Archivi del mese: dicembre 2010

Ospedali Riuniti: sarebbe stato meglio garantire continuità nella gestione

Per gli Ospedali Riuniti di Bergamo i prossimi mesi saranno intensi e lo spostamento definitivo nella nuova struttura della Trucca sarà un passaggio assai delicato e cruciale. Per questa ragione sarebbe stato decisamente più utile garantire una continuità di gestione alla principale azienda ospedaliera del nostro territorio. Per una questione di tempi e di conoscenza delle complessità delle problematiche ancora aperte. Non è andata così per quanto riguarda il rinnovo dell’incarico di Direttore Generale dell’Azienda ed è chiaro che Regione Lombardia si è assunta una responsabilità pesante nel decidere questo cambiamento. Come temevamo, ancora una volta sono stati privilegiati gli equilibri politici complessivi del centrodestra sullo scacchiere delle nomine. Ci auguriamo che ora non venga stravolto l’importante lavoro fatto.

Pubblicato in Economia e lavoro, Sanità e welfare, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Acqua, troppa fretta senza nessun motivo

Il Governo nazionale dà una proroga che consente a tutte le Regioni di aspettare i pronunciamenti della Corte costituzionale, l’indizione del referendum e di fatto una condizione legislativa più chiara. Ma Regione Lombardia, con 39 consiglieri su 80, quindi una minoranza, approva la legge sull’acqua. L’opposizione ha fatto fino all’ultimo ostruzionismo e, al momento del voto, ha abbandonato l’Aula. Ma nonostante mancasse evidentemente il numero legale, la maggioranza Pdl-Lega ha deciso di continuare e di votare il progetto di legge.
Eppure è una legge sull’acqua che non aveva i termini dell’urgenza. Non c’era fretta per votare una norma che esautora i Comuni dalla gestione del servizio idrico, facendo una rivoluzione indipendentemente dal quadro normativo nazionale; che non permette più la gestione in house; che mette mano in un settore che, attualmente, ha le tariffe più basse d’Europa; che costringe le Ato a riaffidare entro il 31 dicembre il servizio; che inserisce elementi normativi in contrasto con sentenze della Corte costituzionale.
Per questo motivo abbiamo fatto il nostro dovere fino in fondo. La maggioranza di Governo di questa regione ancora una volta non ha dato ascolta a centinaia di migliaia di cittadini referendari, ai tanti che avevano manifestato la propria preoccupazione, alle innumerevoli proposte emendative fatte al testo, e si è arroccata con una posizione difficilmente comprensibile. Ma questo Formigoni e i suoi lo dovranno spiegare ai Comuni e ai cittadini lombardi.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Preserviamo il santuario di Caravaggio

Santuario di Caravaggio

Santuario di Caravaggio

Sulla nuova zona produttiva di 160 mila metri quadrati individuata dal Pgt del Comune di Misano nell’area a ridosso del Santuario di Caravaggio, ho presentato presentato nelle settimane scorse un’interrogazione al Presidente Roberto Formigoni ed all’assessore al territorio Daniele Belotti insieme ai consiglieri bergamaschi Gabriele Sola (Idv – primo firmatario), Maurizio Martina e ai colleghi dell’Italia dei Valori Stefano Zamponi, Francesco Patitucci e Giulio Cavalli. Nell’interrogazione chiediamo al Presidente Formigoni e all’assessore competente se a loro avviso un insediamento di quelle dimensioni, proprio a ridosso del Santuario di Caravaggio, non sia incompatibile con il concetto di buon governo del territorio e con le indicazioni del Piano territoriale regionale (PTR). Quindi non ci pare opportuno né tanto meno strategico per il territorio bergamasco l’insediamento di sito produttivo in così ampia misura che, considerata l’importanza naturalistica e ambientale della zona interessata, comprometterebbe seriamente il paesaggio adiacente al Santuario Mariano di Caravaggio, meta incessante di fedeli provenienti da ogni parte d’Italia.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Cultura e sport, Territorio | Taggato , | Lascia un commento