Archivi del mese: giugno 2014

Salute mentale: “Tavolo di programmazione al più presto”

Lo avevo già chiesto con un’interrogazione per fare il punto sul superamento delle ex strutture psichiatriche giudiziarie: “occorre costruire al più presto un tavolo per affrontare i molteplici problemi legati alla salute mentale”.
L’ho ripetuto mercoledì nell’ambito del convegno “Salute mentale in Lombardia, è tempo di cambiare”, che si è svolto presso il Palazzo Pirelli, a Milano, con psichiatri e rappresentanti del Terzo settore.

Di fronte ai molti stakeholder riuniti, da Don Virginio Colmegna, presidente Campagna Salute Mentale, ai direttori dei Dipartimenti di Salute Mentale dell’A.O Mellini di Montichiari e dell’A.O. Fatebenefratelli di Milano, ai rappresentanti di Stop Opg Lombardia, mi sono preso l’impegno di costruire un tavolo di programmazione, insieme al mondo dell’associazionismo e del privato sociale, ma anche con la Giunta lombarda, che dovrà diventare un tavolo di condivisione e di proposta. Tutto ciò prima della scadenza del piano regionale di salute mentale che sarà contenuto nelle linee guida del 2014. Quello della salute mentale è un problema complesso, dentro al macro problema della cronicità. E va affrontato prima di tutto con la prevenzione e con la ricerca: questo sarebbe già determinante.

Pubblicato in Sanità e welfare | Lascia un commento