Archivi del mese: novembre 2014

Troppi anche per la Lega 30 milione per un referendum (inutile!)

Che 30 milioni per indire un referendum consultivo sull’autonomia della Lombardia fossero troppi era ormai opinione di tutti. Ma adesso sembrano convenire anche i promotori dell’iniziativa, gli esponenti della Lega Nord, fino ad oggi sordi alle critiche del centrosinistra sulla questione dei costi. Il significativo cambio di passo è avvenuto questa settimana in Commissione Affari istituzionali quando il relatore Stefano Bruno Galli (Lista civica Maroni) ha chiesto ed ottenuto l’istituzione di un gruppo di lavoro ad hoc con l’obiettivo di trovare soluzioni meno onerose per il bilancio regionale rispetto ai 30 milioni di euro che la Giunta ha già destinato al referendum consultivo, e di individuare la formulazione più adatta del quesito referendario, per renderlo difficilmente impugnabile.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Una nuova concezione della disabilità

Affollatissimo convegno ieri a Milano. La rete di soggetti che operano nel mondo della disabilità “Includendo” ha riunito decine di realtà del privato sociale, del volontariato e delle istituzioni locali di varie regioni per condividere buone prassi e lanciare un messaggio preciso: la disabilità può essere un significativo valore sociale, non può essere ridotta a prestazioni e servizi individuali. Una provocazione forte e necessaria in una realtà che rischia di diventare sempre più appiattita sulla dimensione dell’acquisto di servizi secondo lo schema dei voucher. Le comunità e i servizi devono invece aprirsi al territorio e creare capitale sociale.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Bilancio istruzione: tagliati 35 milioni di euro

Meno 27 milioni di euro per la formazione professionale. Altri 4 tolti alle scuole dell’infanzia e altrettanti alla dote merito. E il solito gap tra buono scuola, 29 milioni, e dote scuola, per quanto riguarda il sostegno al reddito, solo 5 milioni. In totale, solo su queste voci, un taglio di 35 milioni di euro. Il capitolo ‘Istruzione’ del bilancio di Regione Lombardia si sta impoverendo anno dopo anno. Per quanto riguarda la formazione professionale siamo passati dai 95,1 milioni di euro messi a bilancio per il 2014 ai 67,9 milioni previsti per il 2015. Quindi, la differenza è di oltre 27 milioni di euro che rischiano davvero di abbassare il livello dell’offerta.

 

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Violenza sulle donne: via al piano degli interventi!

violenza donneLa legge regionale contro la violenza sulle donne, approvata nel 2012, deve essere pienamente applicata. La necessità è quella che al più presto arrivino alle strutture che operano contro la violenza i fondi a loro destinati, sia dal Governo che dalla Regione, che ha già finanziato alcuni interventi, ma non ha ancora elaborato il piano quadriennale degli interventi per definire le priorità sul versante della promozione e della formazione, oltre che per delineare le priorità dei finanziamenti. Per questo chiediamo che sia convocato al più presto il Tavolo antiviolenza, con all’ordine del giorno proprio la scelta delle modalità di destinazione dei fondi nazionali e l’elaborazione del piano quadriennale.

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Bilancio attività produttive: nel 2015 no risorse per i contratti di solidarietà

kosme Nel 2015 non ci saranno risorse per i contratti di solidarietà. La legge, approvata alla fine del 2013 su proposta del Pd, non sarà rifinanziata, come è stato chiarito oggi nell’ambito dell’illustrazione del bilancio previsionale, alla cui votazione i consiglieri dell’opposizione non hanno partecipato. Gravissimo il fatto che non sia previsto nessun appostamento di risorse per finanziare i contratti di solidarietà nel 2015. Regione Lombardia smette di investire su uno strumento risultato efficace per difendere i posti di lavoro, di questo passo come si può pensare di mantenere i livelli di occupazione e far ripartire la competitività? I consiglieri Pd hanno lasciato la sala della Commissione appena prima del voto

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Garanzia Giovani: avviso selezione servizio civile

La delibera 2675 approva: i criteri di selezione, i termini e le modalità per la presentazione, valutazione e ammissione dei progetti di servizio civile regionale; gli strumenti procedurali necessari alla presentazione dei progetti.

Rimanda ad un successivo provvedimento: la regolamentazione dei rapporti tra Regione Lombardia ed Ente di Servizio Civile nonché tra Regione Lombardia e Giovane in servizio civile; l’emanazione di specifico avviso per l’attuazione di tale misura e la regolamentazione dell’accesso dei giovani alla stessa.

Da sottolineare che la disponibilità finanziaria sul prossimo biennio è di 7.500.000 €, il contingente dei volontari previsto per la Lombardia ammonta a 1.271 giovani, il costo annuo di ognuno di essi è di 5.900.000 € annui e RL contribuisce con voucher mensili di 204,00 € e copertura premi assicurativi.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , | Lascia un commento

La ricetta per il turismo lombardo

mantovaVoto positivo del Pd alle due risoluzioni per aggiornare la normativa del turismo in Lombardia, presentate  in occasione della seduta dedicata ad Expo. Per Expo e perché la manifestazione sia il punto di partenza per uno sviluppo del settore turistico in Lombardia occorre lavorare coinvolgendo tutto il territorio, le associazioni che in Lombardia si occupano di turismo e di cultura e i diversi portatori d’interesse. Servono azioni concrete di razionalizzazione e semplificazione da fare subito per colmare una serie di lacune, da quelle sull’ospitalità a quelle infrastrutturali, come abbiamo chiesto nelle risoluzioni che abbiamo approvato oggi.

Pubblicato in Cultura e sport, Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Bilancio agricoltura: sono state tagliate il 40% delle risorse nell’anno di Expo, ove si parla proprio di cibo

agricoltura_sociale-300x201I conti sono presto fatti. Ci hanno detto che le spese correnti in agricoltura passano dai 20,05 milioni di euro del 2014 ai 19,6 del 2015, in realtà dentro questi ultimi ci sono i 13 milioni di cofinanziamento del Piano di sviluppo rurale, cioè la quota di Pac, che non c’erano nel 2014. Tant’è che a nostra precisa domanda, i funzionari hanno risposto che si è passati dai 66 milioni di euro dell’assestato 2014 ai 44 del bilancio di previsione 2015. E nelle spese correnti, cioè quelle a breve termine, ‘quotidiane’, il capitolo dell’assistenza tecnica agli allevamenti della Lombardia, passa da 6 milioni a zero, mentre quello dell’Aral, l’associazione degli allevatori lombardi, viene dimezzato, passando da 4 a 2 milioni. Per quanto riguarda gli investimenti, cioè la voce in conto capitale, a rimetterci è la montagna: viene azzerato il capitolo sullo sviluppo dell’agricoltura montana che nel 2014 contava su 3 milioni di euro; stessa cosa per la salvaguardia e valorizzazione delle produzioni forestali che contava su 7 milioni e ora non esiste più; azzerato anche il capitolo sul potenziamento dell’agricoltura in aree montane rispetto ai 350mila euro precedenti. In tutto oltre 10 milioni tolti alla montagna. Infine, le opere di difesa idraulica, in capo ai consorzi di bonifica, passano da 3 milioni a 250mila euro e questo significa non fare più investimenti in un momento in cui, vista la situazione idrogeologica, erano importantissimi.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Fatto grave: per la prima volta la Commissione Sanità non dà il parere sul bilancio

La commissione sanità del Consiglio regionale non è stata in grado di esprimere il parere al bilancio regionale 2015 – 17, e per la prima volta dall’istituzione della Regione il bilancio sarà approvato dalla commissione bilancio senza essere stato discusso e valutato nella sua commissione più importante. È la conseguenza della mancanza del numero legale, dovuta a vistose assenze nei banchi della maggioranza. Quel che è successo è molto grave. Non è mai successo che il bilancio non sia discusso nella commissione sanità, che ne rappresenta l’80%. Avevamo molte domande da rivolgere al relatore e ai tecnici dell’assessorato. Evidentemente la maggioranza non è in grado né di discutere con l’opposizione né di tenere al proprio interno. Maroni si faccia qualche domanda, è inutile rivendicare il ruolo delle Regioni quando i suoi consiglieri non sono nemmeno in grado di presenziare a sedute fondamentali come quella di bilancio.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , | Lascia un commento

Expo: altra occasione sprecata in Consiglio

expo mascotteLa giunta Maroni dovrà aggiornare periodicamente il Consiglio regionale sullo stato di avanzamento delle opere infrastrutturali per Expo 2015 e dovrà impegnarsi a valorizzare le aree, al termine della manifestazione, garantendone l’utilizzo pubblico. Sono impegni contenuti in un ordine del giorno del Pd approvato oggi dal Consiglio Regionale durante la seduta dedicata ad Expo 2015. Oltre a ciò, sempre secondo il documento, la giunta dovrà definire i contenuti della presenza della Regione alla manifestazione e dovrà favorire la valorizzazione di tutte le eccellenze regionali attraverso un coordinamento con le istituzioni locali. Non siamo stati soddisfatti però della seduta, che è stata un’occasione sprecata Era infatti l’occasione giusta  per discutere delle criticità e delle azioni da compiere per portare Expo al successo che merita. Spiace e sorprende che siano mancati sia il presidente Maroni che l’assessore che ha competenza sui temi propri della manifestazione.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento