Archivi del mese: settembre 2014

Basta parole, vogliamo che Maroni abbassi i ticket

sanità lombardiaSui ticket abbiamo sentito già troppe promesse e l’unico ritocco fatto finora è stato sostanzialmente un flop. Maroni si prodiga in annunci continui, forse anche per coprire le difficoltà della maggioranza sulla riforma della sanità, che non è ancora stata scritta perché ci sono visioni evidentemente discordanti tra i partiti del centrodestra. Sui ticket però il governatore si gioca la faccia, soprattutto ora che le risorse ci sono, garantite dal Governo nel patto per la salute. Noi vigileremo e pungoleremo, perché siamo convinti che la riduzione dei ticket sia opera di equità e giustizia sociale.

 

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Sport si…ma non per tutti

sportLa Lombardia ha una nuova legge per la promozione dello sport. Molti gli aspetti positivi, dal riconoscimento della funzione sociale dello sport alla riqualificazione degli impianti sportivi, dallo sport in carcere alla maggiore attenzione alla sicurezza sulle piste da sci.  Un punto però è completamente sbagliato: l’introduzione della dote sport riservata solo ed esclusivamente alle famiglie che risiedano da almeno 5 anni in regione. E’ come negare la funzione sociale dello sport; significa rinunciare alle potenzialità di integrazione e relazione che solo lo sport può garantire. La maggioranza ha sacrificato lo sport di base sull’altare dell’ideologia. Peccato. Ora speriamo che le altre possibilità che si aprono con la nuova legge possano davvero essere utilizzate per promuovere lo sport in Lombardia.

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , , | Lascia un commento

Attenzione: scadenza 7 ottobre del bando per il volontariato!

volontariatoFinalità:  contributi a sostegno dei progetti con finalità di solidarietà sociale presentati dalle organizzazioni di volontariato iscritte alla sezione regionale e alle sezioni provinciali del registro generale regionale del volontariato. Il contributo è pari al 70% del valore complessivo del progetto. Per i progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato in forma singola il contributo erogabile non può comunque superare € 15.000
Beneficiari: organizzazioni di volontariato autonomamente iscritte alla sezione regionale e alle sezioni provinciali del registro generale regionale del volontariato, purchè alla data di scadenza del bando risultino in regola con il mantenimento annuale dei requisiti di iscrizione.

Pubblicato in Cultura e sport, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Bando assegnazione contributi straordinari anno 2014 alle associazioni e società sportive dilettantistiche

sportFinalità: contributi straordinari a favore del movimento sportivo di base rappresentato dalle As­sociazioni e società sportive dilettantistiche, quale ambito di aggregazione di forte impatto in termini di inclusione e coesione sociale, nonché strumento efficace di formazione e crescita della persona per ogni fascia d’età Il contributo concedibile è di massimo € 5.000 (elevato ad € 15.000 per le società rappresentanti l’eccellenza sportiva lombarda) per un ammontare complessivo di € 1.000.000,00.

Beneficiari: Associazioni e società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro iscritte al Registro Nazionale del CONI e alla sezione parallela del CIP ed affiliate a Federazioni sportive, Federazioni sportive paralimpiche, Discipline sportive associate o Enti di promozione sportiva.

Scadenza: dalle ore 10.00 del 18 settembre 2014 fino alle ore 16.00 del 10 ottobre 2014

Link: Al) Dds n. 7178 del 25/7/14 (198 KB) PDF

 

Pubblicato in Cultura e sport | Taggato , , , , | Lascia un commento

Bando contributi all’associazionismo: scadenza 7 ottobre

Finalità: contributi a sostegno dei progetti con finalità di solidarietà sociale presentati dalle associazioni senza scopo di lucro e dalle associazioni di promozione sociale iscritte al registro regionale e ai registri provinciali dell’associazionismo. Sono ammessi in graduatoria i progetti che prevedono azioni e attività per il perseguimento di finalità di solidarietà sociale nei seguenti ambiti:

a) Tutela della fragilità, anche attraverso azioni innovative non convenzionali, volte a rispondere a bisogni concreti di soggetti in difficoltà;

b) Promozione della socialità e coesione sociale nonché prevenzione del fenomeno dell’esclusione sociale mediante azioni, interventi, iniziative volte a incentivare i legami sociali e la partecipazione attiva dei cittadini;

c) Promozione del benessere psicofisico della persona, mediante azioni, interventi, iniziative volte al mantenimento/ripristino delle relazioni familiari, inserimento o reinserimento delle relazioni familiari, sociali e lavorative delle persone in difficoltà, contrastare forme di discriminazione di ogni natura;

Beneficiari: associazioni senza scopo di lucro iscritte alle sezioni A, B, C, D, E e le associazioni di promozione sociale (APS) autonomamente iscritte alla sezione F dei registri regionale e provinciali dell’associazionismo, purchè alla data di scadenza del bando risultino iscritte da almeno sei mesi ai suddetti registri e siano in regola con il mantenimento annuale dei requisiti di iscrizione

Scadenza: 7 ottobre 2014

Link: Bando 2014-15 per l’erogazione di contributi a sostegno dei progetti presentati da associazioni (decreto n. 7438 dell’1° agosto 2014) (2.4 MB) PDF

