Archivi del mese: luglio 2015

Gaffuri: “Se l’assestamento al bilancio della Regione ha un senso è grazie al Governo Renzi”

pirellone“Se questo assestamento ha un senso è grazie al governo Renzi, che con il decreto Enti locali ha permesso di fare importanti investimenti a debito per 400 milioni”. Così consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri commenta l’assestamento al bilancio regionale 2015-2017 approvato ieri sera al Pirellone con il voto negativo del Pd, che lamenta la scelta sbagliata di destinare ulteriori 19 milioni per il referendum consultivo sull’autonomia e la bocciatura di diversi emendamenti presentati dai democratici sulla scuola e sulle priorità sociali. Continua a leggere

Pubblicato in dalla Regione | Taggato | Lascia un commento

Sei milioni di euro per Lambro, Seveso, Olona e reticolo idrico minore

Fiume SevesoSei milioni di euro per i Contratti di fiume e per il reticolo idrico minore. È una vittoria che porta a casa con soddisfazione il Gruppo regionale del Pd, al termine della discussione e del voto sull’assestamento di bilancio di Regione Lombardia. Grazie alla concessione da parte del Governo Renzi della possibilità di accendere un maxi mutuo di quasi 500 milioni di euro, di cui 50 destinati al dissesto idrogeologico, i due emendamenti presentati dal Pd sono stati accettati. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , | Lascia un commento

Approvati in bilancio 50 milioni di euro per il dissesto idrogeologico

franaCinquanta milioni di euro per il dissesto idrogeologico che andranno in gran parte a coprire le necessità dei territori montani. È la cifra approvata dal Consiglio regionale della Lombardia dentro l’assestamento del bilancio, grazie al maxi mutuo che la Regione potrà accendere in seguito allo sblocco degli investimenti consentito dal Governo Renzi. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , | Lascia un commento

Taglio dei ticket: risultato atteso da anni. Ora le risposte alle altre nostre richieste

sanitaAl tavolo della trattativa sulla riforma della sanità i gruppi di opposizione ottengono un risultato atteso da anni: l’introduzione dell’esenzione dai ticket su visite ed esami per i redditi bassi e la rimodulazione per fasce per i redditi superiori. A questo esito si è giunti durante l’incontro con l’assessore al bilancio Massimo Garavaglia. L’accordo raggiunto al tavolo prevede che per le esenzioni la regione stanzi 55 milioni di euro (10 dei quali condizionati al mantenimento da parte del governo degli impegni sul fondo nazionale sanità), e alla scrittura in legge, con apposito emendamento, del principio della progressività per reddito dei ticket. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento

In Regione pensano a costituire l’Azienda Ospedaliera di Varese con Circolo e Sant’Anna

Ospedale Sant'AnnaNel risiko della sanità lombarda spunta l’azienda ospedaliera dell’Ospedale di Circolo di Varese, che si affiancherebbe a quelle già previste: Niguarda, Ospedali Civili di Brescia e Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La nuova azienda ospedaliera comprenderebbe anche il Sant’Anna, in una logica che fa riferimento alla facoltà di medicina dell’università dell’Insubria. Nulla di ufficiale per ora, ma i rumors al Pirellone, in questi giorni di attesa prima di riprendere l’esame della riforma della sanità nella seduta del 30 luglio, sono insistenti. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato | Lascia un commento

Sanità: costretti all’ostruzionismo fino a quando non si discuterà nel merito

sanitaRiforma sì, ma che sia riforma vera. Con questo spirito Pd e Patto Civico si apprestano ad iniziare la maratona d’Aula sulle modifiche del testo unico della sanità lombarda che partirà domattina. I due gruppi di opposizione mettono sul piatto 10.562 tra ordini del giorno ed emendamenti, che in virtù del cosiddetto jolly (la norma regolamentare che permette, per casi particolari, di non applicare il contingentamento dei tempi), terranno l’aula occupata per diverse giornate. In particolare, per la sola illustrazione degli ordini del giorno (5 minuti ciascuno a disposizione del proponente) potranno essere necessarie fino a 55 giornate d’Aula, considerando la convocazione anche in notturna, dalle 10 alle 24 (dodici ore, considerando le due pause di un’ora per pranzo e cena). Tutto ciò al netto della discussione generale, dell’illustrazione e discussione degli articoli e dei relativi emendamenti di opposizione ma anche di maggioranza. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato | Lascia un commento

Frontalieri, Regione Lombardia intervenga con un atto ufficiale contro i carichi pendenti

bandiera-svizzera“Il presidente della Regione in persona lo ha dichiarato ufficialmente e a gran voce e lo ha ribadito il sottosegretario alla presidenza con delega alle Relazioni internazionali: il Canton Ticino ritiri il provvedimento sul casellario giudiziario e i carichi pendenti per i frontalieri. Bene: ma serve un atto ufficiale di Regione Lombardia verso il Governo confinante”, lo chiede Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, al termine dell’incontro, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, con l’incaricato del Ministero dell’Economia alle trattative con Berna, Vieri Ceriani. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato | Lascia un commento

Sanità: decalogo del PD per riformare davvero il sistema sanitario regionale

sanitaIn vista della discussione in Aula delle modifiche al testo unico della sanità lombarda, calendarizzata a partire da martedì 14 luglio, il Partito Democratico presenta un decalogo di ”punti irrinunciabili” per poter dire che la sanità lombarda viene riformata davvero. Il Pd conferma anche l’utilizzo di ciò che in gergo consiliare viene chiamato “Jolly”, ovvero la sospensione degli strumenti di programmazione dell’aula che ogni gruppo può richiedere una volta a legislatura per i casi che ritiene più rilevanti: ciò comporta che la discussione non avrà i consueti limiti di tempo e potrà protrarsi per diversi giorni. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato | Lascia un commento

Sicurezza treni: nel provvedimento delle Lega solo corsi di formazione per personale. Eliminato riferimento alle guardie giurate

Trenord 1“Dei pistoleri minacciati da Maroni e delle guardie giurate proposte dalla Lega ciò che rimane è un progetto di legge che finanzierà corsi di formazione per i controllori a bordo treno. E’ proprio il caso di dirlo: la montagna ha partorito il topolino”. Così commenta il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri gli emendamenti, presentati dal relatore Roberto Anelli (Lega Nord), che stravolgono completamente il progetto di legge, in discussione in Commissione Trasporti, proposto dalla maggioranza volto a conferire alle guardie giurate specifiche potestà di controllo dei documenti e dei titoli di viaggio dell’utente dei mezzi di trasporto pubblico. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato | Lascia un commento