Uffici scolastici: bene ma i risparmi siano concreti

Dopo l’audizione del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Colosio dell’altra settimana, oggi l’assessore all’Istruzione Rossoni ha preso impegni dei quali siamo molto soddisfatti. C’è bisogno, però, di particolare attenzione affinché le promesse di Regione Lombardia siano mantenute, non solo per quanto riguarda le sedi e gli spazi necessari agli uffici scolastici, ma anche sul fronte del personale e della sua tutela e del dimensionamento delle autonomie scolastiche.

 La collaborazione tra l’Ufficio scolastico regionale e Regione Lombardia è un’ottima cosa, nell’ottica di una riorganizzazione degli uffici provinciali che sia finalizzata al mantenimento del presidio territoriale in tutte le province, nel rispetto delle specificità territoriali e delle esigenze del personale impiegato nelle diverse sedi.

 A fronte dei tagli draconiani imposti dal Governo, il tentativo di razionalizzazione risponde all’esigenza di non penalizzare alcuni territori e di non diminuire il servizio. Ci auguriamo che i risparmi siano concreti e che questa operazione porti a un migliore utilizzo delle sedi territoriali della Regione (Ster) per trasformarle in luoghi realmente al servizio dei cittadini. Riteniamo positivo il fatto che l’assessore Rossoni abbia assunto come linea regionale sul tema del dimensionamento delle autonomie scolastiche quanto emerso dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome che chiede al Ministero di poter applicare i tagli in un triennio e con maggiore flessibilità sui numeri.

Articolo scritto in Scuola e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>