Derivazioni idriche, una moratoria per tutelare i corsi d’acqua comaschi

Il Gruppo regionale del Pd ha votato a favore, questo pomeriggio, in Consiglio regionale, della mozione, approvata all’unanimità, che chiede una moratoria di tutte le nuove concessioni di piccole derivazioni sull’intero territorio lombardo, almeno fino a quando non saranno elaborati il bilancio idrologico regionale da parte di Arpa e il programma di tutela e uso delle acque. I corsi d’acqua lombardi sono, infatti, largamente sfruttati dal punto di vista idroelettrico con conseguenti impatti sull’ambiente e sulla biodiversità.

“È il caso delle decine di captazioni presenti nel comasco è un esempio concreto di quanto avviene – spiega Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd –. Sono coinvolti torrenti e fiumi che scorrono in Valle di Sorico e Valle San Vincenzo, ma anche i corsi d’acqua che vanno sotto il nome di Livo, Liro, Albano, Senagra, quelli che vanno verso il lago di Lugano, il Soldo, il Rezzo, il Cuccio, ma anche un tratto iniziale del Lambro in Valassina”. “Fiumi e torrenti rimangono senz’acqua perché viene tolta dall’alveo per produrre energia, vengono cementificati e sempre più ridotti a causa di un numero elevato di sbarramenti che oltre a produrre problemi di carattere paesaggistico, ne procurano di gravi a carattere ambientale – continua il consigliere Pd –. Occorre, perciò, tutelare la risorsa acqua, verificando una sostenibile possibilità di sfruttamento per uso idroelettrico della stessa e questo potrà avvenire solo quando sarà elaborato il bilancio idrologico regionale”. Gaffuri sottolinea come “l’energia idroelettrica può dare un contributo importante per la produzione di fonti rinnovabili. In Lombardia il 23% della produzione elettrica proviene proprio dal settore idroelettrico. Ma la tutela dell’acqua è ancora più importante del risvolto economico”.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>