Archivi del mese: maggio 2012

Chittò: “Una nuova Sesto ecologica”

Giorgio Oldrini e Monica Chittò festeggiano la vittoria elettorale

Con il 69,4% dei consensi (16.144 voti) Monica Chittò è il nuovo sindaco di Sesto San Giovanni, eletta ieri al termine del ballottaggio. Sconfitta Franca Landucci del centrodestra che si attesta al 30,6% (7.120 voti), scompare dal consiglio comunale la Lega Nord che non avrà nemmeno un consigliere comunale. Monica Chittò, 49 anni sestese “doc”, dirigente editoriale, ex-assessore alla cultura, non nasconde la propria soddisfazione per avere confermato al centrosinistra l’amministrazione sestese. Fra le prime dichiarazioni della Chittò alla stampa, spicca il disegno, il progetto, della Sesto dei prossimi anni: “Una Sesto verde, gentile, ecologica – ha dichiarato la neosindaca – una città attenta all’ambiente, percorsa da piste ciclabili, con un servizio di bike sharing, che oggi non esiste, con orti nelle scuole. Una città che punti il più possibile alle energie rinnovabili”. Nel progetto del centrosinistra ci sarà, inoltre la realizzazione “dei piani attuativi già approvati per la riqualificazione delle aree Falck e Marelli, compreso – ha dichiarato Monica Chittò a Repubblica - un nuovo parco urbano grande come il Sempione di Milano”. Nel nord Milano importante risultato anche a Senago: dove il centrosinistra, con Lucio Fois (61,1% – 4.366 voti), riconquista la poltrona di sindaco sconfiggendo il leghista Riccardo Pase (38,9% – 2777 voti).

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, Cultura e sport, Mobilità, provincia di milano, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Comunali, il centrosinistra vince otto a due

“I candidati sindaci del centrosinistra si impongono in quasi tutti i ballottaggi nei comuni della Provincia di Milano (otto comuni su dieci). E’ un fatto importante per il futuro dei nostri territori, dove tornano a prevalere nell’agenda amministrativa le buone pratiche di governo, vicine ai problemi delle persone e delle famiglie”. Lo afferma il segretario metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli.

Tutti i sindaci di centrosinistra eletti al ballottaggio del 20-21 maggio:

Abbiategrasso – Gigi Arrara (eletto con 6.941 voti – 64,83%)
Buccinasco – Gianni Maiorano (eletto con 5.331 voti – 58,65%)
Garbagnate Milanese – Pier Mauro Pioli (eletto con 4.874 voti – 52,23%)
Legnano – Gianni Centinaio (eletto con 11.288 voti – 51,91%)
Magenta – Marco Invernizzi (eletto con 3.377 voti – 51,36%)
San Donato Milanese – Andrea Checchi (eletto con 63,90%)
Senago – Lucio Fois (eletto con 4.366 voti – 61,12%)
Sesto San Giovanni – Monica Chittò (eletta con 16.144 voti – 69,39%)

“La vittoria di Monica Chittò a Sesto San Giovanni, e in tutte le altre città, conferma la giusta intuizione di avere investito in una nuova classe politica, seguendo la buona tradizione di governo della città. L’affermazione del centrosinistra in altri importanti comuni, strappati finalmente al centrodestra, come San Donato Milanese, Buccinasco, Legnano, Abbiategrasso, Magenta, Senago e Garbagnate è il segnale che il cambiamento e l’innovazione della politica passano attraverso il Partito Democratico. I cittadini hanno dichiarato conclusa l’epoca della sciagurata alleanza Pdl-Lega che ha depresso e mummificato i territori, espresso un diffuso malgoverno e una distanza siderale dai bisogni dei cittadini”. Conclude il segretario metropolitano Roberto Cornelli. Gli unici comuni nei quali il centrosinistra perde sono Arese e Melegnano.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Attentato Brindisi, solidarietà a famiglie, studenti e istituzioni

Assistiamo sgomenti al barbaro attentato di Brindisi. Siamo addolorati per le conseguenze tragiche dell’attentato e per le sofferenze inflitte. Siamo fortemente preoccupati per le strategie criminali e deliranti che intendono colpire la democrazia del nostro Paese. Non possiamo rimanere fermi, dobbiamo reagire civilmente stringendoci attorno alle vittime; dando solidarietà ai familiari, agli studenti, al mondo della scuola, all’associazionismo, alle istituzioni e alla città di Brindisi; rafforzando le nostre istituzioni democratiche. Per questo Il Partito Democratico dell’Area metropolitana di Milano ha aderito ai presidi tenutisi nella giornata di sabato 19 maggio, in Piazza San Fedele e in via Palestro.

Segreteria Pd Area Metropolitana Milanese

Pubblicato in amministratori locali pd, giovani, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Scuola, sicurezza, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Ultimo giorno di campagna elettorale

Oggi, venerdì 18 maggio, l’ultima giornata prima del silenzio pre-elettorale. Tutti gli appuntamenti nelle città della provincia milanese:

-Abbiategrasso (ore 18, piazza Marconi), Matteo Renzi incontra i cittadini insieme al candidato sindaco Gigi Arrara;

-Magenta (ore 20, Piazza Liberazione), Matteo Renzi incontra i cittadini insieme al candidato sindaco Marco Invernizzi;

-Sesto San Giovanni ( ore 21, Spazio Arte), l’attrice Alessandra Faiella e Roberto Corti, sindaco di Desio incontrano i cittadini insieme alla candidata Monica Chittò;

-Arese (ore 19, piazza Dalla Chiesa), concerto con la Jazz Lab Orchestra, il gruppo musicale dove suona il candidato sindaco Giuseppe Augurusa;

-Buccinasco (ore 19, via Roma davanti al comune), l’eurodeputato Patrizia Toia e il consigliere regionale Carlo Borghetti incontrano i cittadini insieme al candidato sindaco Gianni Maiorano;

-Garbagnate Milanese (ore 16-17,30, piazza del Santuario), presidio e comizio elettorale con il candidato sindaco Piermauro Pioli. Interverranno anche i capilista dei partiti di centrosinistra. Chiusura con rinfresco;

-Melegnano (ore 21, piazza Risorgimento), chiusura in musica con il candidato sindaco Pietro Mezzi;

-Senago (ore 20, largo Garibaldi), l’onorevole Pd Vinicio Peluffo e l’onorevole Idv Sergio Piffari incontrano i cittadini insieme al candidato Lucio Fois.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani, Mobilità, provincia di milano, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ballottaggi, le feste di chiusura

Pronti per il finale, domenica 20 e lunedì 21 maggio, si vota in dieci comuni della provincia di Milano. Da Sesto San Giovanni a San Donato Milanese, tutti i candidati sindaci di centrosinistra stanno promuovendo, oggi e domani, le feste con comizi e dibattiti pubblici. Ecco, nel dettaglio, tutti gli ultimi appuntamenti di campagna elettorale.

Questa sera, giovedì 17 maggio, alle ore 20,30 in via Zuavi a Melegnano, intervengono, a sostegno del candidato sindaco Pietro Mezzi, la senatrici Marilena Adamo, Bruno Tabacci e l’onorevole Erminio Quartiani. Domani sera, dalle 21 in piazza Risorgimento, chiusura in musica. Sempre questa sera, alle ore 20,45 in via Di Vittorio, Piero Fassino interviene a sostegno di Andrea Checchi, candidato sindaco a San Donato Milanese.

Domani, venerdì 18 maggio, l’ultima giornata prima del silenzio pre-elettorale. Tutti gli appuntamenti:

-Abbiategrasso (ore 18, piazza Marconi), Matteo Renzi incontra i cittadini insieme al candidato sindaco Gigi Arrara;

-Magenta (ore 20, Piazza Liberazione), Matteo Renzi incontra i cittadini insieme al candidato sindaco Marco Invernizzi;

-Sesto San Giovanni ( ore 21, Spazio Arte), l’attrice Alessandra Faiella e Roberto Corti, sindaco di Desio incontrano i cittadini insieme alla candidata Monica Chittò;

-Arese (ore 19, piazza Dalla Chiesa), concerto con la Jazz Lab Orchestra, il gruppo musicale dove suona il candidato sindaco Giuseppe Augurusa;

-Buccinasco (ore 19, via Roma davanti al comune), l’eurodeputato Patrizia Toia e il consigliere regionale Carlo Borghetti incontrano i cittadini insieme al candidato sindaco Gianni Maiorano;

-Senago (ore 20, largo Garibaldi), l’onorevole Pd Vinicio Peluffo e l’onorevole Idv Sergio Piffari incontrano i cittadini insieme al candidato Lucio Fois.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, comunicato stampa, Cultura e sport, donne democratiche, Economia e lavoro, europa, expo 2015, Sanità e welfare, Scuola, scuola materna, sicurezza, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Macao, Cornelli e Laforgia: “Stop al presidio, si lavori per nuovi spazi”

“La realtà di Macao racconta una città viva, rimasta per troppo tempo sotto la cenere negli anni di amministrazione di centrodestra. Un’energia positiva che deve trovare ascolto tra le istituzioni e parlare a tutti milanesi. Per questo è opportuno che il presidio di via Galvani, che ha rappresentato in questi due giorni uno spazio di confronto e anche di dialogo con l’amministrazione, adesso ceda il posto alla necessità di individuare nuovi spazi e nuove formule per la cultura, che coniughino progettualità e rispetto delle regole”. Lo scrivono, in una nota congiunta,
il segretario metropolitano e il coordinatore cittadino del Partito Democratico, Roberto Cornelli e Francesco Laforgia. “Continuare l’esperienza Macao con altre modalità che non creino disagio ad altri cittadini- continua la nota – sarebbe non solo un atto di responsabilità da parte del movimento di Macao ma rappresenterebbe anche la possibilità di
entrare in sintonia con il sentire comune dei residenti della zona, evitando strappi che possano favorire un clima di ostilità reciproca. Occorre costruire un dialogo che veda le istituzioni produrre soluzioni efficaci. I segnali lanciati dal sindaco Giuliano Pisapia e le parole dell’assessore Stefano Boeri vanno in questa direzione. Ci sono ipotesi di
spazi e bandi già sul tavolo. La giunta saprà ben interpretare le esigenze espresse dal movimento e questo è il momento in cui Macao potrebbe sedersi al tavolo per avanzare idee e proposte per la creazione di questi bandi”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Scuola, Territorio, univesità | Taggato , , , , | Lascia un commento

A Milano, una nuova piazza Berlinguer

Enrico Berlinguer (Sassari 25 maggio 1922 - Padova 11 giugno 1984)

Venerdì 25 maggio Milano dedicherà una delle sue piazze, esattamente tra via Savona e via Tolstoj, ad Enrico Berlinguer. In attesa dell’inaugurazione ufficiale da parte delle autorità comunali, da domani 18 maggio fino al 26 maggio, sarà possibile visitare una mostra fotografica interamente dedicata al noto politico italiano. Ecco le informazioni dettagliate di tutti gli appuntamenti:

La mostra fotografica: “Enrico Berliguer. La vita, la politica, l’etica”
dal 18 al 26 maggio 2012 presso lo spazio comunale Seicentro, Via Savona 99
(dal 25 maggio P.zza Enrico Berlinguer)

Inaugurazione mostra e conferenza: venerdì 18 maggio, ore 18.30
Titolo della conferenza: “Parliamo di Enrico Berlinguer”
Partecipano:
Ada Lucia De Cesaris, assessore all’Urbanistica, Edilizia Privata Comune di Milano
Piero Bassetti, ex DC e Presidente Regione Lombardia
Marco Fumagalli, Segretario nazionale FGCI dal 1980 al 1985 (fece l’orazione funebre al funerale)
Aldo Tortorella, dirigente nazionale PCI (amico e in Segreteria Nazionale)
Libero Traversa, partigiano dell’Anpi provinciale, nel PCI dal 1945 al ’91, autore di “Comunisti a Milano”, i settant’anni del PCI a Milano tra storia e testimonianza
Lalla Trupia, responsabile commissione femminile nazionale PCI
Roberto Vitali, dirigente milanese e lombardo PCI

Cerimonia di intitolazione della piazza: venerdì 25 maggio, ore 17.00
Seguirà la festa con rinfresco e performance di attori, attrici, poeti (al momento hanno aderito Lella Costa e Lucia Vasini).

Pubblicato in amministrazione comunale, antifascismo, comunicato stampa, Cultura e sport, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tranvia, Casati: “Perché la Provincia non ha agito prima?”

Ezio Casati (Pd), vicepresidente del Consiglio provinciale

Un’interrogazione urgente per chiedere spiegazioni sulla causa del blocco, imposto dal ministero delle Infrastrutture a causa della pericolosità della linea, della tranvia Milano – Limbiate è stata presentata ieri in Provincia di Milano da Ezio Casati, vice presidente della Consiglio provinciale.
“Nonostante l’impegno di spesa – attacca Casati – assunto dal Comune di Milano per avviare i lavori, manca ancora l’autorizzazione da parte della Provincia di Milano. L’amministrazione guidata da Podestà ha risposto alle sollecitazioni del ministero comunicando che “l’inizio delle attività sulla tranvia Milano – Limbiate è condizionata da aspetti tecnici procedurali legati alla metro tranvia Milano Parco Nord – Seregno”, come è riportato nella stessa lettera inviata dal ministero che ha di fatto bloccato il servizio. Questa dichiarazione mi è sembrata solo un modo per cercare delle scuse”.
“La Provincia faccia luce – conclude Casati – su ciò non ha funzionato negli ingranaggi dell’amministrazione. L’improvviso blocco della linea ha creato moltissimi problemi tra i cittadini che ora continuano a subire questo disservizio. Nell’interrogazione ho chiesto di sapere quando inizieranno i lavori di ripristino della tratta di binario a sud del Comune di Varedo e per quale motivo, nonostante si fosse concordato l’intervento di messa in sicurezza, la Provincia di Milano non abbia rispettato gli accordi. Ma soprattutto e quali tempistiche si prevedono per il ritorno al funzionamento del servizio di tranvia. Visto tutto il ritardo accumulato, almeno si dica ai cittadini quando sarà possibile per loro poter riutilizzare la linea”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, atm, comunicato stampa, Economia e lavoro, expo 2015, sicurezza, strade provinciali, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Macao, Pisapia ipotizza l’ex Ansaldo

“Si chiude una porta, ma si deve aprire un portone”. Così, ieri sera, il coordinatore cittadino del PD di Milano Francesco Laforgia commentava la vicenda dello sgombero della Torre Galfa. Ed in un certo senso la sua esternazione è stata quasi profetica: il sindaco Giuliano Pisapia (che ha incontrato i giovani del movimento culturale di via Fara) ha ipotizzato, infatti, di concedere ai manifestanti gli spazi della ex Ansaldo in via Tortona.  ”Questi ragazzi – ha spiegato il coordinatore PD Laforgia – hanno avuto il coraggio di farci capire, con un gesto eclatante, quanto sia necessario creare spazi per fare cultura a Milano. Chi amministra ha la responsabilità di far rispettare la legge, come è ovvio, ma da oggi tutti noi dobbiamo lavorare con ancora più forza per garantire luoghi e spazi per la cultura, la creatività e la socialità, per far sì che Milano ritorni ad essere la capitale culturale che è stata in passato. Per questo sosteniamo lo sforzo del sindaco Pisapia di farsi carico direttamente non solo della vicenda Macao, ma del tema più generale e complesso della fruizione pubblica degli spazi, in una città per lungo tempo abbandonata a se stessa da chi oggi è all’opposizione e che, alla luce della gestione disastrosa di questi anni, farebbe bene a cambiare argomenti e a collaborare per il bene di Milano”.

Ma quanti sono gli spazi pubblici ad oggi assegnati dall’amministrazione comunale?

Da giugno 2011 ad oggi, si legge in un comunicato stampa pubblicato ieri da Palazzo Marino, sono stati assegnati dal comune di Milano 53 spazi per oltre 39mila metri quadri. Attraverso diverse modalità: assegnazione diretta, bandi, ricollocazioni o transazioni. Questi numeri confermano l’impegno della Giunta Pisapia nel volere restituire alla città spazi abbandonati, inutilizzati, sottratti alla criminalità organizzata o, comunque, utili a sostenere concretamente attività culturali, sociali o imprenditoriali a Milano”.
Nel dettaglio, il comune ha già assegnato: 10 terreni (9179 mq), un bar (174 mq), tre chioschi (34 mq), un edificio (22.400 mq), un laboratorio (157mq), 18 negozi (1.273 mq), tre porzioni scuola (136 mq), uno spazio interno (34mq) e 15 uffici (4.583 mq). Tra i 43 assegnatari ci sono associazioni, fondazioni e cooperative sociali. Inoltre, sono quattro i beni confiscati alle mafie e uno spazio, in via Orsini, è stato destinato a Casa delle associazioni. Sono poi in corso due aggiudicazioni con bando per spazi nel Parco Lambro (via Licata 41, via Van Gogh). Un bando tuttora aperto e visibile sul sito del comune interessa 11 negozi. Entro giugno saranno assegnati altri nove beni confiscati, 31 spazi di custodia sociale, due impianti sportivi. Tre nuovi spazi ( via Saponaro, via Miramare e piazza XXV aprile) saranno messe a disposizione delle associazioni.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, comunicato stampa, Cultura e sport, Economia e lavoro, europa, expo 2015, giovani, giovani democratici, giuliano pisapia, Idee e politica, lavoro, Scuola, sicurezza, Territorio, univesità | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Torre Galfa, Cornelli: “Spazi per cultura e giovani, nella legalità”

Roberto Cornelli, segretario provinciale PD

Torre Galfa e gruppo Macao. Dopo le polemiche e lo sgombero del grattacielo, questa mattina, il segretario metropolitano Roberto Cornelli esprime le proposte del Pd in materia di spazi culturali e politiche giovanili.

Milano ha un enorme bisogno di spazi per la cultura e per l’aggregazione giovanile e, a differenza delle Amministrazioni del passato, il sindaco Giuliano Pisapia si sta impegnando per dare delle risposte concrete in questo senso”. Lo afferma il segretario Metropolitano del Partito Democratico, Roberto Cornelli, dopo lo sgombero della Torre Galfa. “Milano deve tornare una città che offre opportunità espressive e di svago e il caso della Torre Galfa deve fare riflettere. Esiste un bisogno esteso e complesso – continua Cornelli – che non può restare inascoltato. E si può fare cultura alternativa, creare opposizione culturale al pensiero unico e offrire spunti di riflessione al mondo, anche attraverso la creazione di spazi concordati e studiati con le istituzioni o con i privati, evitando occupazioni abusive e rispettando la legge. I giovani e i creativi milanesi sanno che ora, a differenza del passato, possono contare su un’Amministrazione sensibile che sta lavorando per aprire questa città al mondo e moltiplicare gli spazi culturali e artistici. Un percorso ancora in itinere che si sviluppa attraverso l’assegnazione di bandi e formule innovative che intrecciano esperienze pubbliche e private. Un percorso che intende rispettare le leggi dello Stato e permettere la partecipazione di tutti alla vita della città.”

Pubblicato in amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, Economia e lavoro, expo 2015, giovani, Idee e politica, roberto cornelli, Scuola, univesità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento