Siamo tutti Charlie Ebdo: sabato il presidio a Lodi

Siamo tutti Charlie Ebdo: sabato mattina il presidio PD in corso Umberto

A gran voce il Partito Democratico lodigiano esprime la sua ferma condanna dell’attentato terroristico che ha colpito la sede del giornale satirico parigino.
“Siamo sconvolti, come tutti, dalla brutalità di questo massacro che ha ucciso dodici innocenti – afferma Damiano Rossi, segretario Pd del capoluogo – Un attacco tanto più grave in quanto colpisce la sede di un giornale, simbolo della libertà di pensiero”.

Spontaneamente, in queste ore, è nata tra i militanti l’idea di organizzare un presidio, che in poche ore ha ricevuto l’appoggio anche di tante altre forze politiche, movimenti, associazioni e semplici cittadini.
Il ritrovo è quindi per sabato mattina alle ore 10 davanti alla Prefettura in corso Umberto a Lodi. Armati semplicemente di matite, senza simboli o bandiere di partito, si risponderà alla violenza con le armi dell’informazione e del pensiero critico.

“La libertà è più forte della paura – commenta il segretario provinciale Fabrizio Santantonio – e questo presidio, come gli altri organizzati in tutta Europa, è quello di uomini e donne, cittadini e cittadine che si battono per i valori fondanti della democrazia”.

La preoccupazione degli esponenti del Pd riguarda anche le possibili strumentalizzazioni dell’accaduto: “Dopo l’attentato, i vari Salvini, Le Pen ecc. ci propineranno nuovamente crociate che nascondono soltanto odio e paura – scrive Roberto Gazzonis, esponente dei Giovani Democratici, sul suo profilo facebook – La vera battaglia che la politica deve portare avanti è invece quella sui diritti: su questo piano può nascere una grandissima contrapposizione, non con il mondo islamico, sia chiaro, ma con il mondo dei fondamentalismi di qualsiasi credo e di qualsiasi provenienza. La parità dei sessi, la giustizia sociale, l’uguaglianza sostanziale, la libertà d’amare, la facoltà di esprimere opinioni e di praticare confessioni religiose: con questi e tanti altri argomenti dobbiamo rispondere a chi con forza e violenza limita la libertà altrui”.

Al presidio di sabato mattina sarà presente anche il presidente della provincia Mauro Soldati, anch’egli sconvolto dall’accaduto e preoccupato – come tutto il PD lodigiano – dei possibili sviluppi xenofobi e islamofobi di questa pagina nera dell’informazione.

10931328_1019675491379803_6348080955492425886_n

Articolo scritto in Blog Dem, Eventi, Idee e politica e con i tag , , , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>