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Linea ferroviaria Mantova-Milano sempre più maglia nera

pulizie trenordUn’ora e 39 minuti di ritardo lungo la linea Milano–Cremona-Mantova e più precisamente sul treno n. 2663, i numerosi pendolari sono rimasti in balia di Trenord per ben tre ore. Questo è solo l’ultimo caso di inefficienza che si registra quotidianamente lungo la linea Milano–Cremona–Mantova. La misura è davvero colma, la Regione deve iniziare ad affrontare seriamente la questione e invertire il trend negativo che da sempre caratterizza il Sud Lombardia. Nonostante l’immissione di due nuovi treni, come si può ben notare, la situazione non è affatto migliorata; è più che evidente che non è così che si affronta seriamente il problema della mobilità e del servizio ferroviario in Lombardia. Serve un progetto ampio e lungimirante che al momento non è nemmeno abbozzato. Sistemate la linea maglia nera d’Italia!

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

Treni:meno addetti alle pulizie

pulizie trenordIl numero di personale addetto alla pulizia dei treni è diminuito, una decisione presa dall’azienda appaltatrice a seguito della riduzione del budget messo a disposizione da Trenord. Rispetto a tre anni fa le risorse sono diminuite del 20%; nei mesi scorsi l’azienda per aggiudicarsi l’appalto ha fatto un ulteriore ribasso. Ma non contento a giugno, a gara assegnata, Trenord ha chiesto di ridurre ulteriormente il budget. Capisco che si cerchi di razionalizzare il più possibile ma non si può permettere che un servizio fondamentale come quello ferroviario sia lasciato in condizioni pessime con il livello di decoro nettamente sotto la sufficienza. Per non parlare di guasti e ritardi cronici. L’assessore Cavalli ha assicurato che chiederà conto della situazione a Trenord e ha annunciato in anteprima che in vista di Expo la Regione metterà a bilancio 25 milioni di euro destinati proprio al servizio per il decoro e che chiederà al governo ulteriori risorse per soddisfare tutti i treni aggiuntivi che verranno immessi per l’evento. Spero che queste risorse siano confermate anche per il dopo Expo.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Più di 500.000 lombardi colpiti dal diabete:occorre più prevenzione

sanità lombardiaRegione Lombardia recepisca i contenuti del Piano Nazionale sulla malattia diabetica, ripristini i kit per diabetici nella qualità e quantità precedente agli ultimi provvedimenti regionali e garantisca la distribuzione di ausili e presidi attraverso le farmacie. Sono queste le richieste della risoluzione approvata oggi dal Consiglio regionale all’unanimità. Occorre che si rinforzi l’integrazione tra strutture specialistiche e territorio, attraverso un migliore coinvolgimento dei medici di base, anche per migliorare la prevenzione del diabete, che già oggi affligge ben oltre 500mila cittadini lombardi.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Mai più altri casi Stamina

staminaAbbiamo approvato in Commissione sanità la relazione conclusiva dell’indagine conoscitiva sul metodo Stamina, chiesta dal Pd e svoltasi da febbraio a luglio scorso. Vi si chiede, tra l’altro, di rivedere al più presto la normativa vigente, di rendere più trasparenti le procedure interne ai comitati etici valutando anche l’utilizzo di formare gruppi di esperti di alto livello; di rafforzare l’applicazione del codice di comportamento etico nelle strutture sanitarie regionali; di individuare modalità che prevedano l’obbligo di astensione per coloro che si trovino in posizioni di conflitto e di individuare possibili sanzioni per quei dipendenti del servizio sanitario regionale che agiscono in maniera mendace nei confronti dello stesso e dei pazienti. I lavori della Commissione erano rivolti infatti, alla comprensione dei fatti avvenuti durante il corso del 2011 presso gli Spedali Civili di Brescia e l’indagine, nel suo complesso, aveva lo scopo di ricostruire i fatti e i presupposti della vicenda e infine di sollecitare possibili interventi per evitare altri casi simili a questo. Nella relazione conclusiva abbiamo condiviso che qualcosa in Regione non ha funzionato, e viste le premesse non è poco. Abbiamo anche messo in luce le carenze della legislazione nazionale e creato le condizioni perché d’ora in poi si possa intervenire in modo puntuale affinché non si ripeta quanto è avvenuto su Stamina.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Occorre un fondo di rotazione per le aziende colpite dal maltempo

maltempoSi sta procedendo alla ricognizione dei danni sul territorio, così è stato risposto a una nostra interrogazione. I fenomeni di grande intensità che hanno riguardato l’estate lombarda causando danni a tutti i comparti produttivi hanno interessato sia strutture pubbliche che strutture private. Nell’interrogazione del Pd si chiedeva conto, oltre che della quantifica dei danni per tipologia e per provincia, anche delle forme di sostegno attraverso finanziamenti a tassi agevolati tramite Finlombarda e, per quanto riguarda gli Enti locali, quote del “plafond” del Patto di stabilità territoriale, nonché della possibile istituzione di un apposito fondo di rotazione per questa nuova emergenza. Regione Lombardia ha per ora messo in campo circa 700mila euro, cui 250mila per interventi sul reticolo idrico, come abbiamo appreso. Ora  occorre sbloccare le quote del Patto di stabilità, come chiedono i sindaci per risistemare i territori e aiutare le aziende colpite attraverso la costituzione di un fondo di rotazione ad hoc.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento