ore 21,30). La chiusura della Festa, lunedì 24 settembre, sarà affidata al segretario nazionale Pierluigi Bersani (ore 21,30).

Leggi e scarica il programma completo della Festa Democratica 2012

 

 

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, europa, festa democratica, giovani, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

L’eredità di Martini, un messaggio di apertura e dialogo

Ci ha lasciati il Cardinale Carlo Maria Martini. Una figura di spiccata umanità e di rara intelligenza, che ha contribuito a guidare la città di Milano rivolgendosi senza distinzioni a credenti e non credenti. La sua azione pastorale volta all’apertura, al dialogo ed al costante confronto fra opinioni diverse è stata per anni un punto di riferimento per tutti i milanesi, in particolare per chi svolge, facendo politica, un servizio per la comunità di cui fa parte. Il Cardinale Carlo Maria Martini ha sempre cercato, anche in momenti difficili della storia di questa città e del nostro Paese, di mettere al centro del dibattito pubblico la lotta contro le ingiustizie, accompagnata dal profondo rispetto per il pensiero di ciascuno, anche se diverso dal suo.

Segreteria metropolitana di Milano del Partito Democratico

 

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, europa, giuliano pisapia, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Serravalle, Caputo: “Ora scelte trasparenti e utili”

Roberto Caputo, consigliere provinciale PD

“Il 15 settembre si riunirà il Consiglio di amministrazione di Asam per prendere importanti decisioni e, soprattutto, per approvare il bilancio di gestione 2011 che doveva essere già discusso a giugno ma che è stato rimandato per alcune perplessità, così sembrerebbe, sollevate dalla società che si occupa della revisione dei conti. In quell’ambito, il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà molto probabilmente sarà costretto ad annunciare il fallimento del concambio Sea-Serravalle, e quindi a prendere atto che vi è la necessità di mettere in campo un nuovo progetto finanziario. Serravalle è con l’acqua alla gola avendo in pancia Tem, Pedemontana e Brebemi e quindi dovendo partecipare in maniera pesante alla realizzazione delle opere. Quindi, ora la parola d’ordine è vendere. Ma mentre Podestà fa comprendere di voler cedere almeno il 50% di Asam, oggi la Provincia ne detiene l’80%, Tabacci con un colpo di prestigio lancia un piano “b” di vendita collettivo tra Comune e Provincia prima di Serravalle e poi di Sea attraverso una gara internazionale. Credo che parlare di confusione sia generoso. Si buttano là delle ipotesi che rischiano di essere smentite il giorno dopo. Ora le vacanze sono finite, vi è la necessità di fare scelte trasparenti e soprattutto utili per le istituzioni. La gestione, fino ad oggi, non è certo brillata per lungimiranza”. E’ quanto dichiara il vicecapogruppo Pd in Provincia di Milano Roberto Caputo.

Pubblicato in amministrazione comunale, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Festa Democratica 2012 al Carroponte di Sesto

Si terrà al Carroponte di Sesto San Giovanni, dal 13 al 24 settembre, la Festa Provinciale del PD. Un importante appuntamento che quest’anno avrà carattere nazionale ospitando il dipartimento dei Diritti.
Anche quest’anno molti dei nostri militanti saranno impegnati nei due stand ristorante che saranno allestiti presso il Carroponte, ma si apriranno anche nuove possibilità di partecipazione e coinvolgimento politico le cui modalità verranno presto comunicate.
Altro elemento di novità la nuova location, che in pochi anni si è imposta come uno dei punti di riferimento per la cultura e l’intrattenimento a Milano: un simbolo concreto del cambiamento che vogliamo portare avanti.
Durante i 12 giorni che vedranno il PD protagonista con la sua festa, vi saranno importanti momenti di dibattito politico come l’intervento del Segretario Pierluigi Bersani previsto per il 23 settembre. Ai numerosi dibattiti si affiancherà anche la programmazione musicale, che quest’anno vedrà artisti del calibro di Giuliano Palma & The Bluebeaters, Afterhours, Mannarino e Samuele Bersani.
La Festa Provinciale PD si conferma quindi come il grande appuntamento del settembre milanese, ricco di momenti di confronto ma anche di aggregazione e intrattenimento.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, festa democratica, giuliano pisapia, Mobilità, provincia di milano, roberto cornelli, Sanità e welfare, Scuola, sicurezza, Territorio | Taggato , , , | 1 commento

Bilancio comunale di Milano, il ruolo del Pd

Lo scorso 30 giugno e’ stato approvato il bilancio del Comune di Milano in seguito alle delibere di giunta, all’analisi puntuale effettuata in 26 commissioni bilancio nel mese di giugno e a più di 15 consigli comunali sempre nel mese di giugno. Qual è il risultato di tutto questo lavoro fatto dai consiglieri comunali e in particolare dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico? Abbiamo sostenuto e migliorato le proposte dell’amministrazione Pisapia con più servizi e meno tasse. In dettaglio la delibera riguarda una riduzione del gettito complessivo pari a 30 milioni di euro derivante dai principali tributi locali: -28,3 milioni di euro per l’IMU(l’imposta municipale propria) e 1,7 per la TARSU(la tassa per la raccolta dei rifiuti solidi urbani). Tale operazione si traduce in uno sgravio per i contribuenti. I 30 milioni di euro di minori entrate saranno compensati per un terzo, ossia 10 milioni di euro, da un incremento di entrate provenienti dalle società partecipate: in dettaglio, 5 milioni di euro saranno acquisiti da dividendi straordinari di ATM spa e 5 milioni da dividendi di MM(2,5 ordinari e 2,5 straordinari) . Il Comune ha inoltre individuato 20 milioni con un’opera di revisione della spesa (spending review) in diversi capitoli di bilancio. Grazie a questo voto giunto entro il termine ultimo del 30 giugno, Milano per la prima volta, dopo molto tempo, è nelle condizioni di partecipare al Patto di Stabilità Orizzontale Nazionale e di recuperare, nell’arco dei prossimi due mesi 30 milioni di euro da destinare ai servizi per la cittadinanza. Importante è stato il lavoro svolto dal Consiglio, in particolare dal Gruppo consiliare del Partito Democratico, sull’Irpef, che ha permesso di confermare anche per il 2012 l’esenzione totale per i redditi fino a 33.500 euro. Milano è cosi l’unica tra le grandi città ad avere modulato le aliquote per scaglioni progressivi di reddito tutelando i cittadini che stanno soffrendo di più le conseguenze della crisi economica e fino a 49.000€ di reddito imponibile lordo, l’importo dell’addizionale risulta essere inferiore a quella dell’anno 2011.Anche sull’Imu, il Consiglio comunale ha lavorato in modo condiviso trovando delle convergenze nell’interesse dei milanesi commisurando le aliquote in base alla classificazione e al prestigio degli immobili. Per la prima casa classificata in categoria A4, A5 ( abitazioni popolari e ultra popolari) l’aliquota sarà pari allo 0,36%. Le abitazioni A2, A3, A6, A7 l’aliquota rimane ferma a 0,4%. Mentre per le abitazioni A1, A8, A9 (abitazioni signorili, palazzi di pregio artistico, ville e castelli) salirà a 0,6%. Rimane inalterata l’imposta a 1,06% per le seconde case non locate, mentre quelle comprese nelle categorie da A1 a A9 locate con contratto registrato è prevista una aliquota agevolata di 0,96%. Per gli immobili strumentali posseduti o locati a società start up (registrati dal 30 giugno 2010) l’aliquota IMU è fissata a 0,76%. Riviste anche le aliquote riferite agli immobili strumentali utilizzati a fini commerciali e classificati come C1 che passano da 1.06% a 0,87% così anche per la categoria C3 (laboratori per arti e mestieri) posseduti o utilizzati da artigiani. Modifiche anche per gli immobili non adibiti ad uso abitativo, commerciale nè a scopo di lucro che rientrano nella categoria B (collegi, case di cura, ospedali, biblioteche, circoli ecc..) per i quali l’aliquota è fissata a 0,88%. Per i fabbricati rurali strumentali, l’aliquota è dello 0,2% (la minima prevista dalla normativa) considerata la particolare natura di tali immobili. Anche in questo caso abbiamo tutelato fasce più deboli e le attività commerciali, attraverso uno sgravio di 28,5 milioni di euro sull’intero gettito precedentemente previsto. L’amministrazione Pisapia, su richiesta del Partito Democratico, ha voluto dar vita ad un bilancio anticiclico che, se pur riducendo di 20 milioni di euro la spesa della macchina comunale, ha lasciato inalterati i servizi. Il Bilancio votato oggi garantisce che anche quest’anno il Comune di Milano rispetterà il patto di stabilità, ora ci ripromettiamo di andare nel triennio 2012-14 verso una condizione di equilibrio strutturale del Bilancio attraverso un revisione della spesa corrente, l’incremento delle entrate(quelle di chi le elude) e la valorizzazione del patrimonio oltre a una concreta lotta all’evasione.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, atm, Blog Dem, comunicato stampa, cornelli segretario pd, giuliano pisapia, Idee e politica, roberto cornelli, Territorio | Lascia un commento

Sea, Mauri: “Rischio elevato per i bilanci di comune e provincia, si pensi a piano B”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“Siamo molto preoccupati, si sta correndo il serio rischio che il concambio di azioni Sea – Serravalle non vada in porto. Gamberale non può essere considerato una volta un benefattore e salvatore dei conti pubblici e la volta dopo un brutale speculatore nemico del popolo. Quando ci si muove su terreni così complicati bisogna prendere tutte le precauzioni possibili, comprese quelle che evitino i ricorsi. Altrimenti a farne le spese saranno i cittadini di Milano e della Provincia”. Commenta così Matteo Mauri, capogruppo del Pd a Palazzo Isimbardi la notizia del congelamento fino a settembre del concambio tra comune e Provincia.

“Le incognite sono molte – continua Mauri – e i pericoli dietro l’angolo. Si parla di bilanci che saltano. Si facciano subito le verifiche che servono, ma visto che gli uffici saranno al lavoro tutto agosto, mi auguro che prendano in considerazione anche un piano B. Noi riproponiamo la nostra idea di riunire in un solo contenitore, una newco, tutte le azioni di Serravalle e Sea in possesso di Comune e Provincia, per poi metterne sul mercato una parte. Non ci dicano ancora che non ci sono i tempi. Certo che più il tempo passa e meno ce ne sarà”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Unioni civili, Milano guarda all’Europa

Approvata, dopo una lunga discussione terminata nella notte, la delibera che istituisce a Milano il registro delle “unioni civili”. Positivi i commenti degli esponenti del Pd milanese.
Ecco i comunicati stampa di Francesco Laforgia, coordinatore dei Circoli di Milano, e di Carmela Rozza, capogruppo Pd a Palazzo Marino. “Oggi Milano sorride e guarda all’Europa – dichiara il coordinatore cittadino del Pd Francesco Laforgia – una città con più diritti è una città più accogliente e che può svilupparsi di più anche sul piano economico. Con l’approvazione del registro delle unioni civili la maggioranza di centro sinistra che governa la città realizza un impegno elettorale e, insieme a tutti gli altri Comuni che hanno adottato un provvedimento simile, spinge il Paese e chi si candida a governarlo, a fare scelte più coraggiose e non più rinviabili sul terreno dei diritti. Nella consapevolezza che occuparsi, con la stessa forza, di condizioni materiali, economiche e sociali, e di diritti, è uno dei compiti che spetta alla politica”.“In consiglio comunale entra il ‘modello Torino’ ed esce il ‘modello Milano’”. Così il capogruppo del Pd a Palazzo Marino Carmela Rozza, nella sua dichiarazione di voto in aula sulla delibera per il riconoscimento delle coppie di fatto, ha rimarcato i cambiamenti apportati dal consiglio comunale al testo del nuovo regolamento. “Diamo a Milano la dignità di città europea – ha detto Rozza – ma al Paese anche un modello Milano che molti saranno chiamati a guardare, con un registro separato delle unioni civili diverso dal calderone della famiglia anagrafica e un provvedimento che ha maggiore forza perché basato sul principio fondativi della norma nazionale”. Un “obiettivo qualificante raggiunto con la convergenza delle opinioni di tanti consiglieri che prescindendo dalla posizione politica hanno scelto di partecipare alla formazione della delibera”. Per Rozza “siamo riusciti a tenere uniti tutti e a tenere ferma la barra sull’obiettivo, affrontando le differenze sul punto di merito e non ideologico e trovando l’equilibrio perché ognuno con le sue differenze si possa ritrovare nel provvedimento. Spero sia l’inizio di un percorso di modernità”.

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, donne democratiche, Economia e lavoro, europa, giuliano pisapia, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Afol, Mauri e Casati: “Fermare la trasformazione in srl”

Il centrodestra alla guida della Provincia di Milano propone di trasformare Afol, l’agenzia per la formazione, l’orientamento e il lavoro, in una società a responsabilità limitata. Il gruppo provinciale del Partito Democratico lancia l’allarme e chiede un tavolo di discussione con il Comune di Milano. “È necessario bloccare ogni decisione sulla trasformazione di Afol in srl in attesa di un chiarimento con il Comune di Milano. La richiesta fatta dall’assessore Cristina Tajani non è solo legittima, ma anche lungimirante”. Lo dicono Matteo Mauri, capogruppo del Pd in Provincia di Milano e Ezio Casati, vicepresidente in consiglio provinciale.
“Non riesco proprio a comprendere – dice Mauri – tutta la fretta della Provincia a voler trasformare Afol in una srl. In un momento di grandi cambiamenti istituzionali, che prevedono tra l’altro la prossima nascita della città metropolitana, risulta miope escludere dal dibattito il Comune”.  ”Ora chiediamo all’amministrazione – aggiunge Ezio Casati – di fermare il percorso di approvazione della delibera fino a quando un tavolo interistituzionale, tra Comune e Provincia, non possa esaminare la situazione e trovare una soluzione giusta ed equilibrata che possa garantire alle Afol il proseguo del lavoro dell’interesse dei cittadini”.
“Oltretutto le spiegazioni e i chiarimenti che avevamo chiesto all’amministrazione provinciale sulla trasformazione di Afol in srl – concludono i consiglieri del Pd – sono state lacunose e non hanno fugato i nostri dubbi. Una ragione in più per prendersi tutto il tempo necessario per evitare di fare la scelta sbagliata”

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, Blog Dem, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Expo, Mauri: “Da che pulpito le critiche del centrodestra a Pisapia”

Matteo Mauri, capogruppo PD in Provincia di Milano

“Sono vergognose le critiche degli esponenti del centrodestra contro la decisione del sindaco Giuliano Pisapia di rimettere il mandato di Commissario straordinario di Expo, proprio perché provengono da chi, al governo in questi anni, ha fatto poco e male per sostenere questo importante evento. Mi chiedo da che pulpito venga la predica”. Lo dice Matteo Mauri, responsabile nazionale Expo per il Pd e capogruppo in Provincia di Milano.

 “I parlamentari del Pdl – aggiunge Mauri -  si stanno dimostrando molto celeri a criticare il sindaco di Milano, ma nessuna delle loro voci si è sentita quando era necessario sollecitare il governo a prendere scelte che appoggiassero e facilitassero la riuscita di Expo. Ricordo che il centrodestra ha perso tre anni in liti e in ripicche, con l’unico risultato di un vertiginoso turnover ai vertici della società. Al contrario, il sindaco Pisapia in un solo anno ha portato la vicenda Expo fuori dal pantano in cui si trovava. La scelta di oggi è stato un gesto d’amore e di coraggioso per Milano che ha voluto riportare l’attenzione su questo grande evento”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, provincia di milano, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento