Archivi tag: disabilità

Abbattimento barriere architettoniche: domande in attesa di finanziamento dal 2013

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità una mozione che impegna Regione Lombardia a stanziare in tempi brevi le risorse necessarie per favorire l’abbattimento delle barriere architettoniche. Il Partito democratico ha votato convintamente sì al dispositivo che ripropone esattamente quello che prevedeva una mozione presentata da noi e approvata a maggio dell’anno scorso. Speriamo che questa sia la volta buona : ci ritroviamo nuovamente ad approvare una mozione i cui contenuti dovevano già essere recepiti dalla Giunta. Vorrei ricordare che in Lombardia si contano 380mila anziani non autosufficienti, 310mila disabili, di cui 26mila minori, 38mila disabili gravissimi di cui 5000 minori. Numeri importanti che richiedono una risposta fattiva da parte della Regione la quale ha il dovere di dare certezza sulle risorse per l’abbattimento delle barriere architettoniche al fine di garantire il completo finanziamento delle domande degli anni precedenti non ancora liquidate e altrettanto sulle previsioni per il 2014 e il 2015. Regione Lombardia  sino al 2012 aveva destinato un ampio capitolo di bilancio per il concorso alla spesa dei privati per interventi volti al superamento delle barriere architettoniche. Capitolo drasticamente diminuito a partire dal 2014 quando la Giunta ha ritenuto di avviare una misura di intervento “sperimentale” pari a 4.150.000,00. Non si può continuare a scaricare le colpe sul Governo  esiste una legge regionale, per esattezza la numero 6 del 1989, che è volta precisamente all’abbattimento delle barriere architettoniche con il finanziamento di interventi presentati da soggetti pubblici e privati.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Incentivi all’assunzione di persone con disabilità

Finalità: promuovere l’inserimento e il reinserimento occupazionale delle persone con disabilità allo sco­po di ridurre i rischi di emarginazione, esclusione sociale e precariato, mediante una specifica misura di aiuto all’occupazione; favorire la partecipazione delle persone con disabilità al processo produttivo di beni e servizi generato dall’evento EXPO, mettendo a disposizione delle imprese un sistema di incentivi in favore della domanda di lavoro anche per periodi brevi

Beneficiari: Possono accedere agli incentivi economici le imprese private con sede legale e/o operativa nel territorio della Regione Lombardia. Destinatari degli interventi sono le persone con disabilità, di età compresa tra i 16 ed i 64 anni, residenti o domiciliati in Lombardia (Persone con disabilità disoccupate o inoccupate iscritte negli elenchi del Collocamento Mirato Disabili della Lombardia alla da­ta di sottoscrizione del rapporto di lavoro, con una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45% (per gli invalidi del lavoro superiore al 33%); Giovani dai 16 fino a 29 anni compiuti che abbiano conseguito un titolo di studio di qualunque ordine e grado da non oltre 12 mesi dalla sottoscrizione del rapporto di lavoro, con una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%.

Scadenza: a partire dal 28 aprile 2015 fino al 1 febbraio 2016

Link:http://www.consultazioniburl.servizirl.it/ConsultazioneBurl/temp/14297825550086123294129674067438.pdf#page=11

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Vita indipendente: depositato il progetto di legge

Una legge cornice e di orientamento. È l’obiettivo del progetto di legge che abbiamo presentato sui programmi autogestiti di vita indipendente, discusso oggi in un convegno  in Sala Pirelli (Pirellone, via fabio Filzi 22) alla presenza dei rappresentanti delle associazioni e degli amministratori locali e sarà l’occasione per fare il punto sulle nuove linee d’indirizzo a sostegno della disabilità.
C’è un piano nazionale sulla disabilità che sancisce il diritto alla vita indipendente. Il Governo Renzi, inoltre, ha stabilizzato il Fondo nazionale per la non autosufficienza. In Lombardia, tuttavia, manca ancora la cultura, per questo abbiamo portato avanti questo progetto di concerto e in coordinamento con le associazioni di rappresentanza nazionali e regionali, come il Comitato lombardo per la vita indipendente. Regione Toscana ci ha messo 9 milioni di euro; Regione Abruzzo ha appena raddoppiato i fondi per la vita indipendente. Anche Regione Lombardia deve riconoscere come unità di offerta sociosanitaria l’assistenza domiciliare autogestita.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Disabili: 1 milione di euro per l’inclusione sociale e l’autonomia

La delibera 2885 approva lo schema di Protocollo d’Intesa con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per l’implementazione della proposta progettuale in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità per l’anno 2015. L’impegno finanziario di Regione Lombardia è di circa 1 milione di euro. Si segnala che il cofinanziamento regionale è stato minimo, solo il 20 per cento del totale.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Disabili: 28,5 milioni per soggetti non autosufficienti

La delibera 2883 approva il “Programma operativo regionale – Fondo Nazionale Non Autosufficienze 2014” per le persone con disabilità gravi e anziani non autosufficienti, che Ambiti territoriali/Comuni dovranno realizzare. Le risorse necessarie, pari a 28,5 milioni di euro, sono già disponibili e provengono dal Fondo Nazionale Non Autosufficienze 2014. Con queste risorse può proseguire l’erogazione della misura regionale B2, che è un contributo di 800 euro al mese destinato a persone non autosufficienti. Va ricordato che la totalità delle risorse è nazionale, che il Fondo venne istituito dal governo Prodi e poi azzerato dal governo Berlusconi. Ora il governo Renzi lo ha riportato alla cifra originale e stabilizzato per il prossimo triennio.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Una nuova concezione della disabilità

Affollatissimo convegno ieri a Milano. La rete di soggetti che operano nel mondo della disabilità “Includendo” ha riunito decine di realtà del privato sociale, del volontariato e delle istituzioni locali di varie regioni per condividere buone prassi e lanciare un messaggio preciso: la disabilità può essere un significativo valore sociale, non può essere ridotta a prestazioni e servizi individuali. Una provocazione forte e necessaria in una realtà che rischia di diventare sempre più appiattita sulla dimensione dell’acquisto di servizi secondo lo schema dei voucher. Le comunità e i servizi devono invece aprirsi al territorio e creare capitale sociale.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Disabili: il governo stanzia un fondo di 400 milioni, il più alto di sempre

Il Pd ha approvato in Consiglio regionale la mozione per ripristino del fondo per la non autosufficienza. Abbiamo dato voto favorevole perché questa mozione richiamava l’attenzione su un tema delicato e importante su cui è giusto stanziare risorse adeguate. Di oggi poi è la notizia che il Fondo per la non autosufficienza sale a 400 milioni. I passi
avanti sono stati raggiunti oggi e definiti su input del premier Matteo Renzi. Dopo aver ribadito che con questa legge di stabilità il fondo viene reso strutturale e quindi nei prossimi anni non si dovrà ogni volta
 ripartire da zero come finora è avvenuto, è stato appunto dichiarato l’impegno del governo ad incrementare il fondo medesimo fino a 400 milioni di euro, la cifra più alta mai stanziata da quando il fondo è nato con il governo Prodi, poi cancellato dai governi di centrodestra, per essere ripristinato, sia pure con cifre inferiori, dal governo Letta.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Sbloccati i fondi per l’abbattimento delle barriere architettoniche

La Regione, su spinta della mozione del Pd (citata in delibera), approvata  lo scorso maggio dall’Aula, che impegnava la Giunta regionale a garantire il pieno finanziamento di tutte le domande ammesse ma non soddisfatte dal fabbisogno 2012, dal fabbisogno 2013 e dal fabbisogno 2014, ha finalmente deciso di sbloccare le risorse per erogare i contributi delle annualità  2011 e 2012 a sostegno delle famiglie a basso reddito che devono affrontare spese per l’adeguamento della propria abitazione attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche. Dato che la misura sperimentale aveva dimostrato di essere un flop, come Pd, avevamo appena presentato un’interpellanza per chiedere alla Giunta come intendesse dar seguito all’impegno assunto con la mozione n. 228 e soddisfare così le richieste di contributo inoltrate negli anni 2012, 2013 e 2014 per il superamento delle barriere architettoniche in edifici privati permettendo alle persone diversamente abili di potersi muovere liberamente nello spazio costruito e garantendo loro una vita autonoma. Apprendiamo ora con soddisfazione che finalmente sono state raccolte le nostre sollecitazioni e che sono state stanziate queste risorse.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , | Lascia un commento

Superamento barriere architettoniche negli edifici privati

barriere architettonicheSono stati stanziati i fondi necessari a finanziare circa 1100 interventi per  la rimozione delle barriere architettoniche negli edifici privati per soddisfare le richieste dei cittadini meno abbienti o con limitazioni  funzionali permanenti più gravi. Il contributo verrà erogato dai Comuni ove è  stata presentata la domanda. L’impegno finanziario di Regione Lombardia è di 4,15 milioni di euro: 525.000 euro destinati a finanziare 220 domande  pervenute a seguito del bando sperimentale regionale 2014 e, come da noi più volte richiesto, 3,6 milioni di euro  per il finanziamento di circa 880 domande non ancora liquidate nelle annualità  2011-2012.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Disabili, accolta la mia mozione: più risorse per l’abbattimento delle barriere architettoniche!

barriere architettonicheRisulta dal piano attuativo regionale per l’utilizzo del Fondo per la non autosufficienza che ci siano, in Lombardia, 380mila anziani non autosufficienti, 310mila disabili, di cui 26mila minori, 38mila disabili gravissimi di cui 5000 minori.
Considerati questi numeri, e, al fine di migliorare la vita dei diversamente abili e di tutelare il loro diritto a muoversi in uno spazio adeguato, ho presentato una mozione, approvata oggi in Aula, sulle risorse per l’abbattimento delle barriere architettoniche al fine di far sì che sia garantito il completo finanziamento di tutte le domande già ammesse e per ora non soddisfatte, a partire dal 2012.
Regione Lombardia, infatti, sino al 2012 aveva destinato un ampio capitolo di bilancio per il concorso alla spesa dei privati per interventi volti al superamento delle barriere architettoniche. In particolare nel periodo 2010-2013 l’impegno economico annuo era di 9 milioni di euro.
Questo capitolo è drasticamente diminuito a partire da quest’anno quando la Giunta ha ritenuto di avviare una misura di intervento “sperimentale” pari a 4.150.000,00, ossia circa il 55% in meno, che non basterà a finanziare tutte le domande di contributo che perverranno nel 2014 né tanto meno quelle già pervenute negli anni precedenti.
Ritengo che l’intervento sulle disabilità sia prioritario. La Giunta non può quindi trincerarsi dietro alla diminuzione delle risorse. Dato che il numero delle persone non autosufficienti è elevatissimo e interessa decine di migliaia di famiglie lombarde, con la mozione abbiamo impegnato la Giunta ad intervenire con immediatezza garantendo il pieno finanziamento di tutte le domande ammesse ma non ancora soddisfatte a causa della riduzione di copertura finanziaria. Va inoltre previsto per i prossimi anni un adeguato stanziamento di bilancio al fine di soddisfare le richieste di contributo per il superamento di tutte le barriere architettoniche in edifici privati per permettere alle persone diversamente abili di potersi muovere liberamente nello spazio costruito e avere una vita autonoma anche se hanno scarse capacità motorie.

Pubblicato in Idee e politica, Mobilità, Sanità e welfare | Taggato , , , , | Lascia un commento