Archivi del mese: aprile 2014

Bandi a sportello: troppi pasticci e territori discriminati

REGIONE LOMBARDIA SUPERI I BANDI A SPORTELLO: TROPPI PASTICCI E TERRITORI DISCRIMINATI

Anche la Giunta regionale comincia a essere d’accordo: in Lombardia i bandi a sportello devono essere superati. L’alternativa va ponderata con attenzione, perché non può continuare a creare i pasticci del sistema informatico in uso adesso e a discriminare i territori non serviti ottimamente dalle reti tecnologiche. Ma sicuramente così non si può continuare; è il nostro giudizio dopo la risposta di giovedì scorso in VII Commissione Cultura e istruzione da parte dell’assessore alle Culture Cappellini, all’interrogazione del Pd sul bando Learning Week.

L’iniziativa era volta a promuovere, attraverso lo strumento della Dote, settimane di studio, apprendimento, acquisizione di esperienze e sviluppo di relazioni, in modalità intensiva full immersion, anche residenziali. La domanda doveva essere presentata dalla scuola attraverso il Sistema informativo “Finanziamenti on line”, raggiungibile a un indirizzo web dedicato. Ma come è già successo fin troppo spesso, il sistema non ha funzionato a dovere, si è bloccato, alcune scuole sono rimaste fuori, anzi, quelle della provincia di Bergamo sono state tutte tagliate fuori, poi il sistema è stato chiuso temporaneamente e riavviato e la Regione, per accontentare gli scontenti, ha aggiunto altrettante risorse. Non è certo il metodo ideale: forse è ora di rottamare la procedura di accreditamento in Gefo, così si chiama il programma, e pensare a come superare in generale lo sportello on line e il temibile click day, che tanti problemi procura agli istituti scolastici e alla stessa Regione.

Non si deve certo tornare al vecchio sistema della distribuzione a pioggia, ma è sicuramente necessario riuscire a garantire la partecipazione a tutti i
territori regionali. La stessa assessore ha ammesso che Regione ombardia è al corrente del problema, il presidente ne è stato informato e sperano di risolverli. Quindi siamo soddisfatti che la Giunta abbia recepito il nostro grido d’allarme, arrivato già su altri bandi. Ora non possiamo che augurarci che la Lombardia diventi la prima regione a promuovere l’utilizzo del web, a garantire la copertura e la velocità delle reti.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento