Archivi categoria: dalle Commissioni

Meglio non chiudere le unità complesse

Ho presentato un’interrogazione all’assessore regionale alla Sanità a proposito della chiusura delle Unità complesse di Chirurgia dei presidi ospedalieri di San Fermo della Battaglia e di Menaggio, come previsto dalla direttiva sulle determinazioni delle linee guida regionali per l’adozione dei piani di organizzazione aziendale strategici.
Nell’atto chiedo all’assessore se non ritenga opportuno operare una deroga, favorendo, invece, interventi e investimenti che possano piuttosto promuovere la competitività e la capacità attrattiva verso le due strutture sanitarie pubbliche del territorio comasco. Dal mio punto di vista è, infatti, sbagliato ridurre le chirurgie, perché così si va a compromettere la competitività e la capacità attrattiva degli ospedali, impattando sulle liste d’attesa per gli interventi, creando disagi per l’utenza e incidendo negativamente sulla professionalità dei medici chirurghi.

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Sanità e welfare, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Milano-Chiasso, sulla sicurezza solo una risposta formale

Avevo più volte interpellato l’assessore regionale ai Trasporti in merito agli incidenti mortali che si sono verificati lungo la linea ferroviaria Milano-Chiasso. Ho atteso tre mesi per avere una risposta e finalmente l’ho ottenuta, prima delle vacanze estive. Peccato che fosse assolutamente di rito, senza veri impegni. Non ci resta che auspicare che la Giunta si attivi per davvero affinché certi episodi non si ripetano più.
Nello specifico, l’interpellanza si riferiva al terribile incidente avvenuto tra le stazioni di Albate Camerlata e Cucciago lo scorso 11 aprile. Con riferimento ai ripetuti incidenti mortali, anche oltre la linea di confine, chiedevo esplicitamente all’assessore se fossero state verificate le condizioni di sicurezza del treno coinvolto e se la Regione intendesse aumentare le misure di sicurezza lungo questa linea, per prevenire altre sciagure. Ma la risposta, appunto, non è stata molto articolata.

Pubblicato in Blog Dem, dalla Regione, dalle Commissioni, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Frontalieri, domani giovedì 4 febbraio incontro con Ceriani sull’accordo fiscale

bandiera-svizzeraDomani, giovedì 4 febbraio 2016, alle 16, in Sala 3, al terzo piano di Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, in via F. Filzi 22, a Milano, si riunirà la Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica per incontrare Vieri Ceriani, consigliere del Ministro per le Politiche fiscali, in merito all’aggiornamento sull’accordo tra Italia e Svizzera per la tassazione dei redditi da lavoro frontaliero e un’informativa sulle questioni fiscali e non fiscali inerenti il territorio di Campione d’Italia. Continua a leggere

Pubblicato in dalle Commissioni | Taggato | Lascia un commento

Cittadella sanitaria a Camerlata: monitoreremo affinché gli impegni assunti vengano rispettati.

“Ci aspettiamo ora che Regione Lombardia dia un segnale chiaro della volontà ribadita oggi in Commissione dall’Assessore alla Sanità Mantovani di voler rispettare gli impegni presi coi comaschi sulla realizzazione della cittadella sanitaria – ha detto il consigliere Pd Luca Gaffuri, che dai primi di febbraio attendeva una risposta alla sua interrogazione inerente all’Accordo di Programma per la realizzazione del nuovo ospedale Sant’Anna di Como. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento

La montagna davvero al centro del progetto di Macroregione Alpina

MontagnaLa Commissione speciale Rapporti tra la Lombardia e la Confederazione elvetica ha discusso dei temi relativi alla partecipazione della Regione al processo di formazione degli atti comunitari, in vista della seduta del 5 novembre del Consiglio regionale, dedicata alle questioni europee. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni | Taggato , | Lascia un commento

Fusione di Comuni: benissimo il referendum day

È stata approvata oggi in Consiglio regionale con un solo voto contrario una risoluzione che dà il via libera ai comuni che intendono fondersi per poter portare a termine l’iter legislativo in tempo per la tornata amministrativa della primavera del 2014. In dicembre, dunque, si terrà un referendum day nel quale i comuni già orientati verso la fusione possano celebrare i referendum popolari consultivi e, quindi, poter votare con il nuovo assetto nella tornata elettorale amministrativa della primavera del prossimo anno. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Gioco d’azzardo, presto una nuova legge ripartendo dalle nostre proposte

Sono partite oggi nella Commissione consiliare Attività Produttive le audizioni, che continueranno nella prossima seduta convocata per il 23 maggio, in merito alle attività commerciali del gioco d’azzardo. I consiglieri hanno convenuto sulla necessità di dare avvio ad uno specifico gruppo di lavoro che si occuperà di portare avanti una proposta di legge che tocchi tutti gli aspetti connessi alla regolamentazione di questa attività, compreso il tema, tanto attuale quanto drammatico, della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico.

“Già dalla scorsa legislatura abbiamo lavorato sul problema del contrasto alle dipendenze dando vita ad una proposta di legge che oggi può costituire una piattaforma di partenza per un nuovo documento che tenga insieme diversi aspetti. Fondamentale che ci sia il prima possibile una legge nazionale che dia attuazione all’inserimento delle ludopatie nei LEA (livelli essenziali di assistenza) recentemente previsto e che legiferi sugli aspetti di natura urbanistica e commerciale – ha detto il consigliere Pd Luca Gaffuri – Siamo disponibili dunque a lavorare su un intervento regionale che parta anzitutto dagli aspetti più propriamente sociosanitari del fenomeno e che non corra poi il rischio di essere reso inefficace per invasione di competenze che non sono proprie della Regione”.

 

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

CUD, sospendere la decisione di non inviare i moduli per posta

tagli agli enti localiLa nuova procedura per il recapito dei CUD da parte dell’Inps sta creando troppi problemi ai tanti pensionati che, a differenza di quanto succedeva fino allo scorso anno, non riceveranno più il modulo per posta ma dovranno procurarselo via internet o recandosi agli uffici dell’Inps, delle Poste, dei Caf o dal proprio commercialista abilitato all’assistenza fiscale. Occorre trovare presto una soluzione, sostiene il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri che nelle prossime ore presenterà una mozione in Consiglio regionale.

“I disagi sono insostenibili – dichiara Gaffuri – la decisione del governo di bloccare l’invio per posta dei CUD da parte degli enti previdenziali è sbagliata, perché risponde ad una logica di risparmio ma non a quella della semplificazione. Non tutti gli anziani hanno accesso a un computer e sono in grado di scaricare il documento, anche perché la procedura stabilita dall’Inps per il rilascio del pin, il codice di sicurezza, non è né immediata né semplice, mentre le altre modalità prevedono un costo o comunque lunghe file allo sportello. Il risparmio per la pubblica amministrazione diventa quindi un costo, di soldi o di tempo, per il cittadino. Occorre sospendere la decisione, tornare alle modalità precedenti, anche perché non sono questi i veri costi dell’Inps su cui risparmiare. Appena saranno istituite le commissioni chiederò l’audizione dei vertici dell’Inps regionale in commissione bilancio.”

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Da giovedì in vigore il “Piano casa nazionale”: la Giunta regionale in ritardo

“A soli due giorni dalla scadenza dei termini per adeguarsi alla legge di conversione del piano casa nazionale, la Giunta regionale si è decisa ad iscrivere il progetto di legge relativo alle disposizioni in materia urbanistica all’ordine del giorno della seduta di mercoledì prossimo. Una mossa decisamente fuori tempo visto che, nonostante le nostre continue sollecitazioni in Commissione Territorio e la dichiarata disponibilità a lavorare celermente e in maniera condivisa sul testo per non arrivare impreparati al 10 novembre, verranno applicate le norme contenute nella legge nazionale in assenza del recepimento da parte della Regione”. Queste le considerazioni emerse al convegno “Recupero edilizio: un patrimonio a disposizione di tutti” organizzato dal Gruppo regionale del Pd, a palazzo Pirelli, dedicato al tema della casa e delle relative normative urbanistiche.
Dal 10 novembre in Lombardia diverse norme contenute nel decreto sviluppo nazionale sostituiranno le disposizioni regionali contenute nella legge 12: le ripercussioni saranno significative non solo da un punto di vista prettamente tecnico ma anche da quello logistico: “Le norme nazionali – secondo Luca Gaffuri, capogruppo PD in Consiglio Regionale – creeranno confusione ulteriore su una materia, come quella urbanistica, la cui normativa è stata modificata praticamente ogni anno negli ultimi sei e in cui i contenziosi interpretativi si moltiplicano. Dalla prossima settimana, per responsabilità della Giunta, la legge nazionale determinerà alcune procedure urbanistiche: ad esempio saranno le giunte comunali ad approvare i piani attuativi conformi e non più i consigli, come prevede la legge 12 del 2005. Rischia di essere un ulteriore atto che rende meno trasparente il procedimento urbanistico e che, al contrario di quel che si dice, aumenterà conflittualità e ricorsi”.
Al convegno hanno partecipato l’assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti, l’assessore all’urbanistica del comune di Milano Lucia De Cesaris, il presidente di Confcooperative Lombardia Alessandro Maggioni, il direttore Anci Lombardia Pierattilio Superti e il presidente di Aler Milano Loris Zafra. Per il PD erano presenti, oltre al capogruppo Luca Gaffuri, il segretario regionale Maurizio Martina e il consigliere Franco Mirabelli. Tutti hanno convenuto sulle priorità di cui il nuovo progetto di legge regionale deve tenere conto, ovvero il rilancio del settore edile, il recupero edilizio per evitare ulteriore consumo di suolo, l’incentivazione dell’efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili, e l’housing sociale per rispondere alla domanda pressante di case in affitto a canoni accessibili.

Pubblicato in dalle Commissioni, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

2.500 euro per acquistare i crocifissi: l’uso strumentale della Lega

«Anziché occuparsi dei problemi concreti dei lombardi – sottolinea il capogruppo del PD in Consiglio Regionale, Luca Gaffuri – e soprattutto di quelli in difficoltà, come il Vangelo chiama a fare, la Lega impegna il Consiglio su una norma di facciata, utile solo dal punto di vista mediatico».«La Lega ci ha abituati a prese di posizione strumentali, ma arrivare a tirare in ballo il crocifisso ci sembra davvero eccessivo» rileva invece il consigliere regionale del PD Fabio Pizzul. Questi i commenti dopo l’approvazione, oggi in commissione bilancio del Consiglio regionale lombardo, della norma finanziaria di un progetto di legge voluto dalla Lega, e rimaneggiato ampiamente, che prevede di impegnare 2.500 euro per acquistare una grossa quantità di crocifissi per gli uffici regionali.
«L’esposizione dei simboli religiosi – continua Pizzul – in un Paese libero deve essere lasciata alla sensibilità dei singoli, e peraltro è del tutto evidente che questa materia non può essere normata dalla Regione. Da cattolico, peraltro, trovo che associare il crocifisso a quello che si configura come un obbligo ne snaturi il significato più autentico. Se poi i colleghi della Lega riusciranno a dimostrarci che l’esposizione è competenza regionale e che questo progetto di legge non è una pura e semplice strumentalizzazione ne discuteremo in Aula».

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento