Archivi tag: Expo 2015

E’ partito Expo: orgoglio e rabbia, i cittadini scendono subito in strada a ripulire dopo il passaggio dei black-blok

Milano ce l’ha fatta: Expo 2015 è partita con il piede giusto. Concerto inaugurale, cerimonia ufficiale e prime visite al sito con già 200.000 visitatori sono state un successo con impressioni largamente positive da parte di tutti coloro che vi hanno partecipato o le hanno seguite attraverso i media. Poi, nel pomeriggio del I maggio, è esplosa la violenza insensata nelle vie del centro con veri e propri episodi di guerriglia urbana. A scatenarla, rovinando la protesta civile dei movimenti contrari ad Expo, qualche centinaio di  black-blok che hanno distrutto e incendiato negozi, automobili e arredo urbano per poi dileguarsi tra i manifestanti lasciando a terra gli abiti neri. Una violenza inaccettabile e inqualificabile che non fermerà l’Expo. L’immagine che più mi ha colpito èstata quella dei  cittadini della zona devastata, che sono subito scesi in strada per ripulire. Un segno di grande senso civico e voglia di non lasciare spazio ai violenti.    

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Iniziative per la prevenzione e la cura delle malattie infettive

Con la delibera della giunta regionale si confermano i criteri e le modalità per la sorveglianza delle malattie infettive, la rete dei laboratori di riferimento, l’utilizzo, il coordinamento e l’integrazione dei flussi informativi sanitari, la realizzazione di iniziative di prevenzione. In vista di Expo si approva inoltre un documento che illustra le azioni per rafforzare il sistema di sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive e si procede alla revisione delle linee guida delle malattie di trasmissione alimentare. L’impegno finanziario di Regione Lombardia è di 500.000 euro.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Expo: la Regione onori gli impegni con il territorio

Sono sconcertato sui fondi promessi per i progetti di Expo, nei quali peraltro Mantova si è distinta. Però la Regione non ha più scuse per non dare le risorse. Il governo per Expo ha fatto anche più di quanto gli competeva e ha messo a disposizione anche i sessanta milioni di euro della Provincia. Ora tocca a Maroni onorare gli impegni a partire dai progetti territoriali delle Camere di commercio e dei Comuni a cui mancano sette milioni di euro sui dieci promessi.

Pubblicato in Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Expo: altra occasione sprecata in Consiglio

expo mascotteLa giunta Maroni dovrà aggiornare periodicamente il Consiglio regionale sullo stato di avanzamento delle opere infrastrutturali per Expo 2015 e dovrà impegnarsi a valorizzare le aree, al termine della manifestazione, garantendone l’utilizzo pubblico. Sono impegni contenuti in un ordine del giorno del Pd approvato oggi dal Consiglio Regionale durante la seduta dedicata ad Expo 2015. Oltre a ciò, sempre secondo il documento, la giunta dovrà definire i contenuti della presenza della Regione alla manifestazione e dovrà favorire la valorizzazione di tutte le eccellenze regionali attraverso un coordinamento con le istituzioni locali. Non siamo stati soddisfatti però della seduta, che è stata un’occasione sprecata Era infatti l’occasione giusta  per discutere delle criticità e delle azioni da compiere per portare Expo al successo che merita. Spiace e sorprende che siano mancati sia il presidente Maroni che l’assessore che ha competenza sui temi propri della manifestazione.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Cascina Triulza, Padiglione della Società Civile a Expo 2015 si presenta al consiglio

Durante e dopo l’Esposizione Universale, il Padiglione della Società Civile e del Terzo Settore diventerà un hub di riferimento per le reti locali e internazionali della Società Civile; un cantiere permanente di idee, di proposte e di attività per contribuire a sviluppare il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e costruire in collaborazione con le istituzioni e gli operatori economici iniziative e progetti per un futuro più equo e sostenibile. A gestire gli spazi e il programma culturale del Padiglione sarà Fondazione Triulza, un’organizzazione non profit a cui
aderiscono 62 tra le principali reti italiane del Terzo Settore. Il progetto è declinato attraverso quattro direttrici tematiche: 1) dar voce a chi non ha voce; 2) promuooovere protagonismo; 3) avere, vivere e tradurre esperienze; 4) dialogare per costruire futuro. Già 254 sono gli eventi inseriti in calendario e altri ancora saranno selezionati.

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Dibattito su Expo martedì in Consiglio

expo mascotteE’ da tanto che chiedevamo di essere aggiornati,la sola cosa che sappiamo come consiglieri, per averlo letto sui giornali, è che i lavori sul sito Expo sono in grave ritardo. Arriveremo all’appuntamento con il 1° maggio 2015, ma con ormai inevitabili tagli sulle opere previste. Vi pare possibile che ad oggi non si sappia ancora se l’albero della vita verrà realizzato o meno? In questo clima di incertezza, martedì il consiglio regionale svolgerà un dibattito su Expo. Avremmo voluto discuterne prima dell’estate, poteva essere l’occasione per fare il punto istituzionale del cammino e per rilanciare in grande stile la promozione dell’Expo, invece abbiamo assistito solo agli scandali sulle opere. E quale sarà il lascito sulle tematiche importantissime che di affronteranno durante Expo? Sentiremo che cosa ci dirà Maroni, sempre che decida di esserci, ma la sensazione che il primo a voler tenere le distanze da Expo sia proprio il presidente. 

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Il vero senso di Expo: una nuova cultura alimentare sostenibile

expo mascotteCome dice bene Vandana Shiva, il  mondo ha bisogno di una cultura alimentare che si basi su qualità e diversità. Soprattutto oggi, in un momento in cui gli alti sprechi ambientali, sanitari e sociali dell’agricoltura industriale stanno diventando sempre più evidenti. La cultura alimentare dell’Italia è ricca e va nella giusta direzione. Nel nostro Paese, dove esiste una tradizione alimentare ricca di biodiversità, creatività millenaria e saperi locali, si sono sviluppati con grande armonia i temi come il biologico, la filiera corta e la libertà dagli ogm. Tutto questo è stato possibile perché la vocazione del mondo rurale italiano trae forza dall’agricoltura familiare e dal concetto che ogni campo si trasforma in un organismo in equilibrio ambientale, capace di alimentare la fertilità del suolo e di chi ne trae nutrimento. E da queste radici avrebbe dovuto trarre nutrimento e crescere l’Expo, il cui senso più vero, consiste nel dare risposte  di lungo respiro alla necessità di contrastare la povertà alimentare con un piano di azioni concrete, di ridurre gli sprechi alimentari con obiettivi precisi nei prossimi 10 anni, di promuovere modelli agricoli sostenibili sotto il profilo economico, ambientale e sociale, che tutelino risorse indispensabili come terra e acqua.
Ho sempre sostenuto la necessità di un lascito da parte di Expo sui temi dell’esposizione e mi ritrovo nelle parole del ministro Martina, che afferma essere  precisa responsabilità dell’Italia e di Expo 2015, il  contribuire  ad aprire la strada per una vera global food security, che espliciteremo nella Carta di Milano che verrà presentata alla fine del semestre di Expo.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Start up per Expo – Bando per individuare le migliori Start Up lombarde nei settori collegati al tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”

Finalità: Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde incentivano lo sviluppo di nuove imprese che propongano al mercato idee originali, nuovi prodotti, servizi, modelli organizzativi da presentare tra le eccellenze italiane durante Expo 2015. Particolare attenzione sarà dedicata alle start up guidate da giovani imprenditori (under 35).

Beneficiari:  start up innovative e le MPMI lombarde

Scadenza: dal 6 novembre 2014 al 16 gennaio 2015

Link: http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/654/514/Burl%20n_43%20del%2022-10-2014%20bando%20startup%20per%20expo.pdf

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Mantova finalmente guarda Expo

mantovaExpo 2015 sarà una straordinaria vetrina per la nostra produzione alimentare e la promozione della nostra cultura.  E a Mantova cosa succede?Che progetti ci sono per portare nel nostro territorio parte dei 20 milioni di visitatori previsti? Io avevo lanciato la proposta di fare la grande mostra di Giulio Romano. Sgarbi al convegno promozionale con Maroni ha proposto il museo della Follia punterebbe a ospitare un’opera di Van Gogh ed altre di Ligabue e Ghizzardi, mentre la nostra città potrebbe diventare una delle stazioni musicali, in quanto patria della musica rinascimentale con Monteverdi e Frescobaldi, assieme a Cremona, del festival Mi-To, prolungato di 15 giorni proprio in coincidenza con l’Expo. Per il resto abbiamo già una città il cui intero centro storico è sito Unesco, con Palazzo Ducale ( inserito tra i 20 grandi musei italiani) e Mantegna, Palazzo Te e Giulio Romano e le opere di Leon Battista Alberti. Come ha ricordato anche Maroni, Mantova è un luogo unico al mondo.

Pubblicato in Cultura e sport, Economia e lavoro, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La legge sugli orti sociali va avanti

ortoDomani in Commissione Agricoltura ci saranno le audizioni con le organizzazioni agricole, l’Anci e la Direzione Scolastica regionale, sul nostro progetto di legge per la creazione di orti urbani, sociali, didattici e comunitari in vista anche di Expo 2015. Ricordo che è il primo progetto di legge che guarda ai contenuti di Expo e non alle infrastrutture, si tratterebbe di un lascito per Expo: 10mila orti didattici, sociali, urbani e collettivi da realizzare in pochi mesi, ma che rimarranno per sempre. È un modo per dire stop al consumo di suolo, di restituire spazi ai cittadini, di permettere un risparmio del 10% stimato sulla spesa alimentare delle famiglie, di promuovere i nuovi stili di vita e la sobrietà.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Cultura e sport | Taggato , , , , , , | Lascia un commento