Archivi del mese: febbraio 2014

Cooperazione agricola

uppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

 

“GRAZIE ALLA LEGGE, LE COOPERATIVE TRA AZIENDE AGRICOLE POTRANNO RIMANERE IN MONTAGNA”

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato martedì 18 febbraio 2014 la modifica al testo unico in materia di agricoltura per il riconoscimento del ruolo della cooperazione agricola. Un provvedimento passato abbastanza velocemente dalla commissione all’Aula perché così “si permette alla cooperazione di andare incontro agli atti più importanti dell’agricoltura, e cioè la Pac, la Politica agricola comunitaria”, spiega Mario Barboni, consigliere regionale del Pd, dopo il voto favorevole del Partito democratico.

Il secondo, importante aspetto che la legge ora prevede è “che ora, con questo atto, le cooperative tra aziende agricole avranno più facilità ad accedere ai contributi del Piano di sviluppo rurale che sembra favorirà le aggregazioni. E la cooperativa è una delle forme di aggregazione che può rappresentare per le aziende un’opportunità di rilancio nel settore agricolo. Quindi, si tratta di un ulteriore canale di sostegno, oltre che un riconoscimento atteso da tempo”, continua Barboni.

In generale, secondo il Pd, “ai soci che conferiscono alle cooperative viene pagato un prezzo più alto, perché l’aggregazione di per sé crea maggiore redditività. Speriamo perciò che si possa creare così una sorta di emulazione, anche perché sappiamo ormai che le risorse previste dal primo pilastro della Pac sono diminuite rispetto agli anni precedenti”.

E poi c’è un aspetto fondamentale, fa sapere Barboni: “L’attività agricola dei territori di montagna è formata da tantissime piccole aziende che hanno però una forte limitazione, da un punto di vista culturale, a mettersi assieme. Con questa modifica di legge, dobbiamo favorire l’aggregazione di queste imprese e cercare, dove è possibile, di cambiare la cultura dei nostri imprenditori, che stanno facendo lavori davvero encomiabili”.

Barboni ha citato come casi esemplari la Cooperativa agricola Val di Scalve e quella Monte Bronzone: “Hanno ottenuto dei risultati davvero forti e incredibili. Se riusciremo a valorizzare le piccole realtà con poche possibilità di commercializzazione sui mercati più ampi, daremo una forte mano e un impulso al permanere di queste aziende nella montagna lombarda”.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Bergamo, le attrezzature del vecchio ospedale potranno essere donate

Le attrezzature del vecchio ospedale potranno essere donate, lo ha deciso il Consiglio regionale

Approvata mozione di Barboni (PD): “bene, giusta conclusione della vicenda”

Il Consiglio regionale ha sbloccato la cessione da parte del nuovo ospedale di Bergamo di tutte le attrezzature sanitarie, tra cui intere sale operatorie, del vecchio ospedale, a vantaggio delle associazioni che si occupano di cooperazione internazionale. La mozione presentata da Mario Barboni, del PD, e controfirmata dai consiglieri di entrambi gli schieramenti, è stata approvata martedì 4 febbraio all’unanimità.

Le attrezzature e le strumentazioni sanitarie dismesse dai vecchi Ospedali Riuniti di Bergamo rischiano infatti di deteriorarsi per l’inutilizzo e l’assenza di manutenzione, essendo ancora in loco da più di un anno. Con il voto dell’Aula si potrà procedere alla donazione diretta alle associazioni impegnate nei paesi in via di sviluppo alla creazione e alla sopravvivenza di strutture ospedaliere, oltre alla formazione dei medici in loco.

“Un risultato importante – dichiara Mario Barboni–, è la giusta conclusione di una vicenda bloccata da anni per ragioni burocratiche che ora, con il voto unanime del Consiglio, saranno superate. È anche un bel risultato per la comunità bergamasca, così attenta da sempre ai valori della solidarietà verso i paesi più poveri. È un segnale tangibile, un modo concreto per aiutare associazioni meritorie a fare del bene”.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento