Ritardi dei treni: l’assessore ai Trasporti venga subito in Commissione!

“I pesanti ritardi e le numerose soppressioni dei treni registrati tra domenica e questa mattina non possono essere giustificate da un semplice problema al sistema informatico. Si sono registrati pesanti ritardi che hanno raggiunto anche i 90 minuti e numerose cancellazioni di convogli in un’area, come quella comasca, a 30/40 chilometri di distanza da Milano. Alla luce di tutto quel che è accaduto riteniamo che l’amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz debba presentare le proprie dimissioni. E’ una richiesta che avevamo già espresso questa mattina prima ancora che le vicende giudiziarie prendessero il sopravvento”. Così il capogruppo del Partito democratico Luca Gaffuri interviene in merito ai pesanti ritardi e le numerose soppressioni dei treni registrati tra ieri e oggi. “Il servizio ferroviario regionale è ancora in tilt e i pendolari sono allo sbando – continua Gaffuri – La regione deve intervenire immediatamente affinché venga ripristinata al più presto l’operatività del servizio”.

 

I consiglieri regionali del PD, membri della Commissione Trasporti in Consiglio regionale, Agostino AlloniFranco Mirabelli,Stefano TosiFrancesco Prina e Giuseppe Villani, assieme ai colleghi Fabrizio Santantonio, Luca Gaffuri e Giovanni Pavesi hanno richiesto al presidente Rienzo Azzi con una lettera di convocare con urgenza un’audizione dell’assessore regionale ai trasporti Andrea Gilardoni per relazionare in merito ai disservizi registrati in questi due giorni e sulle misure attivate per ripristinare la corretta operatività del servizio ferroviario regionale.

“Siamo consapevoli che l’attività istituzionale del Consiglio regionale sta vivendo la fase di gestione ordinaria delle attività che solitamente prevede l’attenzione ai soli atti indifferibili – dichiarano i consiglieri del PD -  ma i pesanti disagi vissuti dai pendolari in questi giorni e la vicenda che ha coinvolto l’Amministratore delegato di Trenord, Giuseppe Biesuz ci spingono a chiedere, con la massima urgenza, un’ audizione in Commissione V dell’assessore Gilardoni per avere deve delucidazioni su quel che è accaduto e  per conoscere gli strumenti messi in campo per ripristinare la gestione del trasporto ferroviario lombardo. Ci auguriamo che venga accolta la nostra richiesta”.

Articolo scritto in Mobilità e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>