Archivi del mese: febbraio 2015

Aler dà i numeri, non sanno nemmeno chi occupa le loro abitazioni

casa_alle_persone_oneste

“Case popolari, siamo sulla strada giusta. A confermare la grave situazione di abusivismo contro cui ci siamo schierati con la campagna “La casa alle persone oneste”, i dati della fallimentare gestione di Aler presentati oggi dal presidente di Mm, Davide Corritore, che li ha “ereditati” a fine anno. Le case passate dalle mani di Aler a quelle di MM, nel tempo sembrano aver regalato agli inquilini l’elisir di lunga vita. Se il tema dell’housing sociale in città non fosse tanto drammatico, specie con l’aumento degli sfratti legati alla crisi, verrebbe quasi da sorridere. Ma la fotografia scattata da Mm, sulla base dei contratti gestiti fino a poche settimane fa da Aler, lascia poco spazio alle battute:
nelle case popolari vivrebbe un “numero talmente elevato di ultracentenari rispetto alla popolazione milanese, che è evidente che qualcosa non va”. Troppi i contratti intestati a persone che all’anagrafe avrebbero più di 100 anni, sintomo di una realtà quantomeno stridente. E’ anche su questi aspetti che vogliamo fare la massima chiarezza, verificando i requisiti di chi ha realmente bisogno di un alloggio pubblico e usando invece il pugno duro con chi utilizza questi spazi per delinquere. Bene anche le azioni mirate portate a termine dalla Polizia locale proprio ieri sera: in tre ore quattro interventi di sgombero andate a buon fine”.
Pubblicato in Blog Dem | Taggato , | 1 commento

IL PD PARTECIPA UNITO ALLE COMMEMORAZIONI DELLE VITTIME DELLE FOIBE

2011-02-09-giornata-del-ricordo

 «Va ricordato l’imperdonabile orrore contro l’umanità costituito dalle foibe e va ricordata la “congiura del silenzio”, la fase meno drammatica ma ancor più amara e demoralizzante dell’oblio. Anche di quella non dobbiamo tacere, assumendoci la responsabilità dell’aver negato, o teso a ignorare, la verità per pregiudiziali ideologiche e cecità politica, e dell’averla rimossa per calcoli diplomatici e convenienze internazionali».
“Queste erano le parole del Presidente Napolitano – dichiara il Segretario – parole che oggi più che mai ci devono spingere a riflettere per ricordare che non devono esistere pregiudizi ideologici tali da giustificare alcun tipo di violenza come quella delle Foibe. Nessuno all’interno del Partito Democratico si permetta di fare distinzioni fra le vittime da commemorare.
Erano bambini, ragazzi, donne e uomini prima di tutto, e meritano la nostra riflessione, il nostro cordoglio e tutta l’attenzione necessaria affinché non si ripetano mai più fatti simili, coltivando la memoria. Per questo tutto il PD Milanese partecipa oggi al ricordo e alle commemorazioni delle vittime delle foibe”.
Pubblicato in Blog Dem | Taggato , | Lascia un commento

Al via la campagna “La Casa alle Persone Oneste”

casa_alle_persone_oneste

Questa mattina sono state presentate le iniziative del Pd Milano per rispondere alle necessità e alle richieste di chi vive nella case popolari e per mettere fine alla delinquenza e al racket che mettono a repentaglio la sicurezza delle persone oneste. In crescita il numero di sgomberi in città, passati da 166 del 2010 a 191 nel 2014. Una campagna di affissioni in tutta la città di Milano, incontri e dialogo con i cittadini che vivono nella case popolari, il lavoro dei Circoli sul territorio per comprendere i bisogni ed essere a fianco delle persone. Sono queste le azioni messe in campo dal PD di Milano per affrontare il tema delle case popolari, dell’abusivismo, della delinquenza sempre più presente in molti quartieri dove invece ci sono ancora tanti, tantissimi, cittadini che non possono vivere dignitosamente e in sicurezza.

“La casa alle persone oneste” è l’iniziativa che vuole tenere alta l’attenzione su questo tema, portare la vicinanza ai cittadini e garantire il rispetto delle regole e l’impegno del PD Milano perché la situazione possa risolversi.L’iniziativa è stata promossa dall’assessore ai Lavori Pubblici e Arredo Urbano del Comune di Milano, Carmela Rozza con il supporto del Pd per denunciare la grave situazione relativa all’assegnazione degli alloggi pubblici della città.

“Vogliamo dare una risposta al bisogno abitativo dei tanti cittadini ad oggi ancora senza un alloggio. Iniziamo con questa campagna di affissioni e distribuzione di volantini per mostrare come nel tempo la gestione delle case popolari di Regione e Aler sia stata totalmente fallimentare – commenta il Segretario Pietro Bussolati - Partendo da questi dati (8.000 alloggi vuoti e 500 milioni di euro di buco) , vogliamo lavorare concretamente su due fronti: da una parte essere duri con i delinquenti che utilizzano le case popolari per i propri scopi, dall’altra trovare soluzioni per le molte persone che, hanno sì occupato, ma per ragioni diverse e che non possono tornare a vivere per strada. La campagna riguarda i quartieri popolari milanesi, ma sono numerosi i sindaci dell’hinterland che si stanno impegnando su questa tematica, tanto da aver ricevuto pesanti minacce. A loro vanno il nostro ringraziamento e la nostra vicinanza”.

“Buonismo e tolleranza zero, le due ideologie seguite fino a oggi per la risoluzione del problema delle case popolari – commenta l’assessore Carmela Rozza – hanno avuto come unico risultato l’occupazione di alloggi da 15, 20, 25 anni. Dobbiamo adottare una posizione netta, “sporcandoci” le mani se necessario: i delinquenti vanno mandati via, sia che abbiano occupato abusivamente, sia che abbiano un contratto regolare che però in qualche modo gli permette di portare avanti i loro traffici illeciti. A questo scenario si aggiungono le numerose famiglie a cui Regione e Aler non danno risposte e che quindi decidono di occupare per necessità. Questa non è una giustificazione, ma c’è una bella differenza tra un delinquente e una madre di famiglia che altrimenti sarebbe costretta a passare la notte per strada. Sarebbe troppo facile far agire l’”esercito” solo contro queste situazioni. Non possiamo più permettere che i delinquenti utilizzino i più disperati per difendersi. Il Comune ha deciso di muoversi in questo senso, si spera trovando l’appoggio degli altri interlocutori. Sbattere fuori i delinquenti ci creerà più di un problema, ma dobbiamo evitare che queste persone l’abbiano sempre vinta”.

“La linea del Pd è stata condivisa con la Prefettura per costruire nuove modalità operative che stanno dando buoni frutti – aggiunge Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e Coesione sociale del Comune di Milano – Gli sgomberi sono passati da 166 nel 2010 a 191 nel 2014 e a gennaio 2015 siamo già a quota 21. Anche le modalità operative sono cambiate: abbiamo dedicato ai “programmati” 60 agenti e un operatore sociale in modo da portare a termine gli sgomberi anche in presenza di minori, offrendo, se necessario, un ricovero emergenziale, passando così dal 35% all’80% di casi con esito favorevole”.

“Il malfunzionamento di Aler ha portato a un buco di 500 milioni di euro – conclude il senatore Franco Mirabelli – ed è ormai certo, stando ai dossier della Commissione Antimafia di MIlano, che esistono vere e proprie organizzazioni criminali che condizionano interamente la vita di alcuni quartieri della città. Il Governo ha stanziato 400 milioni di euro suddivisi in due fondi per affrontare l’emergenza abitativa e ora ci batteremo perché i soldi arrivino direttamente nelle mani di chi gestisce le abitazioni popolari, affinché queste possano essere assegnate nel più breve tempo possibile alle famiglie realmente bisognose”.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Il 7 Febbraio a Milano il derby tra la speranza e la paura

expo_banner

Quella di domani per Milano e per l’Italia sarà una giornata importante, segnata dalla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e di molti altri membri del Governo, all’Hangar Bicocca per “Expo delle Idee”.
Noi ci saremo, e saremo in prima linea per indicare, con la Carta di Milano, quale vorremmo che sia l’eredità di Expo, quali sono le scelte e le politiche per guardare al futuro e fare ripartire l’Italia, quali sono le sfide che vogliamo vincere insieme.
I segnali economici iniziano a mostrare accenni di ripresa e, sia pur con la dovuta prudenza, possiamo tornare ad essere ottimisti. Su Expo lo siamo sempre stati

, e avevamo ragione: è di oggi la notizia di una ricerca IBR per la quale il 76% degli imprenditori italiani è “molto ottimista e fiducioso” nei confronti di EXPO e ritiene che la manifestazione possa aiutare la ripresa dell’economia Italiana.
Un evento, e un contesto politico ed economico, in netta contrapposizione con quello omofobo organizzato da Forza Nuova nel centro di Milano che vedrà la destra sfilare con Matteo Salvini con lo sguardo passato, all’odio, alla chiusura, alla divisione e alla discriminazione. Il PD la pensa molto diversamente, abbiamo altre prospettive e altri orizzonti. Noi siamo proiettati verso il domani, noi siamo sicuri che l’#ItaliaRiparte da Milano.

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , , | Lascia un commento

Basta ad ogni tipo di discriminazione!

iardino

Ancora una volta la destra omofoba e fascista, con la lettera pubblicata da Forza Nuova su Facebook, dimostra tutto il suo carico discriminatorio nei confronti di chi ha posizioni democratiche e civili, diametralmente opposte a quelli di questi soggetti politici.

Come Partito Democratico continueremo a denunciare la strumentalità di manifestazioni come quella organizzata da Forza Nuova per il prossimo 7 febbraio in Piazza Oberdan. Per questo motivo rinnovo la vicinanza e solidarietà mia e di tutte le democratiche e i democratici di Milano alla consigliere comunale Rosaria Iardino e all’onorevole Ivan Scalfarotto, che in maniera decisa hanno espresso il loro dissenso e la loro contrarietà al dilagare di estremismi omofobici. La condanna verso tutte le manifestazioni violente e discriminatorie accomuna tutto il Pd di Milano e dell’Area Metropolitana. – Pietro Bussolati

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , | Lascia un commento

Pd guida del centrosinistra, con Pisapia e con chi vuole lavorare per Milano

PD guida del centrosinistra

Il Segretario Pietro Bussolati ha incontrato oggi il Sindaco Giuliano Pisapia, insieme ai rappresentanti del centrosinistra, per discutere di agenda Milano e Città Metropolitana.“Il Partito Democratico milanese vuole essere guida di una coalizione di tutto il centrosinistra, unita da valori, identità e scelte politiche condivise per governare Milano e la Città Metropolitana – ha dichiarato Pietro Bussolati a margine dell’incontro – come abbiamo fatto sino ad oggi e come ci impegniamo a fare per il futuro. L’anno che ci separa dalla conclusione del primo mandato del Sindaco Pisapia sarà anche il periodo nel quale

potremo verificare la volontà a stare uniti e a partecipare attivamente ai progetti che riteniamo strategici per Milano: lo sviluppo dei temi di Expo nel post Esposizione Universale e il consolidamento della lotta alla corruzione e alla criminalità, la definizione di una nuova piattaforma per rendere Milano più attrattiva e quindi per generare sviluppo e occupazione, il riordino istituzionale di un’area vasta come la Città Metropolitana per poter avvicinare i servizi al territorio ed essere più prossimi e vicini ai cittadini. Per questo il Partito Democratico è in prima linea per affermarsi ancora, a Milano e nel Paese, come forza di governo”.

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , | Lascia un commento