Archivi del mese: giugno 2011

Rc auto, stangata in arrivo. Il PD protesta

Rincari sulle imposte della Rc auto, dal 12,5% al 16%. E’ questa la decisione presa dalla Giunta provinciale di centrodestra di Guido Podestà. Così a partire dall’ultimo trimestre del 2011 le assicurazioni auto, nella quota Rc, potrebbero subire sensibili aumenti:  per un’auto di media cilindrata si tratterebbe di 12-15 euro, che salirebbero con l’aumento dei cavalli motore. Il gruppo provinciale PD, in attesa che la delibera di giunta approdi in Consiglio provinciale, esprime già la propria contrarietà. E’ il capogruppo Matteo Mauri a contestare la decisione di Podestà: “Deve essere chiaro – dichiara l’esponente PD – che l’aumento della Rc auto, ha due cause: la crisi, vera e per molto tempo negata da Berlusconi e da Podestà, e l’insufficiente sostegno e attenzione da parte del governo”.
“Il governo Berlusconi-Tremonti – conclude Matteo Mauri – continua a sostenere di non aver messo le mani in tasca ai cittadini. Poco importa per loro se poi sono costretti a farlo gli enti locali. O il centrodestra non aumenta tariffe e imposte quando governa comuni e province, oppure la smette di attaccare in maniera pregiudiziale il centrosinistra”.

Pubblicato in amministratori locali pd, comunicato stampa, Economia e lavoro, Mobilità, provincia di milano, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Amministratori PD, prima assemblea con Zoggia e Martina

Dopo i festeggiamenti per gli straordinari risultati delle ultime elezioni amministrative e della tornata referendaria è ora di rimetterci al lavoro. Questo voto referendario, al pari degli esiti delle ultime elezioni amministrative, dimostra che a Milano e provincia è emersa una forte domanda di cambiamento alla quale dovremo essere capaci di dare risposte e soluzioni ai problemi concreti dei cittadini e affrontare i tanti temi insoluti che riguardano l’area Metropolitana. Per questa ragione abbiamo indetto per lunedì 27 alle ore 17.30, presso lo spazio convegni della Festa Democratica di Melzo (area fiera di via Colombo) un primo incontro di tutti gli amministratori PD di Milano e provincia. La vittoria di Milano e di importanti comuni rende più forte la nostra interlocuzione con la Provincia di Milano e la Regione Lombardia, allo stesso tempo ci consegna la responsabilità di affrontare i grandi temi delle infrastrutture, della mobilità, dei rifiuti, dell’acque e della programmazione territoriale in un’ottica di area metropolitana a differenza di quanto è avvenuto in questi anni di amministrazione di centro destra. L’incontro a Melzo sarà l’occasione per avere un primo momento di confronto e individuare un metodo organizzativo che ci permetta di affrontare in modo efficace le sfide che ci attendono. All’incontro parteciperà il responsabile nazionale degli enti locali Davide Zoggia e il segretario regionale Maurizio Martina.  In attesa di potervi incontrare, un caro saluto

Roberto Cornelli Segretario Metropolitano PD
 
Augusto Schieppati Coordinatore dei circoli della provincia PD
 
Massimo Davolio Coordinatore dell’assemblea dei Sindaci PD

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Economia e lavoro, festa democratica di melzo, Idee e politica, Mobilità, provincia di milano, referendum, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Referendum, Milano sarà una città più verde

I referendum locali di Milano hanno superato il quorum. Nonostante i timori del comitato referendario, che aveva denunciato una scarsa informazione sui quesiti locali, poco meno del 50% per cento dei cittadini milanesi si è espresso su mobilità, verde pubblico, Expo, risparmio energetico, riapertura dei Navigli. Il responso è chiaro: i cittadini vogliono una città più verde, vivibile ed ecosostenibile. Il quesito che ha destato maggiore incertezza è il primo, per il timore che i costi dell’Ecopass diventino insostenibili per le tasche dei cittadini.

“Nei prossimi mesi valuteremo la fattibilità dell’estensione di Ecopass – ha spiegato il neo-assessore del PD Pierfrancesco Maran – Certo è che andremo nella direzione di una città sempre più a misura di uomo e non di auto. Questo è il programma con cui Pisapia ha vinto e la grande partecipazione ai referendum cittadini ci dicono che siamo sulla strada giusta”
Quanto al sindaco Giuliano Pisapia, non nasconde l’entusiasmo per il risultato conseguito: “Milano si candida a essere la città più verde d’Europa  per quanto riguarda le politiche ambientali, il traffico, il risparmio energetico, la mobilità e la qualità dell’aria”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministrazione comunale, Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Referendum, nuova riscossa democratica

Il 12 e il 13 giugno saremo di nuovo chiamati a un importante appuntamento elettorale, che per Milano avrà una valenza particolare. I milanesi dovranno infatti esprimersi sui quattro quesiti referendari nazionali ed inoltre  su cinque questioni riguardanti la propria città. Si tratta di decidere del futuro che desideriamo per il nostro Paese e per Milano. Come Partito Democratico, ci siamo mobilitati a livello nazionale a favore del Sì: vogliamo che l’acqua continui a essere un bene pubblico, non una merce come le altre; che si punti sulle rinnovabili anziché sul nucleare; che la legge sia davvero uguale per tutti, così come sancito dal nostro ordinamento costituzionale. Si tratta di questioni di importanza fondamentale sulle quali è essenziale che i cittadini si pronuncino: ecco perché il nostro primo obiettivo è quello del raggiungimento del quorum. Nonostante gli inviti al non-voto e i tentativi disincentivanti del Governo, crediamo che questo sia oggi un traguardo possibile. La campagna elettorale per Giuliano Pisapia sindaco ci ha dimostrato di come una grande mobilitazione popolare possa raggiungere grandi risultati ed è con lo stesso spirito che ci stiamo impegnando per questa scadenza elettorale.
A questi quesiti si accompagneranno poi quelli su Milano, che hanno come scopo quello di rendere più vivibile e sostenibile la città. Ecopass e mobilità, verde pubblico, Expo, energia pulita, riqualificazione di Darsena e Navigli sono temi centrali per lo sviluppo cittadino e metropolitano.
Dai referendum nazionali e cittadini, grande strumento di democrazia, parte la scelta fra due modelli diversi di progettare il nostro futuro.
Per il Partito Democratico, la rotta da seguire è chiara. Vogliamo che l’Italia e che Milano investano sull’ambiente e sulla qualità della vita, sull’uguaglianza e sulla democrazia.
Ecco perché invitiamo tutti i cittadini a fare passaparola per il voto del 12 e 13 giugno.
La riscossa democratica del Paese, iniziata con le amministrative, non potrà che risultare rafforzata se ci sarà, come speriamo, un’ampia partecipazione a questo importante appuntamento

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministrazione comunale, comunicato stampa, cornelli segretario pd, Cultura e sport, Economia e lavoro, giovani, Mobilità, provincia di milano, referendum, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Matteo Mauri: “Sui profughi occorrono criteri chiari”

Adottare criteri chiari e omogenei per gestire in modo equilibrato la presenza dei profughi in Lombardia e nella provincia di Milano. E’ la richiesta avanzata ieri dal capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Isimbardi, Matteo Mauri (nella foto), in una conferenza stampa sull’emergenza profughi. “In assenza di linee guida certe – secondo il capogruppo PD -la situazione potrebbe infatti diventare esplosiva”. L’attenzione di Mauri, e di altri dirigenti provinciali del PD, fra i quali il coordinatore provinciale Augusto Schieppati, e’ rivolta in particolare al caso del Residence Ripamonti di Pieve Emanuele, dove sono stati accolti 420 profughi provenienti dall’Africa. “Non si sta usando un criterio sensato, ma c’e’ una concentrazione in un unico luogo – ha spiegato – non possiamo pensare che questa condizione possa durare all’infinito”. Il problema, per il capogruppo Pd, e’ anche di natura economica. Come sottolineato dallo stesso Mauri, la Protezione Civile paga una diaria di 46 euro per ciascun profugo. Considerato che attualmente i profughi presenti nel residence sono 320, si tratta di un totale di 441.600
euro al mese che entrano nelle casse del complesso di proprieta’ del gruppo di Salvatore Ligresti e diretto dal consigliere provinciale del Pdl, Giuseppe Milone. “Il residence di Pieve Emanuele e’ un grande spazio finito da molto tempo in rosso – ha detto Mauri -, non vorrei abbia colto l’occasione per rimettere a posto i bilanci”.

Ma quanti sono i profughi dislocati in Lombardia? Nella regione si parla di 1300 presenze, 580 delle quali in provincia di Milano, soprattutto nei comuni di Pieve Emanuele, San Zenone al Lambro, Segrate e Magenta. Mancando una vera e propria regia, secondo il Partito Democratico, il 50% dei profughi “viene portato negli hotel proposti direttamente dagli albergatori, in modo che i sindaci si trovano con tutto già fatto”. Settimana prossima stando alle fonti ufficiali sono previsti, in provincia di Milano, altri 200 arrivi.

Pubblicato in amministrazione comunale, comunicato stampa, Economia e lavoro, europa, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Milano si muove, con 5 referendum cittadini in più

Il 12 e il 13 giugno i cittadini milanesi non si limiteranno a votare i quattro quesiti nazionali, ma saranno chiamati a esprimere un’opinione su altri 5 temi di grande importanza per il futuro della città. Diversamente dai referendum nazionali, per quelli che riguardano la città il quorum si raggiunge con il 30% più uno dei votanti. Si tratta di un obiettivo possibile, ecco perché il Partito Democratico ha deciso di sostenere con forza la mobilitazione per far conoscere i quesiti e invitare i milanesi al voto. Ecco, brevemente, i temi sui quali si dovranno esprimere i cittadini:

1. Ecopass e mobilità sostenibile. Votiamo Sì perché vogliamo potenziare il trasporto pubblico, le piste ciclabili, le aree pedonali.

2. Verde pubblico. Votiamo Sì perché vogliamo raddoppiare il verde e ridurre il consumo di suolo

3. Conservare il parco dell’Expo. Votiamo Sì perché vogliamo che venga garantita la conservazione del futuro parco agroalimentare dell’Expo. Milano non ha bisogno di un’altra colata di cemento.

4. Energia pulita ed edilizia sostenibile. Votiamo Sì per il risparmio energetico, l’energia pulita e il teleriscaldamento. Anche a Milano, diamo il nostro contributo per la riduzione dei gas serra.

5.Riqualificare Darsena e Navigli. Votiamo Sì per valorizzare Darsena e Navigli, grande ricchezza per tutta la città.

Il 12 e il 13 giugno, si decide il futuro di Milano. Non perdiamo questa occasione di dare il nostro contributo: facciamo passaparola affinché, con un’ampia partecipazione, Milano dia seguito alla grande riscossa democratica delle amministrative.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, amministrazione comunale, associazionismo, Mobilità, referendum, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Festa della Repubblica, in piazza per la Costituzione

Domani, giovedì 2 giugno, si celebra la Festa della Repubblica. Il Partito Democratico, che ha nei suoi valori fondanti la difesa della Costituzione nata dalla Resistenza, aderisce al corteo promosso da Acli, Anpi, Arci, Cgil e da numerose associazioni culturali e di volontariato. A partire dalle ore 14, con ritrovo ai Bastioni di Porta Venezia, si snoderà un corteo che raggiungerà Piazza Castello, dove si terranno i comizi conclusivi. Sono previsti: una testimonianza di Oscar Luigi Scalfaro, e gli interventi di Rosa Gelsomino delle Acli, Giorgio Oldrini, vicepresidente Anci Lombardia, Carlo Smuraglia, presidente nazionale Anpi e Susanna Camusso, segretario generale della Cgil.

Pubblicato in festa della repubblica, provincia di milano | Taggato , , | Lascia un commento