Archivi del mese: giugno 2017

Grazie alle nostre sollecitazioni, finanziati tutti i Piani di Sviluppo Locale ammessi

bioeconomiaAbbiamo risposto all’assessore regionale all’Agricoltura a proposito dei ricorsi al Tar di alcuni Gal esclusi dalla graduatoria di Regione Lombardia sui finanziamenti per la Misura 19 del Piano di sviluppo rurale 2014-2020 ‘Sostegno allo sviluppo locale Leader – Gal. Intanto, va precisato che all’udienza del 17 maggio, su cui il Tar si è espresso e ha emesso dispositivo oggi, sono stati discussi e trattenuti in decisione solo i tre ricorsi dei Gal esclusi e non tutti i ricorsi. Gli altri quattro ricorsi contro la graduatoria sono invece stati rinviati al 25 ottobre prossimo, su richiesta dei difensori degli altri Gal.
Facciamo anche presente che pare evidente che sulla base dell’esito dei primi tre ricorsi, potrebbe venir meno l’interesse degli altri quattro ricorrenti, soprattutto qualora, grazie anche al rifinanziamento della Misura 19, su cui l’assessore si è attivato solo dopo le azioni di sollecito avanzate dal nostro Gruppo, gli interessati entrassero tutti in posizione utile di graduatoria”.
Anzi, è stato grazie a quella politica che non ha voluto cercare lo scontro ma che ha fortemente voluto che tutti i territori fossero finanziati come sempre avvenuto, che la Misura è stata rifinanziata e che i Gal in graduatoria potranno accedere tutti al finanziamento. Rimane il fatto che il bando iniziale è stato costruito in modo maldestro, come noi abbiamo sempre denunciato, causando l’esclusione e quindi la bocciatura dei progetti di tre aree montane importanti. Rimane la soddisfazione per l’ammissione di tutti i Gal mantovani, tra cui l’Oglio Po che comprende comuni mantovani e cremonesi.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , | Lascia un commento

Officine di Sermide, basta rinvii, la regione faccia un accordo di programma entro il 2017

trenord 1Rilanciare il polo ferroviario di Sermide definendo un cronoprogramma certo di investimenti e attività. E’ quanto ho chiesto  con una interrogazione alla giunta regionale. Le Officine Grandi Riparazioni di Sermide rappresentano un polo strategico per il sistema ferroviario tra Lombardia ed Emilia Romagna e negli ultimi anni sono state diverse le iniziative volte a rilanciarne la struttura e le attività. Con le Amministrazioni di Sermide e Felonica (ora comune unico, dopo la fusione) condividiamo la necessità di fare il punto sulle prospettive di questo polo ferroviario. L’assessore Sorte dovrà dirci se entro la fine di quest’anno la giunta regionale intenda sottoscrivere un protocollo di intesa con la regione Emilia Romagna al fine di rilanciare le Officine. Già nel 2015 si era svolto un incontro a Bologna tra i consiglieri regionali che si occupano di mobilità e l’Assessore ai trasporti dell’Emilia Romagna Raffaele Donini per un aggiornamento della situazione occupazionale e delle prospettive del piano industriale, ma dobbiamo registrare che da allora nessun passo avanti è stato compiuto, nonostante le nostre ripetute richieste di avere notizie sull’avanzamento della vicenda. Quindi torniamo a chiedere all’assessore Sorte che cosa abbia fatto concretamente in questi anni per rilanciare le Officine Grandi Riparazioni di Sermide e se non intenda, entro fine 2017, sottoscrivere un protocollo d’intesa con la Regione Emilia Romagna che indichi chiaramente un programma di investimenti e di attività di rilancio e di ampliamento del polo ferroviario. Evidentemente il territorio del destra Secchia è del tutto sconosciuto al centrodestra che governa a Palazzo Lombardia visto che da anni sentiamo promesse, tanto sulle Officine quanto sull’ospedale di Pieve di Coriano, che non sono mai state mantenute

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Bando da 3,5 milioni di euro per iniziative culturali, dal 5 giugno al 5 luglio

imageE’ uscito il bando Avviso Unico Cultura 2017 con un ammontare complessivo di risorse disponibili pari a € 3.481.167. I progetti possono essere presentati dal 5 giugno al 5 luglio.L’avviso Unico Cultura 2017 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia (BURL) Serie Ordinaria n. 22 del 1 giugno 2017 di seguito allegato.

Possono partecipare:

  • enti locali singoli o associati, enti e istituzioni ecclesiastiche, altri enti pubblici, enti ed associazioni ai quali partecipino enti locali, soggetti privati aventi la disponibilità dei beni culturali
  • enti, associazioni e fondazioni, e altri soggetti che operino in ambito culturale senza fine di lucro
  • imprese del settore culturale, creativo e dello spettacolo
  • istituzioni culturali di interesse regionale, nonché università, istituti scolastici, centri di ricerca, accademie, conservatori e istituzioni culturali di interesse nazionale con sede in Regione Lombardia

Le risorse sono così suddivise negli ambiti di intervento:

  • promozione educativa e culturale: € 533.333
  • valorizzazione biblioteche e archivi storici: € 450.667
  • valorizzazione di musei di enti locali o di interesse locale: € 768.000
  • promozione della cultura cinematografica e audiovisiva: € 130.000
  • promozione della musica e danza: € 250.000
  • complessi bandistici: € 125.000
  • aree archeologiche e siti iscritti o candidati alla lista Unesco: € 800.000
  • patrimonio immateriale: € 424.160
Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , | Lascia un commento