Archivi categoria: Cultura e sport

Il 2018 anno del cibo italiano

2018 anno del ciboI Ministeri delle politiche agricole e dei beni culturali e del turismo hanno proclamato il 2018 Anno nazionale del cibo italiano. Da gennaio prenderanno il via manifestazioni, iniziative, eventi legati alla cultura e alla tradizione enogastronomica dell’Italia. Si punterà sulla valorizzazione dei riconoscimenti Unesco legati al cibo come la Dieta Mediterranea, la vite ad alberello di Pantelleria, i paesaggi della Langhe Roero e Monferrato, Parma città creativa della gastronomia e all’Arte del pizzaiuolo napoletano iscritta di recente. Sarà l’occasione per il sostegno alla candidatura già avviata per il Prosecco e la nuova legata all’Amatriciana. Allo stesso tempo saranno attivate iniziative per far conoscere e promuovere, anche in termini turistici, i paesaggi rurali storici, per il coinvolgimento e la promozione delle filiere e ci sarà un focus specifico per la lotta agli sprechi alimentari. Lo stretto legame tra cibo, arte e paesaggio sarà inoltre il cuore della strategia di promozione turistica che verrà portata avanti durante tutto il 2018 attraverso la rete delle ambasciate italiane nel mondo e permetterà di evidenziare come il patrimonio enogastronomico faccia parte del patrimonio culturale e dell’identità italiana. I ministri Martina e Franceschini affermano che non si tratta di sottolineare solo i successi economici di questo settore che nel 2017 tocca il record di export a 40 miliardi di euro, ma di ribadire il legame profondo tra cibo, paesaggio, identità, cultura. Lo faremo dando avvio al nuovo progetto dei distretti del cibo. Lo faremo coinvolgendo i protagonisti a partire da agricoltori, allevatori, pescatori, cuochi.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Cultura e sport, Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Bando dote sport: richieste dal 18 settembre al 31 ottobre

imageFinalità: contributo per sostenere i costi sostenuti per le attività sportive dei minori di età compresa fra 6 e 17 anni compiuti o da compiere entro il 31/12/2017. Le attività devono: prevedere il pagamento di quote di iscrizione e/o di frequenza; avere una durata continuativa di almeno sei mesi; essere svolte da associazioni o società sportive dilettantistiche iscritte ai registri Coni e/o CIP o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Federazioni Sportive Paralimpiche, Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche, Discipline Sportive Paralimpiche, Discipline Sportive Associate Paralimpiche o da soggetti gestori di impianti società in house (a totale partecipazione pubblica) di enti locali lombardi. Sono comprese le associazioni benemerite riconosciute dal Coni. La Dote Sport è un rimborso, delle spese sostenute dalle famiglie nel periodo settembre 2017 – giugno 2018, per l’attività sportiva dei minori. Ciascuna famiglia potrà beneficiare di una sola Dote, del valore minimo di 50 e massimo di 200 euro. Nei casi di nuclei familiari con più di 3 minori, sono assegnabili un numero massimo di 2 Doti. Nessuna limitazione al numero di doti è prevista in caso di nuclei familiari con un minore diversamente abile.

Beneficiari: nuclei familiari: in cui almeno uno dei due genitori (o tutore), sia residente in modo continuativo da almeno 5 anni in Lombardia, alla data di scadenza del Bando; che alla presentazione della domanda siano in possesso di un indicatore ISEE non superiore a € 20.000,00 o non superiore a € 30.000,00, nel caso di nuclei familiari in cui è presente un minore diversamente abile.

Scadenza: presentazione domande dalle ore 12:00 del 18/09/2017 fino alle ore 16:00 del 31/10/2017.

Link: http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/cittadini/turismo-sport-e-tempo-libero/Fare-sport/bando-sport-2017-dote-sport

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , | Lascia un commento

Mantova calcio: ho portato il caso alla Commissione Antimafia

La vicenda del Mantova Calcio e dell’acquisto delle quote da parte di persone vicine ad esponenti del clan dei Casalesi arriva anche in Consiglio regionale e in particolare alla Commissione speciale Antimafia. ll Consigliere del Pd Marco Carra ha infatti interessato il presidente della commissione Gian Antonio Girelli, chiedendo di porre attenzione anche a questo caso. imageNe ho parlato subito con il collega presidente Girelli che mi ha assicurato il suo interesse per la vicenda. Mi farà sapere a breve come intende trattarla ma ho appreso che non si tratta di un caso del tutto singolare. L’attenzione verso il mondo dello sport e in particolare del calcio da parte delle organizzazioni malavitose è un fenomeno già riscontrato negli ultimi anni, anche se il caso del Mantova calcio, tuttora a rischio di fallimento, sembra avere contorni peculiari. A maggior ragione varrà la pena che la commissione, proprio partendo dal caso di Mantova, metta sotto osservazione tutte le commistioni tra il mondo sportivo e le realtà mafiose.

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , | Lascia un commento

Bando da 3,5 milioni di euro per iniziative culturali, dal 5 giugno al 5 luglio

imageE’ uscito il bando Avviso Unico Cultura 2017 con un ammontare complessivo di risorse disponibili pari a € 3.481.167. I progetti possono essere presentati dal 5 giugno al 5 luglio.L’avviso Unico Cultura 2017 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia (BURL) Serie Ordinaria n. 22 del 1 giugno 2017 di seguito allegato.

Possono partecipare:

  • enti locali singoli o associati, enti e istituzioni ecclesiastiche, altri enti pubblici, enti ed associazioni ai quali partecipino enti locali, soggetti privati aventi la disponibilità dei beni culturali
  • enti, associazioni e fondazioni, e altri soggetti che operino in ambito culturale senza fine di lucro
  • imprese del settore culturale, creativo e dello spettacolo
  • istituzioni culturali di interesse regionale, nonché università, istituti scolastici, centri di ricerca, accademie, conservatori e istituzioni culturali di interesse nazionale con sede in Regione Lombardia

Le risorse sono così suddivise negli ambiti di intervento:

  • promozione educativa e culturale: € 533.333
  • valorizzazione biblioteche e archivi storici: € 450.667
  • valorizzazione di musei di enti locali o di interesse locale: € 768.000
  • promozione della cultura cinematografica e audiovisiva: € 130.000
  • promozione della musica e danza: € 250.000
  • complessi bandistici: € 125.000
  • aree archeologiche e siti iscritti o candidati alla lista Unesco: € 800.000
  • patrimonio immateriale: € 424.160
Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , | Lascia un commento

Bando sport 2017-prima scadenza il 15 marzo

Finalità: sostegno alle manifestazioni sportive sul territorio lombardo, riferite a tutte le discipline olimpiche, paralimpiche e discipline sportive associate sia di carattere agonistico sia dilettantistico realizzate o da realizzarsi nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 31 marzo 2018

Beneficiari: Possono ricevere contributi a fronte della realizzazione di eventi e manifestazioni sportive esclusivamente i soggetti aventi sede legale e/o operativa in Lombardia e rientranti in una delle seguenti tipologie: CONI; CIP; Federazioni Sportive Nazionali e loro Comitati regionali; Discipline Sportive Associate; Enti di Promozione Sportiva; Associazioni benemerite riconosciute dal CONI; Associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al CONI o al CIP o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate o Enti di Promozione Sportiva; Comitati organizzatori regolarmente costituiti; Altri soggetti con statuto dal quale si evincano le finalità sportive, ricreative e motorie, e non lucrative.

Scadenze: 

Trimestre di riferimento della manifestazione

Data entro cui deve essere presentata la domanda

Dal 01/01/2017 al 31/03/2017

15/03/2017

Dal 01/04/2017 al 30/06/2017

31/03/2017

Dal 01/07/2017 al 30/09/2017

31/05/2017

Dal 01/10/2017 al 31/12/2017

31/08/2017

Dal 01/01/2018 al 31/03/2018

29/11/01

Link: https://tinyurl.com/hry9huzhttps://tinyurl.com/zrvjccx

 

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , | Lascia un commento

Contributi per progetti finalizzati a promozione e valorizzazione pratica sportiva

imageFinalità: sostenere la realizzazione di progetti volti a promuovere e valorizzare la pratica sportiva in particolare presso i giovani di età superiore ai 18 anni, ad adulti, ad anziani o a fasce di popolazione svantaggiate e a forte rischio di marginalizzazione. I progetti devono essere finalizzati all’inclusione, integrazione e responsabilità sociale; al superamento del disagio, e al recupero di comportamenti devianti; alla promozione del benessere psico-fisico e al miglioramento della qualità della vita. Beneficiari: possono presentare domanda esclusivamente in partenariato: a) I Comitati/Delegazioni regionali/provinciali di: – Federazioni Sportiva Nazionale (FSN) o di una Federazione Sportiva Paralimpiche; – Discipline Sportive Associate (DSA); – Enti di Promozione Sportiva (EPS) ; b) Le Associazioni/Società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro iscritte al Registro del CONI Lombardia e/o alla sezione parallela del CIP e/o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Federazioni sportive Paralimpiche, Discipline sportive associate, Enti di promozione sportiva; c) gli enti pubblici; d) Le organizzazioni private non profit che abbiano finalità formative e/o socio educative.  Il partenariato deve essere costituito da un minimo di due soggetti di cui almeno uno appartenente obbligatoriamente al mondo sportivo (lettere a e b).

Scadenza: da martedì 31 gennaio 2017  fino a giovedì 2 marzo 2017  Link:  http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/30/208/decreto_13604_20_12_2016_bando_EPS.pdf; http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/839/178/Allegato%20A,33.pd

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , | Lascia un commento

Bando 2016:Sport occasione per crescere

Finalità: avvicinare bambini e adolescenti (di età compresa fra i 6 e i 19 anni o sino a 25 anni nel caso di giovani con disabilità) alla pratica sportiva di base per diffondere la cultura del movimento e dello sport e promuoverlo come strumento di inclusione e integrazione sociale, di superamento del disagio e di promozione del benessere psico-fisico personale. Le attività previste dai progetti dovranno realizzarsi integralmente nel territorio lombardo. Il contributo può essere richiesto per importi compresi fra 15.000 euro e 60.000 euro, fino ad un massimo del 60% del costo totale del progetto.

Beneficiari: parternariato minimo di due soggetti, che abbiano sede legale o operativa in Lombardia, e che comprendano almeno un ente non profit in rappresentanza del mondo sportivo, e un ente pubblico o un’organizzazione privata non profit che abbia finalità formative e/o socio-educative.

Scadenza: 8 settembre 2016 fino alle ore 17

Link: http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/734/411/Bando%20Sport%20occasione%20per%20crescere%20definitivo%20approvato%20%20RL_FC.pdf

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , , | Lascia un commento

Contributi per associazioni e società dilettantistiche sportive: scadenza 25 luglio

Finalità: sostenere l’attività ordinaria e continuativa svolta dal sistema sportivo, nelle sue diverse componenti, in particolare quella delle associazioni e società sportive dilettantistiche lombarde, per il loro valore nella diffusione dello sport per tutti e quella dei Comitati/Delegazioni regionali delle FSN e Discipline Sportive Associate.

Beneficiari: Linea 1: i Comitati/Delegazioni regionali delle FSN, FSN-CIP e DSA; Linea 2: le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche senza scopo di lucro iscritte al Registro del CONI Lombardia e/o alla sezione parallela del CIP ed affiliate a FSN, Federazioni Sportive Paralimpiche (FSN-CIP), DSA o Enti di Promozione Sportiva (EPS); Linea 3: le Associazioni o Società Sportive Dilettantistiche lombarde senza scopo di lucro, espressione dell’eccellenza sportiva lombarda affiliate a FSN o a DSA, che saranno individuate da Regione Lombardia

Scadenza: 25 luglio 2016 entro le ore 16.00 per le linee 1 e 2, 14 ottobre 2016 entro le ore 12.00 per la linea 3

Link: http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/666/236/DDS%205706%2017-6-2016.pdf;  http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/378/654/ALLEGATO%201)%20%20BANDO%20ASD%202016.pdf;

 

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , | Lascia un commento

Finanziamenti per soggetti che operano in campo culturale:dal 6 giugno al 30settembre

Finalità: agevolazione finanziaria finalizzata a promuovere: – la valorizzazione dei beni culturali immobili; – la sostenibilità gestionale dei beni culturali immobili attraverso lo sviluppo di specifici programmi operativi e business-plan; – l’incremento della loro fruizione pubblica con tipologie diversificate di utilizzo culturale; – la conoscenza diffusa del patrimonio storico e artistico della Lombardia. Possono essere presentati progetti per interventi di valorizzazione ed incremento della fruizione pubblica di beni culturali immobili da realizzare tramite manutenzione straordinaria o restauro e risanamento conservativo.

Beneficiari: enti pubblici, enti privati, enti ed istituzioni ecclesiastiche civilmente riconosciute; che non operino in regime di impresa; siano proprietari o abbiano la comprovata, duratura e documentata disponibilità di beni culturali rientranti nelle categorie e nelle finalità ammesse.
Scadenza: a partire dalle ore 10.00 del 6 giugno 2016 sino alle 12.00 del 30 settembre 2016

link: http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/740/947/dec%203830.pdf

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , | Lascia un commento

Legge anti moschee: i rilievi della Corte Costituzionale

Primo punto: la Regione non può discriminare un culto rispetto ad un altro perché ciò è in contrasto con la Costituzione. Il diritto di culto non può essere sottoposto a giudizi preventivi da parte della Regione, che ha competenze unicamente urbanistiche (“Non è consentito al legislatore regionale, all’interno della legge sul governo del territorio, introdurre disposizioni che ostacolino o compromettano la libertà di religione…”) , e quindi nemmeno di ordine pubblico, che sono esclusive dello Stato. Quindi, è cancellato il comma che distingue tra religioni riconosciute e non riconosciute ed è cancellata la Consulta. È cancellato il parere preventivo delle forze dell’ordine e con esso anche quello di organizzazioni e comitati di cittadini, e non sarà imposto il sistema di videosorveglianza collegato con le forze dell’ordine. Il referendum consultivo comunale è cancellato dalla norma, ma la Consulta spiega che era pleonastico: i referendum si possono fare a prescindere dalla legge urbanistica, purché il loro esito non vada a interferire con le leggi in vigore. Vietare l’espressione della libertà di culto, ragionevolmente, lo sarebbe. Quanto alla congruità urbanistica con il paesaggio lombardo (campanili sì, minareti no, è il principio sotteso), la Consulta spiega che la norma rimanda a quanto prevederà il Piano territoriale regionale, e che quindi non si può dire a priori che la Regione non possa prevedere regole in materia, ma che se queste violeranno la legge, a partire dai principi costituzionali, ovviamente saranno valutabili nelle sedi giudiziarie adeguate. Rimangono invece in vigore la necessità per i comuni di adottare il Piano delle attrezzature religiose e le altre prescrizioni connesse, dai parcheggi alla viabilità, ai servizi pubblici. Senza di esso tutto rimane bloccato. Quanto al paesaggio, occorrerà vedere come e quando verrà approvato il Ptr.

 

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , | Lascia un commento