Archivi categoria: Economia e lavoro

Regione ascolti i pendolari

I pendolari chiedono una maggiore attenzione e la Regione deve smetterla di prenderli in giro: me ne sono reso conto, per l’ennesima volta, durante l’ultimo presidio organizzato nelle stazioni come Gruppo regionale del Pd. Giovedì 17 novembre, al mattino, ho volantinato nelle stazioni di Como San Giovanni e Como Camerlata: molti dei viaggiatori hanno apprezzato la nostra iniziativa e si sono fermati a parlare con noi, ribadendo che i disagi sono ancora troppo frequenti, soprattutto i ritardi, e che la vita di chi ogni giorno deve muoversi con un treno è piena di imprevisti e di complicazioni.
Il prossimo 22 novembre sono stati convocati dall’assessorato regionale ai Trasporti i tavoli territoriali di quadrante per illustrare le novità riguardanti il prossimo cambio orario di dicembre e per tracciare un bilancio di fine legislatura con qualche accenno a quanto resta da fare nei prossimi anni.
Vediamo se questa volta, contrariamente all’ultima, le voci dei pendolari saranno ascoltate e speriamo che non si tratti solo di una mossa elettorale, ma che finalmente siano riconosciute le criticità di una gestione che non è all’altezza di una regione come la Lombardia.

Pubblicato in dalla Regione, Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Carta sconto benzina, stiamo lavorando

Il Pd, con i suoi parlamentari, è già al lavoro per modificare la proposta sulla carta sconto benzina contenuta nella legge di stabilità. Chi, come l’assessore regionale al Bilancio che fa tanto allarmismo, è stato in Parlamento sa che l’iter è lungo e quindi non serve creare più preoccupazione di quella che già c’è. Ricordo che proprio dal Pd, nel 2015, è arrivato l’emendamento chiave per rendere strutturale il fondo in favore delle Regioni a statuto ordinario confinanti con la Svizzera e non più da ridefinire ogni anno.

Pubblicato in dalla Regione, Economia e lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Como si avvicina a Malpensa e Varese

Finalmente da Como si potrà raggiungere direttamente Malpensa in un’ora e 36 minuti: lo abbiamo saputo, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione svizzera, che si è tornata a riunire dopo 9 mesi, dalla delegata della Giunta a seguire le questioni elvetiche, che ci ha informato dell’entrata in funzione della linea Arcisate-Stabio.
A partire dal 10 dicembre, anche se i lavori termineranno completamente entro l’anno, sarà possibile raggiungere Varese in soli 41 minuti, e da giugno vi sarà un collegamento diretto con Malpensa, senza i problemi di cambio treno o di traffico che dobbiamo affrontare oggi.
Mi chiedo solo come mai abbiamo dovuto aspettare tutto questo tempo per un tratto di linea che dall’altra parte del confine è terminato da molto. Un ritardo che è ingiustificabile e che Regione Lombardia rischia comunque di scontare sul piano dell’efficienza dei trasporti.

Pubblicato in dalla Regione, Economia e lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Poste, la riorganizzazione che impoverisce i territori di un presidio sociale è un modello da rivedere

PosteIl Pd ha appena chiesto un’audizione urgente in Commissione con il direttore regionale di Poste Italiane e le rappresentanze sindacali di categoria, facendo seguito alle numerose segnalazioni pervenute dai territori lombardi dove è iniziato il percorso sperimentale di riorganizzazione del personale aziendale di Poste Italiane. L’urgenza della richiesta è dovuta ai numerosi ed insostenibili disservizi, sopratutto nello smistamento e nella consegna della corrispondenza, che diversi uffici postali stanno subendo a causa di questo nuovo piano, con pesanti ripercussioni sui cittadini sia dal punto di vista economico che sociale.

“La riorganizzazione sta mostrando numerose falle nel modello, come ci è stato spiegato dagli operatori che si trovano a doverla gestire sul campo e la situazione potrebbe addirittura peggiorare proprio in questo mese di luglio. Il tema adesso è la chiusura del servizio di recapito. Ci pare che per ragioni di carattere esclusivamente economico si vada nella direzione di ridurre un servizio che è anche un presidio sociale, soprattutto per certe fasce di popolazione che vengono ulteriormente escluse” ha detto il consigliere Pd Luca Gaffuri.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato | Lascia un commento

Commissione Svizzera: Alptransit, inerti, Interreg, frontalieri, Lia, Trentino e non ci riuniamo da mesi

Svizzera_ItaliaI temi da trattare ci sono e sono tanti: Alptransit, il traffico di inerti, gli Interreg, l’accordo fiscale, il rapporti con il Trentino, lo scambio di incontri tra istituzioni… Eppure, “la Commissione speciale rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome non si riunisce da mesi”, lamenta Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della stessa Commissione. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento

Tutti uniti a sostegno dei diritti dei lavoratori di confine

Frontalieri“Non sarà possibile cancellare né il nuovo accordo fiscale, né la Lia, la legge sui cosiddetti padroncini, e di questo tutti ne siamo consapevoli. Ma ora la nostra battaglia dovrà essere sui diritti per i frontalieri e per gli artigiani lombardi”, lo dice Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, al termine dell’incontro con i parlamentari lombardi, gli amministratori del territorio e tutti i soggetti interessati.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato | Lascia un commento

Frontalieri, mozione timida, ma finalmente Regione Lombardia si fa sentire con il Canton Ticino

Frontalieri“Votiamo a favore della mozione di maggioranza sui frontalieri, ma la consideriamo molto timida, per quanto riguarda i rapporti con i partiti del Canton Ticino”, lo ha detto Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, questo pomeriggio, in Consiglio regionale, a proposito del documento in discussione che riguarda la vicenda e la situazione dei lavoratori frontalieri. “La mozione riprende alcuni contenuti di quella analoga approvata dal Parlamento italiano che dà indicazione al Governo di affrontare con la necessaria attenzione la problematica – ha detto Gaffuri nel suo intervento –. E in effetti alcuni riscontri positivi li abbiamo già percepiti, ad esempio nella soluzione della vicenda del pagamento della sanità da parte dei frontalieri, ingiustamente pretesa da Regione Lombardia”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , | Lascia un commento

I lavoratori pagano già le tasse in Canton Ticino e sul 100% dello stipendio

FrontalieriLuca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, confuta le tesi del consigliere nazionale Lorenzo Quadri della Lega dei Ticinesi: “La richiesta di far pagare una tassa ai frontalieri non ha senso: i frontalieri pagano già le tasse in Canton Ticino. In questo momento sul 100 per cento dello stipendio. A partire dal 2018 la Svizzera tratterrà il 70 per cento delle imposte. E sono soldi che vengono usati per i servizi del Cantone, manutenzione strade, parcheggi e smaltimento rifiuti compresi”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento

Benzina: Anomalia nei prezzi alla pompa. Serve chiarire le conseguenze sulla carta sconto

distributore benzinaIl prezzo medio di vendita dei carburanti per autotrazione praticato alla pompa è significativamente più elevato nel territorio comasco che nelle altre province vicine (sino a 11 centesimi di euro per litro). Tale differenza, confermata anche dai dati rilevati dal Ministero dello Sviluppo Economico, non avrebbe motivazioni definite ma potrebbe addirittura nascere dalla volontà di sfruttare strumentalmente il beneficio recato dalla misura regionale del cosiddetto “sconto benzina” riservato ai territori di confine. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato | Lascia un commento

Commissione speciale sia vicina ai lavoratori frontalieri in questo momento di passaggio. E subito un incontro con il Canton Ticino

FrontalieriRegione Lombardia più vicina ai lavoratori frontalieri in questo difficile momento di passaggio. E per farlo non dovrà essere solo la Giunta a occuparsi della questione, ma anche l’apposita Commissione speciale istituita per regolare i rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, in particolare, con il Canton Ticino. Lo dice Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, che di quella Commissione è il segretario, a proposito dell’accordo fiscale che porterà a una nuova tassazione dei lavoratori frontalieri. “Sessantamila nostri lavoratori, soprattutto cittadini delle provincie di Como, Varese e Sondrio, sono preoccupatissimi per quello che accadrà e l’affollato incontro tenutosi a Malnate non ha dissipato tutti i dubbi, tanto meno le preoccupazioni – spiega Gaffuri –. Perciò, se la partita si gioca tra Stati e viene gestita direttamente dai Governi, è d’obbligo per noi, che rappresentiamo i cittadini a livello regionale, essere quanto meno a disposizione di coloro che vivono la condizione di frontaliere”.   Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento