Archivi del mese: novembre 2015

Il secondo lotto della tangenziale di Como sarà reintrodotto nella programmazione territoriale regionale

Planimetria del sistema viabilistico "Pedemontana"

Planimetria del sistema viabilistico “Pedemontana”

Il Consiglio regionale ha chiesto questa mattina alla Giunta di reinserire il secondo lotto della tangenziale di Como nel piano territoriale regionale. È quanto prevede un emendamento alla risoluzione relativa al documento di economia e finanza regionale condiviso da tutte le forze politiche e approvato a larga maggioranza (contrario il Movimento 5 Stelle). Soddisfazione è stata espressa dai consiglieri regionali comaschi, tra cui Luca Gaffuri (PD), autore di due emendamenti in merito, ritirati in vista dell’accordo per un testo condiviso. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione, Mobilità | Taggato | Lascia un commento

Valichi di confine: senza il confronto col Ticino non si otterrà nulla

doganaAtteso incontro, questo pomeriggio, a Milano, nella sede del Consiglio regionale, con i sindaci dei paesi di confine di Como e Varese, interessati da un’ipotesi di chiusura notturna di alcuni valichi minori, voluta dalla Svizzera. In Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica sono stati ascoltati gli amministratori di Ronago, Colverde, Bizzarone, Dumenza, Cremenaga, Saltrio e Clivio. “Dopo aver sentito quello che in parte sapevamo già, ovvero che sono valichi frequentati e che addirittura quando un tempo erano chiusi, durante la notte, proprio la Svizzera premeva per la loro apertura 24 ore, non abbiamo potuto che ribadire l’importanza di avere in audizione i sindaci del Canton Ticino, cioè proprio coloro che stanno appena di là dal confine e che sono interessati al pari dei nostri all’eventuale chiusura – dicono Luca Gaffuri e Alessandro Alfieri, consiglieri regionali del Pd e componenti della Commissione –. Ascoltare i nostri sindaci è stato interessante, ma la Commissione ha un senso se i problemi li risolve, non solo se li conosce”.

Ma i due consiglieri Pd fanno anche presente che “leggendo la documentazione ufficiale del Canton Ticino, si capisce come la chiusura dei valichi sia solo un tentativo di ottimizzazione delle forze di polizia per rispondere alle difficoltà che ci sono nel presidiare efficacemente il territorio. Quindi, gli stessi problemi che abbiamo noi da questa parte. Non si vede come la soluzione possa risiedere in una chiusura repentina di alcuni valichi che invece sono fondamentali per l’economia delle due zone”.

 

Perciò, la risposta non è in una guerra di confine, ma “in una collaborazione efficace che deve partire principalmente dai territori. Ecco perché è importante che il confronto avvenga tra le comunità che vivono a cavallo del confine, prima che attraverso i canali ordinari”, concludono Gaffuri e Alfieri.

Pubblicato in dalla Regione | Taggato , , | Lascia un commento

Valichi: occorre un confronto tra gli amministratori italiani e svizzeri

Valico Brogeda

Valico Brogeda

La Commissione speciale rapporti tra la Lombardia e la Confederazione svizzera si riunirà domani, giovedì 19 novembre 2015, alle 16, a Palazzo Pirelli, a Milano, per ascoltare in audizione i comuni interessati dalla chiusura dei sei valichi di confine nelle province di Como e Varese, ovvero Colverde, Bizzarone, Ronago, Dumenza, Cremenaga, Saltrio e Clivio. Ma Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione, fa notare ancora una volta come “non sia così utile un confronto con i nostri amministratori, perché sappiamo bene che cosa chiedono e di quali problemi soffrono. Era necessario che in Commissione ci fossero anche i rappresentanti delle amministrazioni ticinesi”, ribadisce. “Il problema della sicurezza riguarda entrambi i lati del confine, per questo dobbiamo cercare di lavorare assieme – dice Gaffuri –. Così come stanno mettendo le cose gli svizzeri, non si fa altro che esasperare una situazione che è già molto tesa. Chiudere i valichi unilateralmente, senza un accordo preventivo, comporterebbe ripercussioni economiche per i nostri paesi di frontiera. È assolutamente urgente sedersi tutti attorno a un tavolo e discuterne assieme”, conclude il consigliere Pd.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Orti sociali, dal 23 al 30 novembre si possono presentare i progetti per il finanziamento

Orti urbaniA partire da lunedì 23 novembre e non oltre il lunedì successivo, 30 novembre 2015, potranno essere presentate le domande e la documentazione di corredo per ottenere i contributi per la realizzazione di orti didattici, collettivi, urbani e sociali periurbani. Al bando possono partecipare per il cofinanziamento i Comuni, gli istituti scolastici e gli enti gestori di aree protette. “Finalmente, in attuazione della legge regionale promossa da noi, con delibera di Giunta regionale n. 4285 del 6 novembre 2015, sono stati approvati i criteri per l’assegnazione di fondi per quelli che sono stati chiamati gli orti di Lombardia e che rappresentano un lascito tangibile di Expo”, annuncia Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd. Gaffuri segnala anche che “a causa delle limitate risorse, il cofinanziamento sarà previsto solo per orti di nuova realizzazione. Tuttavia, i progetti potranno riguardare anche ampliamenti di interventi già esistenti, purché l’area non sia di dimensioni inferiori a quelle minime indicate nell’avviso. Bisogna, dunque, verificare bene di rientrare nei criteri e presentare tutta la documentazione richiesta. Anche con una certa tempestività: per come vengono fatti questi bandi da Regione Lombardia, le domande ricevibili verranno ammesse al finanziamento in base all’ordine d’arrivo e fino all’esaurimento della dotazione”. Per questo il consigliere Pd suggerisce di prendere visione del numero 46 del Burl, Serie Ordinaria, uscito giovedì 12 novembre 2015, dove è riportato il bando. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato | Lascia un commento

Sulla chiusura dei valichi con il Canton Ticino audizione dei sindaci lombardi e svizzeri

Valico Brogeda

Valico Brogeda

Giovedì 19 novembre, alle 16, a Palazzo Pirelli, a Milano, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione svizzera, si terrà un’audizione con i sindaci di confine per trattare il tema della proposta di chiusura dei valichi. “I colleghi di maggioranza hanno chiesto di invitare i sindaci dei nostri Comuni di frontiera, ma mi sembra giusto che siano presenti, sempre che lo vogliano, anche i primi cittadini delle comunità, a ridosso del confine, dalla parte ticinese”, fa sapere Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione, che ha formulato la richiesta durante la seduta di questo pomeriggio. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione | Taggato , | Lascia un commento

Macroregione e Canton Ticino: approvazione inutile quando è in atto una “guerriglia” con i nostri principali confinanti

bandiera-svizzeraUna vera e propria campagna di intolleranza contro frontalieri e artigiani lombardi, richieste eccessive come il certificato penale a cittadini che lavorano duramente, da ultimo, la richiesta di chiusura di alcuni valichi secondari. Per Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione svizzera, “con il Canton Ticino siamo in una situazione di guerriglia continua, alimentata da forze politiche che si chiamano Lega e Udc. Che rapporti vogliamo avere con costoro?”. E l’occasione per ‘sfogare’ il dispiacere suo e di intere popolazioni che vivono a ridosso del confine, da sempre in un rapporto di scambio con la vicina Svizzera italiana, è venuta oggi, martedì 10 novembre 2015, durante la seduta del Consiglio regionale, nella discussione sulla risoluzione ‘Strategia dell’Unione europea per la Regione alpina – Eusalp’, votata, comunque, all’unanimità. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione | Taggato , , | Lascia un commento

Pedemontana: problemi irrisolti e sindaci inascoltati

Planimetria del sistema viabilistico "Pedemontana"

Planimetria del sistema viabilistico “Pedemontana”

Il Partito Democratico della Lombardia non sta partecipando all’inaugurazione della tratta B1 della Pedemontana Lombarda, in polemica con il silenzio di Maroni e della Regione rispetto alle richieste e alle proposte dei sindaci del territorio. Gli stessi primi cittadini erano stati ricevuti in audizione la scorsa settimana in commissione territorio, in risposta a una richiesta che avevano avanzato più di un anno prima, ma non avevano avuto la possibilità di interloquire né con l’assessore ai trasporti e alla mobilità Alessandro Sorte, né con i vertici di CAL e Pedemontana. “Noi non ci siamo – dichiara Luca Gaffuri – perché Maroni inaugura un’opera senza che ci siano state risposte sulle compensazioni ambientali né sulla connessione con la viabilità ordinaria. Oggi il tratto autostradale finisce su una provinciale, la Milano Meda, già molto trafficata e priva della manutenzione necessaria. Inoltre, della Pedemontana fanno parte integrante due tangenziali, di Varese e Como, che a differenza di quelle di tutte le altre città sono a pagamento. Questi problemi sono stati posti dei sindaci e dai comitati dei cittadini per tempo, ma non hanno mai avuto risposta ed è un fatto inaccettabile”.

Pubblicato in dalla Regione, Mobilità | Taggato | Lascia un commento