Archivi del mese: luglio 2011

Nilde Iotti, un concorso per onorarne la memoria

Un concorso artistico per ricordare la figura umana e politica di Nilde Iotti. E’ questa l’iniziativa promossa dal circolo PD “Nilde Iotti” di Sesto San Giovanni e giunta quest’anno alla sua seconda edizione. I partecipanti al concorso potranno inviare poesie, scritti brevi, fotografie e video inediti sul tema “Donne dal mondo”. “Il concorso – spiegano gli ideatori – nasce con l’intento di rendere omaggio a Nilde Iotti, una grande donna, dirigente politico di prestigio, arrivata fino alle più alte cariche dello stato. Prima donna a ricoprire la carica di Presidente della Camera dei Deputati per tre legislature (dal 1979 al 1992), la Iotti viene ricordata per l’austerità, il rigore morale, la competenza e la fermezza, un’attività istituzionale portata avanti con il sorriso sulle labbra, non scordandosi mai di essere una donna”.
Così il titolo sul quale si cimenteranno i concorrenti non poteva che essere declinato al femminile. “Nel pieno della rivoluzione francese, nel settembre del 1791 – raccontano gli attivisti del circolo PD di via Gorizia – Olimpia De Gouges pubblicava la Dichiarazione universale dei Diritti della Donna e della cittadina. Un testo che denunciava la mancanza di libertà delle donne e chiedeva il riconoscimento di garanzie e opportunità per le donne. Cosa è cambiato in questi 220 anni di storia? Qual è l’immagine della donna nel 2011?”. Con questi interrogativi, trasformati in suggestioni artistiche, i partecipanti daranno al concorso artistico un notevole contributo e rinnoveranno così la memoria di Nilde Iotti.
Le iscrizioni e la consegna dei lavori si concluderanno il 20 novembre 2011. Costo d’iscrizione: 5 euro (gratuita per gli under 18). Per maggiori informazioni: www.pdiottisesto.it (cell. 335/7199749). Il circolo PD “Nilde Iotti” di Sesto è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle 19, e la domenica, dalle ore 9 alle 12.

Pubblicato in amministratori locali pd, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, Cultura e sport, donne democratiche, Idee e politica, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

In questa fase: un PD aperto e coraggioso

Con la vittoria di Milano si apre una nuova epoca per il PD. Oggi abbiamo la responsabilità di governare una città complessa come Milano. Per questo il PD che abbiamo conosciuto non basta più. Ci vuole un Pd coraggioso, aperto quando decide, efficace nel coordinamento politico, con i piedi nell’oggi e la testa al futuro. Centosettantamila elettori che hanno dato fiducia al PD si aspettano questo. In queste settimane è necessario avviare un percorso di discussione a tutti i livelli del PD milanese, con i circoli, gli eletti nelle istituzioni, gli elettori, su come ripensiamo noi stessi in questo nuovo scenario, in relazione alla capacità di fissare temi e priorità nel governo della città e rispetto al modello organizzativo (circoli, ambiti di elaborazione, sedi di discussione, coordinamento dei diversi livelli istituzionali). Deve essere una discussione allargata, non autoreferenziale, che coinvolga anche gli elettori che hanno aperto un credito nei confronti del Pd milanese. Per questo bisognerà alternare momenti aperti di confronto, insieme a cittadini, comitati, associazioni, reti professionali, realtà di quartiere, con appuntamenti più formali nelle sedi ufficiali di partito. Abbiamo bisogno di costruire un partito autorevole, all’altezza della sfida del governo e che, senza schiacciarsi sulla dimensione amministrativa, dia continuamente ossigeno e prospettiva politica. Un Pd che si spalanchi, intelligentemente, alla partecipazione diretta dei tanti cittadini che in questi mesi hanno ritrovato una nuova passione civile e democratica. Un Pd milanese che faccia scuola e dia un contributo di innovazione al contesto nazionale.

Su questi cardini dobbiamo impostare una discussione collettiva, sui nodi politici ed organizzativi, dal tema della partecipazione e a come trasformiamo i nostri circoli in finestre sulla città a quello del rapporto tra partito ed eletti, dai temi politici su cui vogliamo caratterizzarci in rapporto alla città a come si creano percorsi di crescita e formazione di una nuova generazione politica, a partire da quel patrimonio rappresentato dai 140 consiglieri di zona, 6 presidenti dei CdZ, 20 consiglieri comunali, la squadra di assessori in giunta e i tantissimi militanti dei circoli e delle zone.

In questi giorni abbiamo avviato questa discussione , in segreteria provinciale e nel coordinamento cittadino. Adesso bisogna istruire un grande lavoro collettivo, a partire dall’assemblea dei circoli della città e dal coordinamento delle zone della provincia. Sarà la prima tappa di una serie di appuntamenti sul territorio che, nelle prossime settimane, investirà tanto Milano quanto l’intera area metropolitana e i circoli della provincia. Utilizzeremo la festa democratica di Settembre per proseguire la discussione dopo la pausa estiva e impegneremo le settimane di settembre per aprire un grande cantiere di dibattito aperto alla città. Lo sforzo sarà politico ma con l’ambizione di mettere in campo una riorganizzazione operativa per un partito all’altezza della sfida e di dare il nostro contributo di innovazione all’assemblea nazionale del Pd che si terrà ad ottobre. Grazie a tutti per il lavoro svolto fino ad ora e per quello che vi accingete a fare nei prossimi anni.

Roberto Cornelli, segretario metropolitano Pd Milano

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, associazionismo, Blog Dem, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Il PD condanna l’aggressione alla Camera del Lavoro

Condanniamo la vile aggressione che si è manifestata venerdì 8 luglio scorso, davanti alla Camera del Lavoro di Milano. Così il gruppo PD a Palazzo Marino e tutta la segreteria metropolitana milanese condannano l’aggressione di un sindacalista con un comunicato stampa.
“Esprimiamo – dichiara Carmela Rozza, capogruppo PD – la solidarietà del gruppo consigliare del Partito Democratico al sindacalista  che ha subito le lesioni più gravi e che si trova in ospedale per gli accertamenti del caso, alla Camera del Lavoro, al suo segretario ed a  tutti gli operatori che lavorano  quotidianamente al servizi dei lavoratori”. “Non  vorremmo  – proseguono Carmela Rozza e Andrea Fanzago – che qualcuno, nostalgico del già conosciuto regime fascista, non  accettasse il verdetto delle urne elettorali e cominciasse a provocare creando in città quel clima di terrore che Milano ha già vissuto e superato grazie all’unità delle forze democratiche ed al senso civico dei milanesi”.
“L’episodio di aggressione nei confronti di un funzionario della CGIL – aggiunge Francesco Laforgia, coordinatore cittadino del PD – è grave e inquietante. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla Camera del Lavoro di Milano, che con il suo impegno rappresenta un presidio di democrazia e difesa dei diritti. Chiediamo che si accertino le responsabilità di questa aggressione e che, con decisione e senza strumentalizzazioni, le istituzioni e le forze dell’ordine facciano chiarezza rispetto alle diverse realtà di estremismo politico nate in questi anni, spesso con il benestare delle precedenti amministrazioni”.    “Una provocazione violenta, un atto inaccettabile, – conclude il segretario metropolitano PD Roberto Cornelli -  ad opera di un gruppo di giovani fascisti contro i sindacalisti della CGIL. Esprimiamo la nostra solidarietà al funzionario della CGIL che si trova ora in ospedale e una ferma condanna per l’aggressione. Siamo preoccupati per questi episodi ad opera di una destra che cerca lo scontro anche in una città civile e democratica com’è oggi Milano”.

Pubblicato in amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Val Masino, i riformisti a convegno

Tornano, con un programma e ospiti di rilievo nazionali, gli Incontri Riformisti. Tenuti ai Bagni di Val Masino (Valtellina) dall’8 al 10 luglio sono organizzati da Libertàeguale Milano-Lombardia, dall’associazione Democratici per Milano e dai Circoli Dossetti. L’approfondimento politico e i dibattiti spazieranno dall’attualità, con l’analisi del voto amministrativo, alla riforma elettorale passando per l’europeismo e le rivoluzioni democratiche del Nord Africa.  Aprirà la tre giorni di convegni il capogruppo Dario Franceschini con un’analisi del recente voto amministrativo (venerdì 8 luglio, ore 11,30), seguiranno gli interventi del segretario Pierluigi Bersani (venerdì 8 luglio, ore 19) e di Enrico Letta (sabato 9 luglio, alle ore 12). 
Nella giornata conclusiva, domenica 10 luglio, è prevista una tavola rotonda con la presenza di Rosy Bindi. Saranno inoltre presenti: Savino Pezzotta, Benedetto Della Vedova, Gennaro Migliore, Enrico Morando, Maurizio Martina, Erminio Quartiani. I dibattiti saranno seguiti in diretta da Radio Radicale. Per il programma completo: www.assdemxmi.it

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministratori locali pd, associazionismo, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, europa, Idee e politica, provincia di milano, roberto cornelli, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Ma-Vib, le Democratiche denunciano i licenziamenti

La grave decisione assunta dai vertici della MA-VIB di Inzago di licenziare 13 lavoratrici  (nella foto – Il Giorno) con una evidente modalità di carattere discriminatorio ci costringe ancora una volta a rilevare come le conseguenze della crisi si abbattano, in misura ancora più drammatica, sulle donne.
Come spesso succede l’attenzione mediatica ha acceso i riflettori su uno dei numerosissimi casi che si verificano quotidianamente in Lombardia ed in particolar modo nell’Area Metropolitana Milanese. Nel rispetto delle lavoratrici vogliamo fermamente evitare qualsiasi forma di strumentalizzazione nei loro confronti ed esprimere loro la nostra massima solidarietà ed il nostro sostegno a tutela dei loro diritti. Questa sera, dalle 18 alle 21, presidio organizzato dalle donne PD e dal coordinamento di Zona Adda-Martesana. A Inzago in via Emanuele Filiberto. Abbiamo chiesto l’intervento di tutte le istituzioni competenti ed una tempestiva risposta ci è arrivata dalle donne Democratiche del Consiglio regionale, Sara Valmaggi e Arianna Cavicchioli, del consiglio provinciale, Diana De Marchi, Roberta Perego e Bruna Brembilla e dalle parlamentari Marilena Adamo, Fiorenza Bassoli, Barbara Pollastrini e Emilia De Biasi. Hanno infatti presentato interrogazioni e richieste di audizione delle rappresentanze delle lavoratrici al governo e alle giunte regionale e provinciale. Il primo appuntamento ci vedrà presenti, martedì 5 luglio in Consiglio regionale per valutare le risposte di Formigoni alle lavoratrici della MA-VIB. In quell’occasione renderemo pubblico il nostro progetto “Carovana Donne Lavoro” che percorrerà tutte le realtà di crisi del Milanese.
 
Piera Landoni – responsabile Democratiche Area Metropolitana Milanese
Ilaria Cova – responsabile Democratiche Lombarde
Laura Specchio – responsabile Lavoro PD Lombardia

 

Pubblicato in amministratori locali pd, amministrazione comunale, comunicato stampa, donne democratiche, Economia e lavoro, Idee e politica, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , | Lascia un commento