Caccia, proposta di Regione Lombardia al Parlamento

Il Consiglio regionale della Lombardia ha votato oggi la proposta di legge al Parlamento di modifica di alcuni articoli della legge “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio”. In pratica, con questa richiesta si vuole mettere ordine sulle rispettive competenze (tra Stato e Regione) nel settore della caccia, evitando di costringere la Regione a chiedere ogni anno delle deroghe che rischiano di produrre multe salatissime dall’Unione europea.

Abbiamo votato a favore del progetto di legge, che impone a Ispra (l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) di fornire annualmente alle Regioni i dati per poter esercitare le deroghe. Sappiamo però, anche per stessa ammissione dell’assessore De Capitani, che questo provvedimento non verrà preso in considerazione dal Parlamento, in quanto all’interno della maggioranza non vi è la volontà di risolvere il problema.

I cacciatori bergamaschi non possono anche quest’anno venire ingannati: gli deve essere comunicato fin da ora se potranno o meno cacciare le specie in deroga. L’unica via percorribile è la delibera di Giunta e sappiamo tutti quale è la posizione del governo lombardo sul tema. Rimaniamo, comunque, disponibili a incontrare il presidente della Regione, insieme agli altri consiglieri sensibili al tema, per fare chiarezza in modo definitivo una volta per tutte.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>