La relazione di fine mandato del segretario provinciale Fabrizio Santantonio

ALL’ASSEMBLEA PROVINCIALE LA RELAZIONE DI FINE MANDATO DEL SEGRETARIO SANTANTONIO: “GEOGRAFIA POLITICA DEL LODIGIANO PROFONDAMENTE MUTATA IN DUE ANNI, MA IL PD RESTA UNA PRESENZA VIVA E PROPOSITIVA, PUNTO DI RIFERIMENTO PER DIFENDERE E CONSOLIDARE, NELLE ISTITUZIONI E NELL’ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI, L’IDEA DI UN TERRITORIO UNITO, MESSO IN DISCUSSIONE DA TROPPO SCELTE DIVISIVE”

 

Si è tenuta la sera di lunedì 18 giugno l’assemblea provinciale degli iscritti e degli elettori del Partito Democratico. Di fronte ad un pubblico numeroso, che ha riempito la sala “A.Granata” di via Solferino, il segretario provinciale Fabrizio Santantonio (coadiuvato al tavolo dalla presidente dell’assemblea Anna Zeni e dal tesoriere della Federazione del Lodigiano, Federico Moro, alla presenza dell’onorevole Lorenzo Guerini) ha svolto la relazione introduttiva ai lavori, proponendo un’analisi degli avvenimenti che hanno caratterizzato la politica locale nell’ultimo anno e tracciando un bilancio del lavoro svolto dalla segreteria nel corso del mandato che si avvicina a conclusione. Nell’occasione, Santantonio ha comunicato la decisione di dimettersi dalla carica di segretario in lieve anticipo rispetto alla scadenza naturale e alla convocazione del congresso provinciale, prevista entro la fine del 2018.

Tale scelta, motivata dall’impossibilità personale di continuare a garantire la necessaria continuità di impegno richiesta dalla carica, è stata assunta (con identiche motivazioni) anche dal responsabile enti locali, Luca Marini, e dalla responsabile organizzativa, Erika Bressani. Nel percorso di avvicinamento al congresso, la segreteria sarà gestita in modo collegiale dai restanti membri in carica (la vice segretaria Roberta Vallacchi, il tesoriere Federico Moro, il responsabile della Festa dell’Unità provinciale Roberto Gazzonis, la delegata alla comunicazione Laura Tagliaferri, la segretaria dei Giovani Democratici Carolina Faccini, il segretario del circolo di Lodi, Andrea Ferrari, il consigliere regionale Patrizia Baffi ed i delegati Mariagrazia De Carolis, Mattia Mozzicato, Angela Opizzi e Claudio Filippucci), che saranno coadiuvati dai membri cooptati Lorenzo Guerini, Osvaldo Felissari, Giuseppe Russo (capogruppo Pd in consiglio provinciale), Alberto Vitale (in rappresentanza dei sindaci Pd del territorio) e Giuseppe Sozzi (presidente dell’Associazione Comuni del Lodigiano).

Nel suo intervento, a conclusione del mandato quale segretario provinciale, Fabrizio Santantonio ha ringraziato “tutte le persone con cui ho avuto la preziosa opportunità di collaborare in questi anni; grazie per la passione, per la voglia di continuare a capire ed approfondire (come con le numerose e apprezzate iniziative di formazione), per la capacità organizzativa (a partire da quell’autentica impresa che è l’allestimento della Festa dell’Unità), per la disponibilità a farsi carico di problemi e responsabilità, dimostrando cosa significhi fare politica cercando di rendere migliore il presente e di costruire un futuro di maggiori opportunità per tutti”.

In merito alla situazione politica, Santantonio ha fatto riferimento “ad una fase che per il Pd è sicuramente di difficoltà, in termini di consenso e di capacità di incidere sulle scelte politiche sia nazionali che locali; tuttavia questa difficoltà oggettiva non può cancellare l’evidenza che il Partito Democratico continua ad essere una presenza viva e concreta, con valori da testimoniare e proposte da proporre, al Paese e al territorio. Nel Lodigiano il Pd mantiene una significativa rappresentanza nelle istituzioni e una apprezzabile capacità di iniziativa, a partire dal protagonismo del nostro partito nel dibattito sul futuro del territorio, sulle sue prospettive di sviluppo e sulla necessità di tutelare e di consolidare un “sistema territorio” che molti mettono avventatamente in discussione e di cui abbiamo invece ancor più bisogno, anche se a volte possiamo avere l’impressione di essere rimasti l’ultimo e unico baluardo della coesione territoriale, pesantemente messa in discussione dalle scelte sempre più divisive fatte da altre forze politiche. E’ invece urgente e indispensabile ribadire la nostra posizione su temi come l’autonomia territoriale, la progettazione del futuro sociale ed economico delle nostre comunità, la preservazione di servizi fondamentali in campo sanitario e socio-assistenziale, la ricerca di un giusto equilibrio tra l’inevitabile proiezione verso le opportunità che il rapporto con Milano può offrire al Lodigiano e l’attenzione a non finire inglobati e marginalizzati. E’ questa la direzione che abbiamo tenuto in questi anni, pur nelle difficoltà di un cambiamento di governance che in un paio d’anni ha visto ribaltati i rapporti politici sul territorio, insidiando risultati di gestione e di programmazione dei servizi locali che avevano rappresentato una conquista e che ora devono invece essere difesi. Il Pd ed il centrosinistra non guidano più il Comune capoluogo, né due degli altri tre principali centri del territorio, né la Provincia, ma esprimono ancora l’amministrazione della maggior parte dei Comuni lodigiani ed hanno confermato una rappresentanza istituzionale in Parlamento e recuperato quella in Regione, dopo una legislatura di assenza. Si tratta di un potenziale politico considerevole, di cui dobbiamo essere consapevoli e da cui dobbiamo e possiamo ripartire; certamente il partito ha bisogno di ridefinire direzione e obiettivi, anche mettendosi in discussione, ricostruendo alleanze e rielaborando la piattaforma politica. In questa prospettiva di ricostruzione, che parte dall’ancoraggio a valori e principi che restano saldi e chiari, c’è indubbiamente bisogno di un passaggio congressuale che segni un confronto vero e concreto sui contenuti, per individuare con lucidità i problemi del territorio e trovare strumenti efficaci per affrontarli”.

Pubblicato in Comunicati | Lascia un commento

Gori, Martina e Veltroni a Lodi

Fine campagna elettorale in grande, con tre ospiti di rilievo nel nostro territorio. Si comincia il 28 febbraio alle 18.30 con Giorgio Gori. Proseguiamo il giorno successivo (1 marzo) alle 15 con Maurizio Martina e a seguire con Walter Veltroni: quest’ultimo visiterà la nostra bella Cattedrale Vegetale alle 17 e terrà un incontro pubblico alle 18. L’incontro con Giorgio Gori si terrà nell’Aula Magna del Liceo Verri, quello con Maurizio Martina in Sala Granata e quello con Walter Veltroni in Sala Rivolta. Ecco i volantini promemoria di tutti e tre gli appuntamenti. #savethedate!

6 Lodi corretto  (1) A4 INCONTRO PUBBLICO_Maurizio Martina (1)A4 INCONTRO PUBBLICO_Walter Veltroni

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Incontro con Guerini e Richetti

A4 INCONTRO PUBBLICO_richetti

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento