Noi, Patrioti Europei

BussolatiNel giorno in cui un pezzo del Governo, il sindaco Sala e Roberto Maroni volano a Londra per presentare la candidatura di Milano a ospitare l’Ema, sui giornali campeggia la brutta immagine dei consiglieri del Carroccio che sfoggiano un cappio. I leghisti che manifestano contro l’Europa sono l’emblema di un partito strabico e allo sbaraglio, vittima di se stesso e imbrigliato in visioni oramai anacronistiche, mentre Milano punta a diventare sempre più protagonista in Europa, come capitale dal volto internazionale, innovativa e aperta.

L’Unione non è in pericolo solo perché minacciata da un manipolo di leghisti che esibisce cartelli con su scritto “Basta Europa”, ma lo è perché in Francia c’è una candidata fieramente nemica dell’Unione che si fa largo proclamandosi campionessa della difesa dell’identità francese, perché dall’altra parte dell’Atlantico c’è un Presidente che rispolvera il politicamente scorretto per lanciare messaggi di fuoco all’Europa. E, soprattutto, perché ieri, nel giorno più triste per l’Unione Europea, a celebrare l’Indipendence day Nigel Farage non era da solo.

Altiero Spinelli, Ernesto Rossi , e poi Eugenio Colorni, poggiarono le basi per l’Europa di oggi, per sottrarla al destino di guerra cui era destinata. La più grande conquista di quel Manifesto, scritto a Ventotene, sembra oggi scontata e scalzata da venti nazionalistici e populisti che rifiutano l’idea di trovare soluzioni condivise.

Oggi più che mai abbiamo bisogno di un’Europa unita, per ricomporre i pezzi sparsi di un sistema politico percorso nel continente da avvilenti risentimenti personali, nazionalisti e nostalgici fascisti.
Per questo, nel giorno della Liberazione, allo storico corteo, porteremo in piazza l’orgoglio europeo. Per riaffermare l’attualità della Resistenza come valore fondante dell’Europa unita.  L’unione, la solidarietà, la libertà e la pace rappresentano l’eredità più preziosa che ci è stata consegnata dalla Resistenza italiana ed europea.

Uno scatto d’orgoglio partendo dalla condivisione dei valori comuni, su tutti la libertà, l’antifascismo e la democrazia. Un sano patriottismo per portare avanti e rafforzare la strada dell’integrazione, verso l’obiettivo comune della costruzione degli Stati Uniti d’Europa.

Tocca a noi farlo. Noi, Patrioti Europei.

 

Articolo scritto in Blog Dem.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>