Archivi tag: ludopatie

Gioco d’azzardo: sì a regole sempre più stringenti che aiutino i sindaci lombardi

Voto positivo del Pd al progetto di legge che dà un giro di vite alle autorizzazioni per il rinnovo delle licenze per l’installazione di macchinette in bar e sale da gioco. Il testo va a definire meglio il concetto di nuova installazione e introduce un nuovo obbligo: quello di indicare sull’apparecchio oltre alla già prevista data di collegamento alla rete telematica anche quella di scadenza del contratto stipulato tra esercente e concessionario.

Il distanziometro, ossia la regola che stabilisce la distanza minima dai luoghi sensibili per le sale da gioco e aiuta i Comuni a combattere le ludopatie, sarà applicato, d’ora in avanti, non solo alle nuove aperture ma anche agli esercizi già esistenti. Continuiamo dunque sulla strada intrapresa oltre un anno fa con la legge approvata all’unanimità che ha permesso di diminuire il numero delle macchinette in Lombardia. Faremo pressione perché, anche a livello nazionale, la legislazione vada nella direzione di aiutare gli enti locali e gli amministratori che si trovano in prima linea a fronteggiare questa piaga.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato | Lascia un commento

Combattere la dipendenza da gioco d’azzardo

La provincia di Bergamo è all’undicesimo posto in Italia nella classifica del gioco d’azzardo legale, con un importo procapite giocato in euro che si attesta sui 1238 euro all’anno, mentre oltre 120 persone l’anno accedono ai Sert locali per problematiche relative questo tipo di dipendenza.

Si tratta, però e purtroppo, di un dato poco rappresentativo del fenomeno, visto che solo in pochi si rivolgono alle strutture pubbliche perché riconoscono di essere affetti dalla patologia compulsiva del gioco.

Questo è il motivo per cui il PD ha appena presentato un progetto di legge innovativo, rispetto a quelli già in cantiere in Liguria, Piemonte e Trentino, che tende a caratterizzarsi per l’approccio socio assistenziale. E’ una proposta di legge che mira alla prevenzione e al trattamento delle cosiddette ludopatie: chiede l’istituzione di un apposito Osservatorio, oltre a unità operative specializzate nel trattamento della dipendenza, all’interno dei Dipartimenti siti presso le Asl.

Inoltre, la novità dell’approccio sta anche nel promuovere l’obbligo, presso i soggetti gestori o concessionari di slot machines, di un lettore capace di leggere la banda magnetica della tessera sanitaria in modo da impedire l’accesso al gioco d’azzardo ai minori e, nel rispetto della privacy, avere così uno strumento di monitoraggio del fenomeno, che oggi è in gran parte ancora non tracciato.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento