Archivi tag: Frontalieri

“Se i ticinesi parlano di preferenza indigena, noi ribattiamo con conferenza di buon vicinato”

Si è tenuta, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica l’audizione, in merito all’iniziativa referendaria ticinese ‘Prima i nostri’, con le organizzazioni sindacali italiane e svizzere, i rappresentanti dell’Associazione Comuni italiani di frontiera e l’Associazione frontalieri Ticino.

“Abbiamo ancora una volta raccolto le preoccupazioni dei nostri lavoratori frontalieri, ma anche delle amministrazioni comunali delle province di confine e lo sforzo dei sindacati di ricucire lo strappo che si sta consumando tra Lombardia e Canton Ticino”, racconta Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione, al termine dell’incontro. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, dal Comune di Como | Taggato , , , , | Lascia un commento

Frontalieri, mozione timida, ma finalmente Regione Lombardia si fa sentire con il Canton Ticino

Frontalieri“Votiamo a favore della mozione di maggioranza sui frontalieri, ma la consideriamo molto timida, per quanto riguarda i rapporti con i partiti del Canton Ticino”, lo ha detto Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, questo pomeriggio, in Consiglio regionale, a proposito del documento in discussione che riguarda la vicenda e la situazione dei lavoratori frontalieri. “La mozione riprende alcuni contenuti di quella analoga approvata dal Parlamento italiano che dà indicazione al Governo di affrontare con la necessaria attenzione la problematica – ha detto Gaffuri nel suo intervento –. E in effetti alcuni riscontri positivi li abbiamo già percepiti, ad esempio nella soluzione della vicenda del pagamento della sanità da parte dei frontalieri, ingiustamente pretesa da Regione Lombardia”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , | Lascia un commento

I lavoratori pagano già le tasse in Canton Ticino e sul 100% dello stipendio

FrontalieriLuca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, confuta le tesi del consigliere nazionale Lorenzo Quadri della Lega dei Ticinesi: “La richiesta di far pagare una tassa ai frontalieri non ha senso: i frontalieri pagano già le tasse in Canton Ticino. In questo momento sul 100 per cento dello stipendio. A partire dal 2018 la Svizzera tratterrà il 70 per cento delle imposte. E sono soldi che vengono usati per i servizi del Cantone, manutenzione strade, parcheggi e smaltimento rifiuti compresi”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento

Sanità Frontalieri: ha sbagliato la Regione ed è giusto che rimborsi.

bandiera-svizzera“Il presidente Maroni ha deciso di ascoltarci e rimborsare i frontalieri cui la Direzione generale della Sanità aveva chiesto di pagare il servizio sanitario nazionale, applicando in modo scorretto una circolare del Ministero. Non possiamo che esultare, ma non ci piace il tentativo che Maroni fa di scaricare il barile sul Governo, quando, appunto, gli errori sono stati fatti dalla Regione”, lo dicono Alessandro Alfieri e Luca Gaffuri, segretario regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, dopo aver appreso della lettera che il presidente ha inviato ai frontalieri cui era stato chiesto il contributo non dovuto. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

Commissione speciale sia vicina ai lavoratori frontalieri in questo momento di passaggio. E subito un incontro con il Canton Ticino

FrontalieriRegione Lombardia più vicina ai lavoratori frontalieri in questo difficile momento di passaggio. E per farlo non dovrà essere solo la Giunta a occuparsi della questione, ma anche l’apposita Commissione speciale istituita per regolare i rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, in particolare, con il Canton Ticino. Lo dice Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, che di quella Commissione è il segretario, a proposito dell’accordo fiscale che porterà a una nuova tassazione dei lavoratori frontalieri. “Sessantamila nostri lavoratori, soprattutto cittadini delle provincie di Como, Varese e Sondrio, sono preoccupatissimi per quello che accadrà e l’affollato incontro tenutosi a Malnate non ha dissipato tutti i dubbi, tanto meno le preoccupazioni – spiega Gaffuri –. Perciò, se la partita si gioca tra Stati e viene gestita direttamente dai Governi, è d’obbligo per noi, che rappresentiamo i cittadini a livello regionale, essere quanto meno a disposizione di coloro che vivono la condizione di frontaliere”.   Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento

Sanità e frontalieri: la circolare parla chiaro

Frontalieri“La circolare del Ministero della Sanità chiarisce la posizione dei frontalieri una volta per tutte: ora Maroni restituisca il contributo ingiustamente versato”, lo dicono Alessandro Alfieri e Luca Gaffuri, segretario regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, il giorno dopo l’annuncio, da parte dei parlamentari lombardi del Pd, i primi a spendersi a livello centrale, della circolare applicativa del Governo sul tema. E a sancirlo è proprio questo documento che recita, molto semplicemente, che “in considerazione della circostanza che i predetti soggetti (i frontalieri, ndr) contribuiscono al sistema fiscale nazionale, gli stessi non sono tenuti a versare ulteriori contributi per l’iscrizione al Ssn al fine di beneficiare dell’assistenza dello stesso”. In sostanza, viene confermato il principio che i lavoratori frontalieri e i titolari di pensione svizzera, residenti in Patria, sono già soggetti, attraverso i Cantoni, a un versamento all’Italia di una quota di gettito fiscale proveniente dalla imposizione dei redditi da lavoro, come compensazione finanziaria delle spese sostenute per loro. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato | Lascia un commento

Frontalieri, Gaffuri: “Niente contributi sanitari. Ora subito i rimborsi”

Svizzera_Italia“Malgrado Maroni, i frontalieri non saranno tenuti a pagare il contributo al servizio sanitario nazionale. Il partito democratico ha mantenuto l’impegno e domani la Regione Lombardia riceverà la circolare che attesta che niente è dovuto. Adesso Maroni si adoperi affinché vengano immediatamente rimborsati i frontalieri che hanno già versato”.

Pubblicato in dalla Regione | Taggato , | Lascia un commento

Sanità per frontalieri: ecco i numeri di chi ha pagato. E ora Maroni applichi una moratoria

Si terrà domani, giovedì 3 marzo 2016, l’audizione congiunta tra la Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica e la III Commissione Sanità e politiche sociali per affrontare il tema del pagamento del servizio sanitario nazionale da parte dei frontalieri. Sarà presente anche Walter Bergamaschi, direttore generale della Sanità di Regione Lombardia.

“Adesso sappiamo anche quanti sono stati coloro che hanno già dovuto pagare e quanto hanno sborsato – annunciano Luca Gaffuri e Alessandro Alfieri, consiglieri regionali del Pd –: nel 2015, all’Asl della provincia di Sondrio hanno pagato in 5 per un totale di 6.170,79 euro; nel 2016, alla data del 24 febbraio, in quella che è diventata, nel frattempo, dopo la riforma sanitaria, l’Ats della Montagna, hanno pagato altri 5 iscritti per un totale di 4.924.94 euro”.

Per quanto riguarda, invece, l’Ats Insubria, alla data del 26 febbraio, “i frontalieri che avevano pagato ‘per il rinnovo dell’assistenza sanitaria’, così viene definitiva, sono stati 25, per un totale di 58.817,73 euro – aggiungono i consiglieri Pd –. E ancora oggi abbiamo notizie di qualche altra richiesta di pagamento che ci fa sospettare che il numero stia salendo e la cifra lieviterà ben oltre le 70mila euro già non dovute. Questo è il punto, secondo noi: nessuno avrebbe dovuto sborsare per avere un servizio di cui ha diritto, come ha chiarito il Governo in Aula alla Camera”.

Ora, “in attesa della risposta del Ministero della Salute, che si è preso ufficialmente un impegno, chiediamo ancora una volta al presidente Maroni di applicare una moratoria e fermare queste richieste di pagamento. E intanto restituisca i soldi a coloro dai quali sono stati ingiustamente pretesi”, concludono Gaffuri e Alfieri.

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , | Lascia un commento

Frontalieri, quali gli impegni presi da Lombardia e Canton Ticino? Maroni non lo ha detto

Frontalieri“A cosa è servito l’incontro tra Maroni e Gobbi? Dovevano scambiarsi gli auguri di Pasqua in anticipo? Perché a giudicare da quanto ha comunicato subito dopo la riunione il presidente lombardo, sul piatto non c’è nulla, se non chiacchiere. Invece, chiediamo ufficialmente di sapere quali sono gli impegni che le due parti hanno preso”, lo dice Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, al termine dell’incontro che si è tenuto martedì 1 marzo 2016 tra il presidente della Lombardia e quello del Canton Ticino. “Quel che è certo, è che Maroni e la Lega erano letteralmente genuflessi di fronte alla Lega dei ticinesi. E questo non è un bene per i frontalieri e per gli artigiani lombardi – continua Gaffuri –. Come Commissione siamo i primi a chiedere che ci siano incontri tra i due territori a cavallo del confine, ma non basta trovarsi, bisogna anche decidere”.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento

Sanità dei frontalieri, Regione Lombardia prima ha interpretato la circolare e solo ora ha chiesto delucidazioni

sanita“È Regione Lombardia che ha dato una lettura restrittiva della circolare del Ministero della Salute, quasi un anno fa, e solo la scorsa settimana si è premurata di chiedere conferma della propria interpretazione. Intanto, forte di questa, ha fatto pagare fior di soldi ad alcuni frontalieri per avere ciò che gli spetta gratuitamente, ovvero il Servizio sanitario nazionale. Ribadiamo la nostra richiesta a Maroni di restituire a questi lavoratori il contributo preteso ingiustamente”, lo ripetono, a distanza di pochi giorni dal chiarimento arrivato direttamente dal Governo nell’Aula della Camera, Luca Gaffuri e Alessandro Alfieri, consiglieri regionali del Pd, a proposito della vicenda sul pagamento del Ssn da parte dei lavoratori frontalieri. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , | Lascia un commento