Archivi del mese: maggio 2013

Da giugno 2014 addio alla stazione internazionale di Como San Giovanni?

La stazione di Como San Giovanni rischia di non essere più stazione internazionale. Sarebbe questo l’effetto della revisione completa della linea eurocity Milano Zurigo in via di definizione da parte delle Ferrovie federali e di Trenitalia, che prevede che a partire da giugno 2014 i treni da e verso Zurigo non fermino più in centro a Como ma solo a Chiasso. Il lato positivo della riorganizzazione è che verranno aumentate le corse del Regio Express di TILO da Como a Milano. Questi dati si evincono dal progetto di orario ferroviario sottoposto alla valutazione degli utenti svizzeri sul sito www.progetto-orario.ch . Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

La Giunta stanzi a fondo perduto risorse alle imprese danneggiate dalla chiusura della SS36

Il consigliere regionale del PD Luca Gaffuri ha depositato una mozione per chiedere alla Giunta di prevedere, in fase di assestamento di bilancio, uno stanziamento a fondo perduto da destinare alle imprese danneggiate dalla chiusura della SS 36 e dalla deviazione del traffico pesante sulla SP 72. “In queste settimane – spiega Gaffuri – abbiano registrato forti e significativi cali di fatturato per le aziende della zona nei mesi di maggio e giugno 2013, se paragonate al bimestre precedente e allo stesso del 2012, dopo che dal 10 maggio scorso la canna nord della galleria Monte Piazzo è stata chiusa al traffico dall’Anas a causa dell’incremento delle spinte gravanti sul rivestimento. La strada statale 36 è l’unica arteria a quattro corsie di collegamento per il comasco con la Valtellina e la Valchiavenna – continua l’esponente PD – chiusa questa, il traffico sia leggero che pesante è stato deviato sulla Strada provinciale 72 generando ingenti ed insostenibili disagi alla popolazione, al turismo ed all’economia locale. Nella mozione chiediamo alla Giunta di impegnarsi a recuperare delle risorse pari a 500 mila euro, una cifra analoga a quella deliberata a copertura degli interventi economici volti ad attenuare i disagi economici degli esercizi commerciali per lavori di pubblica utilità per le aziende commerciali operanti nei distretti o nelle aree limitrofe dei soli Capoluoghi con più di 100.000 abitanti. Sarebbe una bella boccata d’ossigeno per le aziende comasche interessate dal disagio”.

Pubblicato in Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

La Giunta regionale fermi Lombardia Informatica

I consiglieri di opposizione in commissione bilancio hanno chiesto formalmente questa mattina che la giunta regionale inviti la controllata Lombardia Informatica a sospendere la cessione del ramo d’azienda relativo all’assistenza, o a parte di essa. La posizione dei consiglieri di PD, Patto civico Ambrosoli e MoVimento 5 stelle è stata assunta dopo aver ascoltato in audizione la dirigenza della società e le rappresentanze sindacali.

La cessione del servizio, che coinvolge una cinquantina di dipendenti della controllata regionale, dovrebbe avvenire in due diversi passaggi, il primo dei quali – la cessione a una newco interamente controllata da Lombardia Informatica – entro la fine del mese di maggio, dunque entro due giorni.

I consiglieri Enrico Brambilla, Luca Gaffuri e Fabio Pizzul del Pd, Roberto Bruni del Patto Civico Ambrosoli e Stefano Buffagni e Eugenio Casalino del M5S hanno unitariamente deciso di chiedere alla Giunta una moratoria di operazioni di cessione per tre ragioni: non esiste un preciso piano industriale che dettagli la necessità dell’azienda di spogliarsi del servizio e dei 50 addetti coinvolti, non sono stati assunti accordi con le rappresentanze sindacali per concordare le condizioni del passaggio dei dipendenti ad altra società e l’operazione verrebbe condotta da vertici societari in scadenza, lasciando al prossimo consiglio di gestione una decisione già assunta senza peraltro un piano preciso. I consiglieri hanno accolto le ragioni dei rappresentanti sindacali che si sono detti pronti ad assumere le decisioni del caso, fino all’impugnativa, se non ci sarà un’interlocuzione con l’azienda sulla cessione.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Maltempo: se ne parla in Commissione il 5 giugno

“L’assessore regionale all’agricoltura Fava ha sostanzialmente accolto il contenuto della nostra mozione sui danni che il maltempo ha provocato alle imprese agricole. E ha confermato che il 5 giugno il documento verrà discusso in VIII Commissione Agricoltura, dopo aver ascoltato le associazioni di categoria e le Province”. E’ soddisfatto Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, dopo l’intervento dell’assessore in Consiglio regionale, sollecitato proprio dal Partito democratico. Gaffuri ne spiega i motivi: “Abbiamo depositato la mozione il 21 maggio, a seguito della richiesta dello stato di calamità da parte delle associazioni agricole, le quali indicavano una stima prudenziale di almeno il 30% di prodotto lordo non vendibile”. Oltre a rendere noti i dati del disastro agricolo, il documento chiede di impegnare la Giunta regionale “ad avviare immediatamente le procedure per la dichiarazione dello stato di calamità nelle aree più colpite della Lombardia e a effettuare con la massima urgenza una puntuale ricognizione e stima dei danni, al fine di poter valutare, con il coinvolgimento della VIII Commissione Agricoltura, ogni ulteriore intervento pubblico che si dovesse rendere necessario”. Senza contare che intanto il maltempo sta proseguendo, peggiorando una situazione già critica. “Ci pareva importante cominciare ad avere delle precisazioni dall’assessore su cosa sta facendo realmente la Giunta e se le procedure sono state avviate – aggiunge Gaffuri –. Fava ha spiegato passo passo come si sta muovendo il suo assessorato e dicendo le stesse cose che, in sostanza, sono contenute nella nostra mozione”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, dalla Regione | 1 commento

PGT, ok il progetto di legge. Ora attenzione al consumo di suolo

Oggi, durante i lavori d’Aula del Consiglio regionale, è stata approvato il progetto di legge che modifica la legge 12 relativa alle nuove norme per il governo del territorio e indica regole più stringenti per tutti i comuni lombardi che non si sono ancora dotati dei Pgt. Soddisfazione è stata espressa dai consiglieri regionali del Pd Luca Gaffuri e Raffaele Straniero. “E’ un buon risultato – commentano – ottenuto in tempi rapidi così come chiedevano i Comuni e gli ordini professionali e le imprese di settore colpiti in modo particolare dalla crisi. Entro un anno tutti gli enti locali ancora sprovvisti saranno dotati degli strumenti di pianificazione urbanistica così come prevede il testo approvato. Il lavoro della Commissione non termina oggi – spiegano i due esponenti del Pd – Da domani inizia una seconda fase di monitoraggio costante volto a controllare l’iter dei singoli procedimenti e affiancare i comuni che incontrano più difficoltà per evitare le sanzioni o, in un’ultima istanza, il commissariamento”.

“L’obiettivo che ci eravamo posti è stato raggiunto – concludono – ora si apre la vera partita di questa legislatura: la riforma della legge 12 del 2005 con particolare attenzione al contenimento del consumo di suolo, la nostra priorità. Auspichiamo che con lo stesso atteggiamento, la Commissione porti avanti un lavoro, condiviso e proficuo, per dare seguito all’indirizzo votato oggi in Aula sulla pianificazione di area vasta sovra comunale”.

Pubblicato in Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Presto il Parco della Brughiera, come chiesto già la scorsa legislatura

Regione Lombardia istituirà a breve due nuovi parchi regionali: il Parco della Brughiera, situato in prevalenza nella provincia di Como, e il Parco del Basso Lambro, che ha superficie quasi completamente nel lodigiano. Lo ha annunciato l’assessore regionale all’Ambiente Terzi, ascoltata in VIII Commissione Agricoltura, su precisa richiesta del Gruppo regionale del Pd.

 

“Noi del Pd ci siamo detti d’accordo con l’assessore sulla necessità di una razionalizzazione degli enti parco, ma le abbiamo fatto anche presente che era necessario portare a termine i progetti di istituzione di nuove aree protette già avviati nella scorsa legislatura – commenta Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd –. Ci ha fatto piacere sapere, dopo nostra precisa richiesta, che proseguirà l’impegno sull’istituzione del Parco della Brughiera, proposto dal Pd già da anni e a cui ha lavorato molto il Comitato promotore e che ha avuto impulso negli ultimi mesi grazie alla volontà di alcuni Comuni del territorio comasco e monzese. Secondo noi, ogni nuovo parco è una nuova valorizzazione ma anche un’estensione delle aree protette a tutela della nostra regione”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , | Lascia un commento

Regione e ANAS insieme al territorio per risolvere la questione della Statale Regina

“E’ sempre più lampante come la realizzazione della variante della Tremezzina non sia un’opera che deve rispondere ad un bisogno locale bensì un’infrastruttura necessaria per l’intero sistema di mobilità nel nord della Lombardia. Ora Regione Lombardia ed ANAS devono impegnarsi a fondo per limitare i disagi fino alla riapertura della SS 36”. Questo il pensiero dell’On. Mauro Guerra e del consigliere regionale, Luca Gaffuri, che questa mattina hanno partecipato ad un incontro in Prefettura a Como per fare il punto sullo stallo viabilistico provocato dalla chiusura della Superstrada 36 lungo la Statale Regina che costeggia la sponda occidentale del Lario. “Auspico che al più presto possibile ANAS e Regione  Lombardia possano mettere a disposizione i movieri in corrispondenza delle tre strettoie della Tremezzina che, visti gli elevati livelli di traffico in queste settimane di emergenza, stanno provocando il blocco della circolazione lungo tutto il lago– commenta l’On. Guerra -. Quello preso da ANAS e Regione è un impegno fondamentale per assicurare il bisogno di mobilità delle persone e delle merci ed è importante questa presa di coscienza. Finora, infatti, l’onere di affrontare la difficile situazione è stato sostenuto dai Comuni della zona che hanno svolto in modo encomiabile il loro dovere”. Nel dettaglio saranno dodici gli uomini che ANAS dovrebbe schierare nei punti critici della Statale insieme a tre impianti semaforici. “Confido che Regione Lombardia si comporterà nello stesso modo e con le stesse tempistiche viste per agevolare, per quanto possibile, la circolazione lungo la vecchia statale sulla sponda orientale del lago – rileva il consigliere regionale Gaffuri –. Ritengo, inoltre, che ben presto lo stato dell’intero sistema di viabilità del Lario sia affrontato da Regione Lombardia in modo unitario ovvero coinvolgendo allo stesso tempo le realtà di Como, Sondrio e Lecco. Ecco perché auspico che a breve i responsabili regionali dell’ANAS vengano a riferire a Milano in Commissione Mobilità. E’ comunque una bella notizia sapere che tutte le parti in causa si sono impegnate affinché la SS36 possa riaprire, seppur parzialmente, entro metà giugno”. “Questa è un’emergenza che, paradossalmente, può far bene alla sponda occidentale del lago in quanto ha mostrato che la variante della Tremezzina è un’infrastruttura importante non solo per il territorio che attraversa bensì per tutto il sistema viabilistico del nord Lombardia. Per questo mi auguro – conclude l’On. Guerra – che dai progetti preliminari si possa passare al più presto alla progettazione definitiva dell’opera ed alla ricerca delle fonti di finanziamento. Non sono solo i paesi rivieraschi a chiederlo bensì i territori delle province di Como, Lecco e Sondrio”.

Pubblicato in dalla Regione, Mobilità | Taggato , | Lascia un commento

Caso viabilistico sul Lario: l’ANAS in Regione

Convovocazione immediata dei responsabili dell’ANAS davanti ai membri della V Commissione di Regione Lombardia “Territorio ed infrastrutture” per discutere della situazione di particolare crisi in cui versa la viabilità sulle due sponde del Lario in seguito alla chiusura della Superstrada 36 dovuta a gravi problemi strutturali rilevati nella galleria Monte Piazzo. E’ quanto ha chiesto quest’oggi il consigliere regionale comasco del PD, Luca Gaffuri, ad Alessandro Sala, Presidente della V Commissione Regionale. “La situazione viabilistica sul Lario sta raggiungendo il collasso – sottolinea Gaffuri – con ingenti disagi alla popolazione, al turismo ed alla economia locale. Ho quindi fatto seguito ad analoga richiesta presentata dal collega consigliere regionale di Lecco, Raffaele Straniero, perché siano convocati urgentemente in audizione presso la V Commissione i responsabili di Anas e i rappresentanti degli Enti locali e le Parti Sociali ed Economiche dei territori interessati, con l’auspicio che vengano coinvolti anche le Amministrazioni provinciali, i Comuni e le rappresentanze di categoria. Tutto ciò per fare il punto delle situazioni di criticità che si stanno verificando, valutare e coordinare le possibili soluzioni e conoscere le tempistiche degli interventi programmati”.

Pubblicato in dalla Regione, Mobilità | Taggato , , | 1 commento

Gioco d’azzardo, presto una nuova legge ripartendo dalle nostre proposte

Sono partite oggi nella Commissione consiliare Attività Produttive le audizioni, che continueranno nella prossima seduta convocata per il 23 maggio, in merito alle attività commerciali del gioco d’azzardo. I consiglieri hanno convenuto sulla necessità di dare avvio ad uno specifico gruppo di lavoro che si occuperà di portare avanti una proposta di legge che tocchi tutti gli aspetti connessi alla regolamentazione di questa attività, compreso il tema, tanto attuale quanto drammatico, della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico.

“Già dalla scorsa legislatura abbiamo lavorato sul problema del contrasto alle dipendenze dando vita ad una proposta di legge che oggi può costituire una piattaforma di partenza per un nuovo documento che tenga insieme diversi aspetti. Fondamentale che ci sia il prima possibile una legge nazionale che dia attuazione all’inserimento delle ludopatie nei LEA (livelli essenziali di assistenza) recentemente previsto e che legiferi sugli aspetti di natura urbanistica e commerciale – ha detto il consigliere Pd Luca Gaffuri – Siamo disponibili dunque a lavorare su un intervento regionale che parta anzitutto dagli aspetti più propriamente sociosanitari del fenomeno e che non corra poi il rischio di essere reso inefficace per invasione di competenze che non sono proprie della Regione”.

 

Pubblicato in dalla Regione, dalle Commissioni, Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

Rimborsi: siamo certi di aver agito nel rispetto della legge

“Abbiamo appreso oggi che la Corte dei Conti ci contesta spese per 46mila euro, meno del 5% dei fondi di funzionamento del gruppo del PD per il 2012. Ribadiamo la nostra convinzione: siamo certi di aver agito nel rispetto delle leggi in vigore e auspichiamo vi sia una sede nella quale far valere le nostre ragioni”. Lo dichiara il consigliere regionale ed ex capogruppo del Pd Luca Gaffuri.

“Ci è stato chiesto dalla Corte dei Conti – aggiunge Enrico Brambilla, tesoriere del gruppo PD nella nuova legislatura, da aprile 2013 – di dare spiegazioni su spese per 360mila euro risalenti allo scorso anno e lo abbiamo fatto, dettagliando voce per voce. Peraltro le nostre spese per il 2012, e siamo gli unici ad averlo fatto, sono pubblicate sul nostro sito internet, perché non temiamo la trasparenza. Sono stati contestati i pranzi di rappresentanza e le corse in taxi, così come una spesa per la comunicazione e i catering a un ciclo di convegni. Spese che sono state effettuate nell’ambito dell’esercizio del mandato di consiglieri regionali. Se questo è il criterio siamo curiosi di conoscere le contestazioni mosse all’ex presidente della Giunta e ai suoi assessori. Occorre comunque che ci sia chiarezza definitiva su ciò che è ammissibile e ciò che non lo è, nel frattempo abbiamo sospeso quasi ogni spesa”.

Pubblicato in dalla Regione | Lascia un commento