Lo confermano i dati: il pedaggio in tangenziale è inutile e dannoso

145px-Autostrada_A59_Italia.svgOggi Pedemontana mi ha fornito i dati relativi al traffico sulla tangenziale di Como. Nel periodo che va dal primo al 19 gennaio sulla tratta Acquanegra – Villa Guardia sono transitati 27.779 veicoli mentre nel verso opposto 25.790. I numeri sono insufficienti rispetto alle previsioni e davvero si rischia una doppia beffa: i comaschi, costretti a pagare il pedaggio, s’arrangiano su vie alternative mentre la società, a fronte di introiti irrisori, rischia il fallimento. Se si fa un confronto generale con ottobre il risultato è impietoso: parliamo del transito attuale di quasi 2.819 auto al giorno rispetto alle 14mila di quanto il tratto era gratuito. Questi numeri pongono nuovamente il dubbio sulla sostenibilità del piano economico – finanziario della società e mi chiedo allora se non sia il caso di ripensare il sistema di tariffe e togliere il pedaggio della tangenziale di Como. La società Pedemontana Spa rinuncerebbe in tutto, secondo un’ipotesi adesso fatta sui numeri, a soli 55mila euro al mese. L’alternativa è il serio rischio di fallimento.

Articolo scritto in Blog Dem e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>